Se non fosse per la livrea speciale e le luci supplementari, sarebbe difficile credere che quella nelle foto non è una "normale" Volkswagen Golf GTI. Tuttavia, questo modello di ottava generazione è stato sottoposto a modifiche profonde per diventare resistente ai proiettili.

A pensarci è stata la SVI Engineering, un'azienda sudafricana, che l'ha resa immune anche all'attacco di un fucile d'assalto come l'AK-47.

Ritocchi in acciaio blindato

Per prima cosa questa Volkswagen Golf GTI è stata dotata di un rivestimento in acciaio blindato da 3,5 mm e di un vetro balistico leggero. Solo il finestrino sul lato del guidatore può essere aperto a metà, mentre gli altri sono fissati per restare chiusi.

Come si può immaginare, l'aggiunta di tutto questo materiale ha reso l'auto più pesante (parliamo di circa 340 kg in più), quindi non aspettatevi che da ferma possa scattare a 100 km/h in sei secondi come l'auto standard o che consumi lo stesso. Per far fronte al peso notevolmente aumentato SVI Engineering ha anche modificato le sospensioni.

Adesso però la Golf GTI può resistere agli attacchi di pistole e fucili fino a 7,62x39 mm grazie alla corazza B4+. Il vetro balistico di cui abbiamo parlato in precedenza può invece fermare quattro colpi di un AK-47 in un quadrato di 300 mm.

Volkswagen Golf GTI VIII blindata di SVI Engineering

Volkswagen Golf GTI VIII blindata 

Quanto costa

Sebbene il pacchetto sia mostrato su una GTI, l'azienda afferma che è compatibile anche con la R a trazione integrale.

Indipendentemente dalla scelta, il pacchetto di blindatura costa l'equivalente di quasi 32.500 euro circa al cambio attuale e il lavoro richiede circa tre mesi. Al conto bisogna poi aggiungere le tasse e l'auto, che va comprata a parte.

Fotogallery: Volkswagen Golf GTI VIII blindata di SVI Engineering