Le case automobilistiche installano display sempre più grandi sui loro cruscotti. Mercedes ne è un esempio con il suo Hyperscreen e in arrivo ci sono novità. Parlando con Autocar, il responsabile tecnologico dell'azienda, Markus Schäfer, ha detto che Mercedes "prevede un numero ancora maggiore di schermi all'interno dell'auto".

La prossima grande novità? Un display da un angolo all'altro: "Mercedes passerà a schermi senza soluzione di continuità da sinistra a destra. Questa è la prossima evoluzione".

Sarà gigantesco

Schäfer promette "un'esperienza davvero sbalorditiva" dal gigantesco OLED che utilizza la tecnologia LG ed è largo più di 55 pollici (1,4 metri). La grafica dovrebbe essere di altissimo livello, dato che l'obiettivo è quello di utilizzare la stessa tecnologia dei videogiochi.

L'attuale Hyperscreen è invece composto da tre display separati: un quadro strumenti digitale da 12,3 pollici, un infotainment da 17,7 pollici e un display da 12,3 pollici per il passeggero anteriore.

E la concorrenza?

L'arcirivale BMW ha trovato il modo di inserire schermi in altri posti all'interno delle sue auto. No, non stiamo parlando del Theatre Screen da 31,3 pollici che si abbassa dal soffitto della Serie 7 e della Serie 5 a passo lungo cinese. Entrambi i pannelli delle portiere posteriori dell'ammiraglia integrano touchscreen da 5,5 pollici per accedere a una serie di funzioni.

Le partite della Bundesliga sulla BMW Serie 7

BMW Serie 7

BMW Neue Klasse EV Concept

BMW Vision Neue Klasse concept

Tuttavia, BMW ha segnalato di voler prendere una direzione diversa con i prodotti futuri. La prossima ondata di veicoli elettrici basati sulla piattaforma Neue Klasse abbandonerà l'attuale configurazione con schermo affiancato. Al contrario, il concorrente bavarese vuole sbarazzarsi del quadro strumenti e sostituirlo con un head-up display a tutta plancia. Inoltre, l'infotainment sarà spostato più vicino al centro della plancia.

Per quanto riguarda l'Audi, anche il concept Grandsphere - che si pensa possa anticipare il sostituto dell'A8 - aveva uno schermo ampio sulla plancia. Era inoltre dotato di un display separato per il conducente montato sul piantone dello sterzo.

Audi grandsphere concept

Audi Grandsphere concept

Audi grandsphere concept

Audi Grandsphere concept

La direzione è chiara: le case automobilistiche si stanno sbarazzando di pulsanti e manopole convenzionali e stanno integrando l'accesso a tali funzioni in enormi schermi tattili. Non si tratta solo di marchi di lusso, perché anche le case automobilistiche tradizionali sembrano abbandonare gradualmente i comandi tradizionali.

Ci sono alcune eccezioni, come Hyundai che si è impegnata a mantenere i pulsanti rigidi. Inoltre, Volkswagen ha ammesso che la loro eliminazione è stata un errore a cui vuole porre rimedio, a partire dalla Golf GTI 2025 tornando ai vecchi tasti sul volante.