I moderni sistemi di assistenza alla guida, oggi più che mai, giocano un ruolo fondamentale per quanto riguarda la sicurezza stradale. Sviluppati nel corso di diversi anni di test sul campo da tutte le Case auto, in futuro potrebbero essere ulteriormente affinati ed evoluti grazie all'uso dell'Intelligenza artificiale.

Ad annunciarlo sono state Bosch e Microsoft, che hanno stretto un accordo per applicare l'Ia generativa, cioè quella che è in grado di generare testo, immagini o clip audio, ma anche modelli statistici piuttosto accurati, alla tecnologia di bordo delle auto.

Prevenire è meglio

L'idea alla base del progetto è ovviamente la progettazione di sistemi ADAS che siano in grado di prevenire con maggiore anticipo rispetto a oggi possibili situazioni di pericolo, ancor prima che l'automobilista ci si trovi effettivamente.

Per raggiungere questo obiettivo, secondo le due aziende, la conoscenza dei veicoli e l'esperienza di Bosch nell'uso dell'IA specifica per il settore automotive saranno preziose, così come l'accesso ai dati dei sensori delle auto. Uli Homann, Microsoft CVP e Distinguished Architect, ha commentato:

"Nel nostro costante impegno per rendere le strade più sicure, Microsoft è ansiosa di esplorare le opportunità di collaborazione con Bosch per aprire la strada all'IA generativa"

L'applicazione dell'IA generativa ai sistemi ADAS di Bosch e Microsoft

L'applicazione dell'IA generativa ai sistemi ADAS di Bosch e Microsoft

L'importanza dell'istruzione

Ma perché Bosch e Microsoft vogliono ricorrere all'IA generativa per i sistemi di assistenza alla guida? Secondo l'azienda tedesca, oggi quando si tratta di istruire i sistemi per la guida autonoma, l'IA incontra molti limiti.

Gli attuali sistemi ADAS, infatti, sono in grado di rilevare persone, animali, oggetti e veicoli, ma non ancora determinare se la loro presenza possa potenzialmente portare a un incidente e di che tipo. L'intelligenza artificiale generativa, invece, quando sarà ufficialmente applicata, consentirà ai sistemi di trarre conclusioni migliori e agire di conseguenza.

L'applicazione dell'IA generativa ai sistemi ADAS di Bosch e Microsoft

L'applicazione dell'IA generativa ai sistemi ADAS di Bosch e Microsoft

Una tecnologia collaudata

Sia Bosch che Microsoft attualmente fanno già uso dell'IA generativa per altri progetti. Nell'azienda tedesca, per esempio, viene applicata quotidianamente in diversi ambiti, che spaziano dalla produzione al lavoro di ufficio.

Ma non solo, la società collabora anche con molti partner globali, tra cui AWS, Google e Aleph Alpha, partnership che stanno già dando i primi frutti in Nord America, dove, in collaborazione proprio con Aleph Alpha, sta per presentare un nuovo sistema di riconoscimento vocale basato sull'IA e progettato per una Casa auto, che lo utilizzerà per il proprio servizio clienti.