Chi ha deciso di andare in vacanza a luglio anziché ad agosto nell'estate 2023? Impossible stabilirlo con certezza, ma come ogni anno probabilmente in molti.

A tal proposito la Polizia di Stato ha recentemente pubblicato le prime stime di traffico per i weekend di questo primo mese effettivo d'estate. Attenzione ai rientri di domenica e alle partenze nei sabato mattina, ma anche ad alcuni venerdì pomeriggio.

Un mese caldo

Secondo la Polizia Stradale e Autostrade per l'Italia, luglio sarà un mese molto caldo, non solo per le temperature ma anche per il traffico. Soprattutto per quello previsto in entrata e in uscita dai grandi centri urbani, il sabato mattina verso le località turistiche e la domenica sera di rientro.

Fin qui nulla di nuovo direte, ma non è finita qui. L'organo di competenza esorta infatti anche a tenere d'occhio gli spostamenti del venerdì sera e del lunedì mattina. Le giornate lunghe e le alte temperature, infatti, potrebbero esortare migliaia di italiani a organizzare dei fine settimana lunghi non previsti.

 

Il blocco dei mezzi pesanti

Come abbiamo ricordato più volte il calendario completo dei blocchi alla circolazione per i mezzi pesanti prevede, nel mese di luglio, diverse giornate di stop ai veicoli commerciali.

In particolare, tutti i sabati del mese non potranno circolare dalle 8:00 alle 16:00 e tutte le domeniche del mese non potranno circolare dalle 7:00 alle 22:00. Ma non solo. Gli ultimi due venerdì pomeriggio del mese (21 e 28 luglio), i camion non potranno circolare dalle 16:00 alle 22:00, con l'obiettivo di agevolare l'arrivo del mese di agosto.

Evitare le code è possibile

Se le code in autostrada vi spaventano, sappiate che esistono diversi modi per provare a evitarle. Prima di tutto, in questi casi è sempre consigliato l'uso dei moderni sistemi di navigazione con previsione del traffico (come Waze o Google Maps) ma anche i sistemi proprietari delle case presenti direttamente sugli infotainent più moderni, con connessione online o sistema TMC Pro.

Utilizzare Telepass o UnipolMove aiuta a evitare le code e non è da sottovalutare il pagamento contactless.

Il sistema contactless per pagare l'autostrada

Previsioni del traffico: come restare informati

#Radio. Sulla frequenza 103.3 IsoRadio, il canale della Rai attivo 24 ore 24. IsoRadio può essere ascoltato anche tramite la radio digitale DAB, a patto che la zona percorsa sia raggiunta dal servizio. L'emittente RTL 102.5, sulla frequenza 102.5, effettua interventi straordinari nel caso di situazioni critiche. Altrimenti si collega con gli operatori del Centro Operativo di Viabilità di Autostrade per l'Italia.

#Telefono. Il canale telefonico del CCISS (Centro di coordinamento informazioni sulla sicurezza stradale) è raggiungibile al numero verde gratuito 1518 (attivo 24 ore 24). L'operatore privato Autostrade per l'Itala ha istituito il numero a pagamento 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24 e per 7 giorni alla settimana.

#App. L'applicazione del CCISS è disponibile per smartphone Apple e Android. In alternativa si può scaricare MyWay di Autostrade per l'Italia, sempre per dispositivi Apple e Android. Eventualmente ci si può collegare al sito del CCISS o a quelli dei vari operatori privati, come ad esempio Autostrade per l'Italia o Autovie Venete. Di app per vedere il traffico lungo il nostro tragitto ce ne sono molte altre, compresi navigatori satellitari online completamente gratuiti.

#Facebook e Twitter. Autostrade per l'Italia aggiorna regolarmente la sua pagina Facebook. Oppure si può seguire CCISS su Twitter tramite il profilo @cciss_ministero.

#Televideo. Il Televideo RAI dedica pagine nazionali e regionali alla situazione della viabilità, a cura del CCISS Viaggiare Informati. Qui ulteriori informazioni.