Sta per terminare il countdown che porta alla presentazione dell'Alfa Romeo Milano prevista - guarda caso - a Milano il 10 aprile 2024, con video in diretta streaming sul canale Youtube della Casa (trovate il video qui sopra). Un modello importante per la Casa. Sarà infatti la prima auto elettrica del Biscione, con forme e dimensioni da SUV piccolo di segmento B. 

L'Alfa Romeo Milano sarà così il modello più piccolo della Casa, per il quale ci si aspettando grandi numeri. In attesa di scoprirla dal vivo ecco tutto quello che sappiamo su stile, interni, motori e prezzi. 

Per la città e non solo 

Partiamo dagli esterni. Guardando alle "cugine" Fiat 600 e Jeep Avenger (con le quali condividerà la piattaforma) l'Alfa Romeo Milano dovrebbe essere lunga intorno ai 4 metri, forse più verso quota 4,17 della 600 rispetto ai 4,08 della Avenger, così da offrire maggiore spazio in abitacolo. Entrerà quindi nel segmento dei SUV piccoli, come Volkswagen T-Cross, Ford Puma, Seat Arona, DS 3 e Opel Mokka. Insomma, la concorrenza non mancherà di certo.

Guardando alle prime foto della Milano si notano forme abbastanza tondeggianti, la linea di ascendente e le maniglie posteriori "affogate" nelle portiere, così da migliorare l'aerodinamica.

Alfa Romeo Milano, le prime foto

Alfa Romeo Milano, le foto teaser

Alfa Romeo B-SUV, la vista di tre quarti anteriore del render

Alfa Romeo Milano, il nostro render

I gruppi ottici LED (chissà se anche a matrice di LED sugli allestimenti più ricchi) sono quasi completamente coperti e non riusciamo quindi a capire se avranno la stessa firma luminosa delle sorelle maggiori Tonale e Stelvio. Non mancherà poi il classico Trilobo Alfa Romeo, che potrebbe però perdere il logo al centro, spostato sulla sommità del cofano. A tradirne la presenza c'è una piccola bombatura sotto i camuffamenti del muletto protagonista delle foto teaser.

Arredamento di famiglia

Degli interni dell'Alfa Romeo Milano non ci sono immagini ufficiali ma i bozzetti depositati all'ufficio brevetti. In questo caso però tutto va preso con le molle, anche se lo stile sembra riprendere quello delle altre Alfa, con la strumentazione a rilanciata dalla Tonale. Dovrebbe essere 100% digitale, affiancata da un monitor centrale che dovrebbe avere una diagonale da 10". Ci aspettiamo un infotainment connesso e aggiornabile tramite OTA (over the air), con assistente vocale evoluto e naturalmente compatibilità - anche wireless - con Android Auto e Apple CarPlay

A livello di spazio è naturalmente difficile dire come sarà il SUV Alfa Romeo. Anche in questo caso bisogna guardare ad Avenger e 600 con i loro 360 e 380 litri di bagagliaio.

Alfa Romeo Milano interni bozzetti

Alfa Romeo Milano, le immagini degli interni

Alfa Romeo Milano interni bozzetti

Alfa Romeo Milano, il volante

Elettrica ed elettrificata 

Eccoci alla parte "calda": i motori dell'Alfa Romeo Milano. Come detto sarà la prima elettrica di Alfa e salvo sorprese al lancio dovrebbe essere disponibile con il powertrain composto dal motore elettrico, abbinato all'asse anteriore, da 156 CV alimentato da un pacco batterie da 54 kWh (51 kWh effettivi), per circa 400 km di autonomia calcolata secondo il ciclo WLTP. Esattamente lo stesso di Jeep Avenger e Fiat 600, con le quali condivide la piattaforma CMP di origine PSA.

Alfa Romeo Milano, le prime foto

Alfa Romeo Milano, i test in pista

Successivamente ci aspettiamo l'arrivo delle versioni mosse dal 1.2 3 cilindri turbo benzina da 100 CV, disponibile sia in versione puramente termica sia mild hybrid, la prima con cambio manuale 6 marce la seconda con automatico doppia frizione 6 rapporti. Stando a quanto anticipato dal ceo Jean-Philippe Imparato l'Alfa Romeo Milano sarà disponibile anche con trazione integrale, in questo caso ripresa da quella della Avenger 4xe e composta dal 1.2 (in versione da 136 CV) abbinato all'asse anteriore e due elettrici, di cui uno al posteriore. 

Trattandosi poi di un SUV Alfa Romeo è facile aspettarsi anche una versione sportiva, a riprendere il powertrain elettrico della Abarth 600e e della futura Lancia Ypsilon HF: 240 CV buttati a terra esclusivamente dalle ruote anteriori, con aggiornamenti a telaio, sospensioni, sterzo e comportamento dinamico generale. Si chiamerà Alfa Romeo Milano Quadrifoglio? Lo sapremo solo più avanti.

Alfa Romeo Milano, i prezzi

Se indovinare stile e motori è piuttosto facile, provare ad anticipare i prezzi dell'Alfa Romeo Milano è difficile. Di certo sarà - nella sua versione termica - il modello più economico del Biscione, posizionandosi come entry level della gamma. Ma di quanto più economico?

Dobbiamo prendere a esempio le "cugine" Fiat 600 e Jeep Avenger. La prima parte da 24.950 euro con la motorizzazione mild hybrid e 35.950 con il powertrain elettrico, la seconda da 24.300 con il 1.2 benzina, 26.000 con il mild hybrid e 39.400 per l'elettrica.

Considerando che Alfa Romeo rappresenta uno dei tre marchi, assieme a DS e Lancia, del polo premium di Stellantis ci aspettiamo prezzi leggermente più alti, verso i 28.000 euro per l'elettrificata e sopra i 40.000 per la Milano 100% elettrica.