L’Euro NCAP non si occupa esclusivamente di crash test. Negli ultimi anni, l’attività dell’ente di valutazione europeo ha riguardato sempre di più anche i sistemi di assistenza alla guida, che ormai rappresentano una componente (spesso di serie) fondamentale per la maggior parte delle auto.

In una nuova tornata di test, quindi, l’Euro NCAP ha messo sotto esame i dispositivi montati da Alfa Romeo Tonale, Nissan Ariya e Renault Austral. In particolare, l’ente ha analizzato la “Assistance Competence” (ossia la capacità d’intervento dei sistemi) e il “Safety Backup” (ovvero come l’auto si comporta nel caso di guasto di uno o più sistemi).

È da notare come la valutazione non sia composta solo dai test su strada, ma anche sul materiale promozionale e su come il guidatore è stato “educato” all’utilizzo dei dispositivi.

Alfa Romeo Tonale

Euro NCAP testa i sistemi di assistenza alla guida di Alfa Romeo Tonale

Euro NCAP testa i sistemi di assistenza alla guida di Alfa Romeo Tonale

Il nuovo crossover del Biscione ha ricevuto un risultato “moderato”, con due stelle su quattro e un 54% nell’Assistance Competence e un 76% nel Safety Backup. La Tonale è equipaggiata con l’Active Driving Assist, che riconosce i limiti di velocità presenti per adattare il cruise control, oltre ovviamente al mantenimento di corsia e al Blind Spot per avvisare dell’arrivo di un veicolo dall’angolo cieco.

Euro NCAP evidenzia alcune imprecisioni nel materiale promozionale, mentre nella dotazione non è prevista una telecamera sul quadro strumenti per monitorare l’attenzione del conducente. Inoltre, il cruise control non adatta la velocità in curva o rotonda e il Blind Spot System non può intervenire attivamente sullo sterzo.

Resta comunque positivo il feedback della frenata d’emergenza e il comportamento della vettura in caso di guasto dei vari sistemi.

Nissan Ariya

Euro NCAP testa i sistemi di assistenza alla guida di Nissan Ariya

Euro NCAP testa i sistemi di assistenza alla guida di Nissan Ariya

Massimo dei voti per il SUV elettrico giapponese che ottiene una valutazione di 4 stelle su 4, oltre a un ottimo 77% nell’Assistance Competence e a un 86% nel Safety Backup.

La Nissan monta il pacchetto ProPilot Assist, che viene correttamente descritto nei materiali promozionali e nel manuale d’uso. La presenza dei dispositivi è ben segnalata nel quadro strumenti e nell’head-up display, anche se manca una telecamera interna per il monitoraggio del conducente.

Il cruise control dell'Ariya adegua la velocità in base alla tortuosità della strada e dei limiti di velocità, mentre il Blind Spot è attivo. Infine, in caso di mancata risposta del conducente ai segnali visivi e acustici, l’auto è in grado di arrestarsi in tutta sicurezza. E, qualora la telecamera e il radar siano fuori uso, il guidatore viene avvisato con una scritta specifica (come sulla Tonale e sull’Austral).

Renault Austral

Euro NCAP testa i sistemi di assistenza alla guida di Renault Austral

Euro NCAP testa i sistemi di assistenza alla guida di Renault Austral

4 stelle su 4 anche per l’Austral, che riceve un 77% nell’Assistance Competence e un 92% nel Safety Backup. La Renault è equipaggiata con l’Active Driver Assist, il quale viene descritto e comunicato correttamente. Il quadro strumenti e l’head-up display mostrano in modo chiaro le informazioni principali sui dispositivi di assistenza, anche se pure in questo caso manca una telecamera che tiene d’occhio l’attenzione del conducente.

Il cruise control si basa sulla navigazione per riconoscere segnali stradali, curve e rotonde (ma non gli incroci), adattando la velocità di conseguenza. Nelle curve più tortuose l’auto rimane in traiettoria, tranne che alle velocità più elevate.

Comodo l’Active Blind Spot che impedisce di cambiare corsia qualora sia in arrivo un veicolo alle spalle.

Fotogallery: Euro NCAP testa i sistemi di assistenza alla guida di Alfa Romeo Tonale, Nissan Ariya e Renault Austral