Il presidente di Stellantis, John Elkann, smentisce le voce su possibili nuove alleanze. "Non esiste alcun piano allo studio riguardante operazioni di fusione di Stellantis con altri costruttori", ha detto oggi all'ANSA il numero uno del Gruppo, spiegando che la priorità dell'azienda riguarda la realizzazione del piano strategico Dare Forward 2030.

Un altro importante impegno di Stellantis, ha ricordato il suo presidente, è il Tavolo Automotive promosso dal Mimit, che "vede uniti il governo italiano con tutti gli attori della filiera nel raggiungimento di importanti obiettivi comuni per affrontare insieme la transizione elettrica".

Il piano Dare Forward 2030

Viste le dichiarazioni di Elkann vale la pena ricordare che il Dare Forward 2030 è stato presentato da Stellantis nel marzo 2022 e si sviluppa attorno a tre pilastri: Etica (-50% impronta di carbonio entro il 2030), Tecnologia (elettrificazione e digitalizzazione della gamma) e Valore (7 business unit per dedicarsi al piano).

L'obiettivo è raddoppiare i ricavi netti a 300 mld di euro entro il 2030 (rispetto al 2021) e registrare margini di utile operativo rettificato a due cifre per tutto il decennio, diventando Carbon Zero entro il 2028.

Una delle più recenti tappe del piano riguarda l'investimento nei software con un nuovo centro in Polonia (l’ottavo in tutto il mondo) e la piattaforma STLA Large che verrà utilizzata da numerosi modelli di fascia alta, come la nuova Alfa Giulia.

Stellantis EV Day 2021

Il piano elettrico Stellantis

Il Tavolo Automotive

Nel mese di febbraio è previsto un nuovo incontro del Tavolo Automotive. Nel frattempo Carlos Tavares, ad Stellantis, nei giorni scorsi è tornato alla carica nei confronti dell'esecutivo Meloni sostenendo che la produzione di auto in Italia è a rischio.

Paolo Capone, Segretario Generale Ugl, ha commentato le sue parole auspicando "la convocazione di un tavolo fra il Governo e le parti sociali per il rilancio del settore in Italia".C'è quindi grande attenzione su questo tema, ancora in discussione. Continuate a seguirci per restare informati.