Dalla Veyron Grand Sport Vitesse, lanciata nel 2012, Bugatti non ha più offerto roadster nella sua gamma. Ma il marchio francese ha rimediato a questa situazione nel 2022 con la W16 Mistral, che è anche l'ultimo modello stradale dotato del famoso motore W16.

Presentata nell'agosto 2022 al Concorso d'Eleganza di Pebble Beach, la Mistral è stata prodotta in 99 esemplari al prezzo di 5 milioni di euro l'uno, con consegne previste a partire da quest'anno.

Ma cosa ne pensano i vertici della casa di questo ambizioso progetto? In una recente intervista il CTO (Chief Technology Officer) di Bugatti-Rimac ha spiegato diversi dettagli.

Molto più di una Chiron senza tetto

Sebbene la Bugatti W16 Mistral sia basata sulla Chiron - oltre a utilizzare il motore W16 da 8,0 litri con quattro turbocompressori che ha reso famosa la Veyron a metà degli anni 2000 e che è stato portato a 1.600 CV con lo sviluppo della Chiron - è in realtà un modello molto diverso, come spiega Emilio Scervo, Chief Technical Officer di Bugatti-Rimac:

"La famiglia Chiron non è mai stata pensata per includere un modello roadster. Ecco perché abbiamo dovuto ripartire da zero quando abbiamo deciso di costruire la W16 Mistral, l'ultimo tributo alla nostra ricca storia di roadster e al nostro leggendario motore W16."

"Per molti, una Chiron senza tetto potrebbe essere un'auto straordinaria, ma non soddisferebbe gli standard elevati e senza compromessi a cui Bugatti si attiene. Per quanto sia un'auto iper-sportiva, un modello Bugatti deve essere incomparabile in tutto e per tutto rispetto a qualsiasi altro modello del mondo automobilistico."

Bugatti W16 Mistral

Bugatti W16 Mistral

Come brand che mette al centro il lusso e le prestazioni, Bugatti ha lavorato duramente per rendere la W16 Mistral un'auto eccezionalmente veloce. Sono stati utilizzati materiali compositi leggeri ad altissime prestazioni e strutture complesse per ridurre al minimo il peso della roadster e aumentare la rigidità del telaio.

"Una delle sfide principali è stata quella di raggiungere l'obiettivo di creare una roadster con una velocità massima di 420 km/h e di combinare questa qualità che definisce le prestazioni con un'esperienza nell'abitacolo che è lussuosa, raffinata e sicura."

Bugatti W16 Mistral

Bugatti W16 Mistral

Più rigidità torsionale

In base a quanto dichiarato dai vertici della casa, a causa della mancanza del tetto, la W16 Mistral ha ricevuto un'attenzione particolare per le porte, che sono state "un punto centrale dello sviluppo", secondo Bugatti. La loro architettura innovativa consente di assorbire quanta più energia possibile in caso di impatto laterale, garantendo così la sicurezza di chi è a bordo.

Inoltre, l'auto è stata anche dotata di un nuovo sistema di aspirazione dell'aria, con nuove bocchette in fibra di carbonio montate dietro i poggiatesta e in grado di sostenere le quasi due tonnellate del veicolo in caso di ribaltamento.

Fotogallery: Bugatti W16 Mistral