Nei prossimi mesi, le BMW con guida autonoma di livello 3 inizieranno i test a Shanghai. La Casa dell'Elica è la seconda dopo il Gruppo General Motors a ricevere l'ok dalle autorità cinesi per i collaudi sui sistemi di assistenza alla guida evoluti.

I modelli dotati di questi sistemi potranno essere guidati su tratte specifiche di tangenziali e autostrade nei dintorni di Shanghai. L'obiettivo finale - ovviamente - è di rendere accessibile questa tecnologia il prima possibile anche ai clienti privati.

Al lavoro anche in Germania

Uno dei modelli che sarà oggetto di test sarà la nuova BMW Serie 5, che in Cina è disponibile anche a passo lungo. Da notare come la berlina bavarese ha ricevuto il via libera anche in Germania, con le consegne dei primi modelli con guida autonoma di livello 3 che avverranno nel corso della primavera 2024.

Nuova BMW Serie 5, la prova del prototipo di Motor1.com

BMW Serie 5, una dimostrazione del funzionamento dell'Assist Plus

Tra le caratteristiche più interessanti della Serie 5, c'è l’Assist Plus, un sistema utile soprattutto in autostrada. Una volta ricevuto il “via libera” dal quadro strumenti con un apposito segnale, si possono togliere le mani dal volante fino ai 130 km/h e lasciare che la vettura proceda alla velocità impostata rimanendo al centro della corsia. 

Non solo: sulla BMW, per effettuare un sorpasso, è sufficiente volgere lo sguardo verso la corsia libera. Il sistema "legge" il movimento degli occhi attraverso una telecamera montata sopra al quadro strumenti e, se le condizioni di sicurezza lo permettono, l'auto può eseguire autonomamente la manovra.

Occhio anche a Mercedes (negli USA)

Ricordiamo che alla guida autonoma di livello 3 stanno lavorando anche altri Costruttori come Mercedes. In particolare, la Casa tedesca sta lanciando in queste settimane in California e Nevada una flotta di EQS speciali per il programma di sviluppo "Drive Pilot: First Class".

La guida autonoma di livello 3 arriva sulle Mercedes americane

Il comando per attivare il Drive Pilot sulla Mercedes EQS

Il Drive Pilot permette ai conducenti di lasciare temporaneamente il controllo del volante in certe situazioni e fino a 65 km/h su certi tratti di autostrada.

Una volta attivato, il sistema gestisce la velocità, la distanza e la corsia, permettendo ai passeggeri di accedere a determinate applicazioni sul display centrale durante il viaggio automatizzato, come la visione di film e altri contenuti in streaming, solitamente bloccati durante la guida manuale.

Fotogallery: Nuova BMW Serie 5, la prova del prototipo di Motor1.com