Sono sempre più numerose le Case auto presenti al CES di Las Vegas, il più importante appuntamento al mondo dedicato alla tecnologia. L'edizione 2024 ha visto la partecipazione anche di Polestar che, per l'occasione, ha presentato le ultime integrazioni dell'ecosistema Google all'interno dei propri modelli, a partire dalla Polestar 2.

La berlina elettrica nel corso del 2024 infatti si aggiornerà con nuove funzionalità per il proprio infotainment, animato da Android Automotive, il software per auto sviluppato da Google.

Navigazione al centro

La novità principale presentata da Polestar al CES 2024 riguarda la possibilità di inviare all'auto il tragitto pianificato sul proprio smartphone, Android o iOS, utilizzando Google Maps. Una volta a bordo quindi ci si troverà davanti la schermata del navigatore, pronto a guidarci lungo la strada. Una funzione che dovrebbe essere disponibile già nei prossimi giorni, anche se non sappiamo se tutti i mercati. 

Polestar e le nuove funzioni di Google

Google send to car

Polestar e le nuove funzioni di Google

Gli interni della Polestar 2

La navigazione non è solo quella per giungere a destinazione utilizzando le mappe, ma anche quella che permette di visitare i siti web. Per questo i modelli Polestar, a partire dalla Polestar 2, cui seguiranno anche Polestar 3 e Polestar 4, abbandoneranno il browser Vivaldi per passare a Chrome, il browser di Google. Si potranno quindi visitare siti web sfruttando quello che da anni è il programma più utilizzato al mondo.

Le novità presentate al CES 2024 da Polestar seguono di pochi mesi la possibilità di guardare - ad auto ferma - i contenuti di Amazon Prime Video, il portale di streaming video del colosso dell'e-commerce. Un elemento in più che mostra come le auto si stiano trasformando a tutti gli effetti in smartphone su ruote.