Dopo Countryman e Cooper, MINI presenta il terzo modello della sua gamma elettrica: la Aceman.

Proposta unicamente con versioni a batteria, la Aceman si posiziona esattamente a metà tra i primi due modelli, prendendo - di fatto - il posto precedentemente occupato dalla Clubman. Arriverà nelle concessionarie nel corso dell'autunno 2024 con un prezzo di partenza indicativo di 43.500 euro.

MINI Aceman, il video dal Salone di Pechino

MINI Aceman, esterni e dimensioni

Con una lunghezza di 4,07 metri e un'altezza di 1,50 metri, la MINI Aceman ha sostanzialmente le stesse dimensioni di una Jeep Avenger. Lo stile, però, è completamente diverso rispetto al SUV compatto a stelle e strisce.

  MINI Cooper MINI Aceman MINI Countryman
Lunghezza 3,86 metri  4,07 metri 4,43 metri 
Larghezza 1,76 metri 1,75 metri 1,84 metri
Altezza 1,46 metri  1,50 metri 1,66 metri
Passo 2,53 metri n.d. 2,69 metri
Capacità del bagagliaio 210-800 litri 300-1.005 litri 460-1.450 litri
Posti a sedere 4 5 5

Infatti, la Aceman richiama lo stile della Countryman, con bordi smussati abbinati a profili più spigolosi. Il frontale è tipico MINI, coi fari squadrati che ricordano due occhi e una grande calandra che dona un impatto notevole alla sezione anteriore.

I passaruota muscolosi, la protezione presente sotto la mascherina e le minigonne in tinta nera conferiscono un aspetto quasi da fuoristrada. I cerchi sono da 17" a 19", mentre le calotte degli specchietti, i montanti e il tetto sono a contrasto (in quattro colorazioni) come da tradizione MINI.

Mini Aceman SE (2024)

MINI Aceman SE, l'anteriore

Nella parte posteriore, i fari sono più piccoli rispetto a quelli della Countryman, ma il motivo interno s'ispira sempre alla Union Jack. Inoltre, anche qui troviamo una protezione in plastica grigia che rende più "atletica" la vettura. 

Mini Aceman SE (2024)

MINI Aceman SE, il tre quarti posteriore

In generale, l'aspetto dell'auto può cambiare in alcuni inserti in base agli allestimenti Essential, Classic, Favoured e JCW, con quest'ultimo che punta maggiormente sulla sportività.

MINI Aceman, gli interni

Nell'abitacolo, la MINI è dotata dello stesso schermo OLED circolare presente su Cooper e Countryman. Il monitor centrale funge anche da quadro strumenti, mostrando le informazioni di guida e tutte le altre funzioni dell'infotainment. Come optional, si può richiedere un head-up display che proietta sul parabrezza le informazioni essenziali per il guidatore. È presente anche l'assistente vocale, attivabile con il comando "Hey MINI" per gestire numerose funzioni, in grado di apprendere tramite le routine quotidiane, così da diventare sempre più "furbo" e pronto ad anticipare i nostri comandi. 

Mini Aceman SE (2024)

MINI Aceman SE, gli interni

A tal proposito, le funzioni di navigazione, media, telefono e clima possono essere selezionate direttamente in qualsiasi momento nell'area inferiore. 

Rimanendo in tema di tecnologia, la MINI Aceman può essere parcheggiata direttamente dal proprio smartphone utilizzando un'app dedicata. E lo smartphone stesso si può trasformare nella chiave della vettura grazie alla funzionalità Digital Key Plus. In questo caso, quando ci si avvicina all'auto, le luci anteriori e posteriori si animano e le portiere vengono sbloccate.

Sotto al monitor si trovano gli interruttori a levetta, tra cui quelli relativi alle modalità di guida (chiamate "Experience Modes") e al cambio automatico. 

Mini Aceman SE (2024)

Il dettaglio dei comandi fisici posti sotto all'infotainment

La plancia è rivestita con un tessuto morbido ed elaborato, mentre i sedili si possono richiedere anch'essi in tessuto o in Vescin, un tipo di pelle vegana.

Lo schienale dei sedili posteriori può essere abbattuto in modalità 60:40, portando la capacità da 300 a 1.005 litri.  

MINI Aceman, motori e batterie

La MINI Aceman è disponibile nelle due varianti E ed SE, con potenze identiche a quelle delle omonime versioni della Cooper, ossia da 184 CV e 218 CV. In base alla tipologia scelta, la batteria è da 43 kWh o 54 kWh, con la prima che permette circa 300 km di autonomia, mentre la seconda arriva a 400 km.  

  MINI Aceman E MINI Aceman SE
Trazione Anteriore: 184 CV e 290 Nm Anteriore: 218 CV e 330 Nm
0-100 km/h / velocità massima 7,9 sec. / 160 km/h 7,1 sec. / 170 km/h
Consumo di carburante WLTP per 100 km 14,1-14,9 kWh 13,9-14,8 kWh
Batteria 42,5 kWh 54,2 kWh
Autonomia WLTP 294-310 km 382-407 km
Potenza di ricarica AC/DC fino a 11 / 75 kW fino a 11 / 95 kW
Tempo di ricarica DC (10-80%) poco meno di 30 minuti poco meno di 30 minuti
Velocità di carica DC 1,0 kWh/min 1,3 kWh/min

La ricarica è fino a 11 kW in corrente alternata e fino a 75 kW in DC (95 kW con la SE), con la batteria che passa dal 10 all'80% in circa 30 minuti.

Per quanto riguarda gli assistenti alla guida non ci sono particolari dettagli, ma ci aspettiamo un Livello 2 con cruise control adattivo, mantenitore attivo della corsia. Sono disponibili anche Trailer Assistant, per le manovre di parcheggio con un rimorchio, parcheggio assistito e remoto (comandando la Aceman tramite smartphone) e molto altro.

MINI Aceman, le concorrenti

Come detto, la MINI Aceman nasce con una rivale precisa nel suo radar: quella Jeep Avenger che ha dimensioni simili e motore elettrico, oltre al mild hybrid e al benzina.

Jeep Avenger

Jeep Avenger

Alfa Romeo Junior

Alfa Romeo Junior

La Aceman SE da 218 CV va anche a sfidare l'Alfa Romeo Junior Elettrica Veloce da 240 CV. Allargando un po' il campo delle concorrenti troviamo anche la DS 3 E-Tense, la Fiat 600e, la Peugeot e-2008 e la Opel Mokka-e.

Vedi tutte le notizie su Salone di Pechino

Fotogallery: MINI Aceman SE (2024)