L'estate è la stagione in cui si viaggia di più, spesso in auto. Abbiamo già parlato della differenza tra i due attuali sistemi di telepedaggio in autostrada - Telepass e UnipolMove - ma ricordate che esiste anche un altro modo per velocizzare le operazioni di pagamento?

L'alternativa gratuita al Telepass per pagare il pedaggio senza l'utilizzo di contanti è il contactless. Sì, proprio lo stesso che usiamo quotidianamente per gli acquisti, che nel caso delle autostrade ha delle corsie dedicate e la possibilità di non dover mai inserire il PIN. Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Pedaggi autostradali con il contactless: come funziona

Pagare il pedaggio autostradale con una carta abilitata contactless (che sia un bancomat o una carta di debito) è molto semplice. Arrivando al casello, si dovrà semplicemente avvicinare la tessera al lettore preposto (in foto qui sotto un esempio) e attendere l'accensione della piccola luce verde. Una volta ricevuto l'ok, la sbarra si aprirà e potrete procedere al passaggio. L'importo vi sarà addebitato direttamente sul conto corrente senza costi aggiuntivi.

Per pagare in questo modo, la prima cosa da ricordare è che si devono utilizzare le corsie dedicate alle carte (quelle con 3 tessere disegnate), che naturalmente, a discapito di cosa si possa pensare leggendo i cartelli, non sono dedicate esclusivamente agli utenti Viacard - tra l'altro ormai in un numero davvero ristretto.

Il lettore di carte sviluppato da Ingenico

Pedaggi autostradali con il contactless: quanto costa

Come detto, pagare con un metodo contactless il pedaggio autostradale non prevede costi aggiuntivi, cosa che invece avviene (tramite canoni) sia con Telepass sia con UnipolMove, né da parte del gestore autostradale né da parte della banca, sotto forma di commissioni standard.

Tuttavia è sempre bene mettersi in contatto con il proprio istituto bancario o di credito prima di partire, per chiedere se sono previste commissioni extra per questo genere di pagamenti e se la carta che si intende utilizzare è già abilitata ai pagamenti senza inserimento fisico - in alcuni casi bisogna attivare la funziona sul sito web dell'istituto o sull'app.

Scendendo più nel dettaglio, i metodi di pagamento accettati da Autostrade per l'Italia sono i seguenti:

  • Carte di Credito aderenti ai circuiti Visa, Mastercard e American Express senza digitazione del codice PIN
  • Bancomat/Carte di debito aderenti al circuito Fast Pay, Maestro e Vpay senza digitazione del codice PIN 
  • Viacard (a scalare e di conto corrente).
In questo esempio, per pagare con le carte (sia contactless che non) bisognerà utilizzare la corsia centrale

Pedaggi autostradali con il contactless: i vantaggi

In un Paese come l'Italia, in cui ancora oggi si fa ampio uso di soldi contanti, usare le carte per pagare il pedaggio autostradale può sembrare un metodo futuristico o poco sicuro. Si tratta invece di un pagamento regolarizzato e controllato al 100%, con varchi costantemente videosorvegliati e sottoposti a manutenzione regolare, proprio per evitare possibili frodi.

Uno dei vantaggi principali del sistema è sicuramente quello di velocizzare, di molto, il pagamento della tariffa, riducendo le code nelle giornate di bollino rosso e nero, evitando anche di far perdere denaro nella fretta - è molto frequente, per esempio, la caduta delle monete nel passaggio dal portale all'abitacolo.

telepass-alternative-come-pagare-pedaggio-auto Vedi tutte le notizie su Telepass e non solo, tutte le alternative per pagare il pedaggio

Ma non solo. Rimuovere il passaggio di contanti o monete può anche aumentare l'igiene e la concentrazione nelle fasi di ripartenza dal casello, durante le quali, ancora oggi, per la fretta si assiste quotidianamente a casi di "sistemazione dei soldi" con auto in movimento (una condizione pericolosissima).

Infine, vale la pena ricordare anche che per chi non fosse dotato di una carte abilitata al pagamento contactless, quasi tutti i portali d'Italia sono ancora dotati del tradizionale dispositivo per l'inserimento fisico, anche in questo caso regolarmente mantenuto e certificato per evitare manomissioni.