Sono passati esattamente 10 anni dall'arrivo sul mercato della Lamborghini Huracan, avvenuto nel 2014, e del suo iconico V10 aspirato. Una supercar che ha contribuito alla crescita del Brand di Sant'Agata Bolognese in modo inequivocabile.

Qualcuno fino a non molto tempo fa pensava che l'ultima evoluzione di questa iconica sportiva sarebbe stata la Tecnica, ma si sbagliava. A grande sorpresa, infatti, Lamborghini presenta oggi l'ultima vera Huracan della storia con il V10 aspirato. Si chiama Huracan STJ, acronimo di Super Trofeo Jota, e scopriamo come è fatta.

Speciale in ogni dettaglio

La Lamborghini Huracan STJ è stata progettata dagli ingegneri bolognesi sulla base della Huracan STO. Partiamo prima di tutto dal nome, come ben sappiamo ST sta per Super Trofeo, mentre la parola Jota richiama l’allegato J del regolamento FIA, che stabilisce tutte le specifiche delle auto da competizione: una lettera già usata in passato per altri celebri modelli Lamborghini sviluppati per la pista, come la Miura SVJ e la Aventador SVJ.

Lamborghini Huracan STJ 2024

Lamborghini Huracan STJ 2024, il posteriore

Per progettare questa sportivissima versione, come detto, gli ingegneri sono partiti della Super Trofeo Omologata, alla quale è stato aggiunto un esclusivo kit sviluppato dai tecnici di Lamborghini Squadra Corse, che prevede l'aggiunta di un cofano specifico, di due inedite appendici aerodinamiche (flick) in carbonio e di un’ala posteriore con incidenza aumentata di 3° rispetto al modello di serie: una soluzione quest'ultima in grado di garantire un incremento del carico aerodinamico del 10%.

Lamborghini Huracan STJ 2024

Lamborghini Huracan STJ 2024

A livello esclusivamente estetico, la STJ è disponibile in due diverse configurazioni e livree disegnate espressamente dal Lamborghini Centro Stile. La prima abbina una carrozzeria in Grigio Telesto con tetto in Nero Noctis e dettagli in Rosso Mars e Bianco Isi, il tutto abbinato a interni con sedili in Alcantara Nero Cosmus con dettagli in pelle e cuciture a contrasto Rosso Alala.

La seconda configurazione, invece, prevede la carrozzeria in Blu Eliadi con tetto Nero Noctis e dettagli Rosso Mars e Bianco Isi.

Per entrambe le configurazioni è prevista la presenza di una targhetta dedicata e numerata in carbonio "1 di 10" e, in aggiunta, il lato passeggero può essere impreziosito con una seconda targhetta personalizzabile in base alle indicazioni del cliente.

Come la STO ma più precisa

A livello meccanico, la nuova STJ condivide quasi tutto con la Super Trofeo Omologata, dunque anche i 640 CV di potenza sviluppati a 8.000 giri/minuto, e i 565 Nm (a 8.000 g/min) gestiti attraverso il cambio LDF (Lamborghini Doppia Frizione) a 7 marce, abbinato alla sola trazione posteriore.

Grazie alla presenza di quattro nuovi ammortizzatori regolabili derivati direttamente dalle auto da pista - in sostituzione degli ammortizzatori adattivi di serie sulle altre versioni - in base a quanto dichiarato da Lamborghini stessa il grip è stato incrementato "in maniera considerevole".

Il nuovo assetto, in particolare, è regolabile su quattro vie e permette di ottimizzare le performance in estensione e in compressione, entrambi sia ad alte che basse frequenze, permettendo un grado di libertà totale della scelta del set-up.

Grazie a queste vaste possibilità di regolazione, in particolare, i tecnici bolognesi hanno potuto installare delle molle meno rigide, sviluppate con l'obiettivo di mantenere un controllo dinamico della sportiva ottimale in qualsiasi situazione, aumentando inoltre la precisione dello sterzo.

Lamborghini Huracan STJ 2024

Lamborghini Huracan STJ 2024

A livello di gomme, infine, ciascuna delle nuove Huracan viene dotata in fabbrica di pneumatici Bridgestone Potenza Race, realizzati con una mescola specifica a elevata aderenza, montati su cerchi monodado da 20 pollici.

Per pochissimi

La nuova Lamborghini Huracan STJ sarà prodotta in soli 10 esemplari, in vendita a un prezzo non ancora comunicato, ma sicuramente appannaggio di pochissimi.

In base a quanto dichiarato dalla Casa, grazie allo speciale kit performance, i tester sono riusciti a ottenere un miglioramento del tempo sul giro di oltre 1 secondo sulla pista di handling del Nardò Technical Center.

Fotogallery: Lamborghini Huracan STJ 2024