Il motore a benzina da 730 CV viene assistito da un'unità elettrica che regala uno spunto sa 1.018 CV e 1.300 Nm

Oltre 1.000 CV sono tantissimi anche per gli standard della ABT, il preparatore tedesco che non ha mai lesinato sulla potenza massima delle Audi e Volkswagen che ha preso in carico. A stupire in questo caso non è soltanto la cavalleria, pari a 1.018 CV, ma il modo in cui viene erogata: l'ABT Audi RS6-E ha infatti un pazzesco motore ibrido che secondo il preparatore tedesco rappresenta il futuro del tuning, che sempre più spesso farà affidamento su motori elettrici per raggiungere potenze “monstre” altrimenti irraggiungibili soltanto con i motori a benzina.

Com'è

E' appariscente, esagerata, vistosa e cattivissima. Ma non più di altre proposte della ABT, tanto è vero che su strada non fa capire di essere un bolide senza compressi. Il kit per la carrozzeria è lo stesso infatti della RS6-R, l'elaborazione già in vendita basata sulla RS 6, che prevede ruote in lega da 21”, nuove appendici aerodinamiche sul frontale, minigonne maggiorate e una grossa ala posteriore. A cambiare rispetto alla RS6-R sono le decorazioni all'esterno, che fanno subito capire di non essere davanti a un tuning come gli altri. La stessa impressione si ottiene salendo a bordo, dove spicca il tasto sul volante con la saetta. Premendolo si capisce cos'è in grado di fare la RS6-E, che abbinato al benzina V8 4.0 ha un motore elettrico pesante circa 70 chili, in grado di erogare 288 CV e 371 Nm. Questi si aggiungono ai 730 CV e 920 Nm dell'otto cilindri, ben 170 CV in più rispetto alla RS 6 in vendita (o 125 CV sulla più potente RS6 Performance). ABT dichiara insomma una potenza massima di 1.018 CV e una monumentale coppia di 1.291 Nm, più che sufficienti per regalare alla station wagon (che pesa 2.205 chili) un tempo di 3,5 secondi sullo 0-100 km/h e una velocità massima nell'ordine dei 320 km/h.

Leggi anche:

Come va

Il test al volante della ABT RS6-E è stato davvero facile, perché gli uomini della ABT ci hanno permesso di andare in una sola direzione: dritto! Per l'occasione è stato noleggiato il circuito di prova a Memmingen, in Germania, dove ci è stato riservato il rettilineo più lungo. Peccato che non misurasse più di 1.100 metri, decisamente troppo pochi per la RS6-E, che ha divorato questa distanza senza che nemmeno ce ne accorgessimo. Seduti a bordo sembra di essere su una normale RS6, visto che non vediamo cavi “volanti”, parti provvisorie e indicatori bizzarri. Il tasto con il fulmine fa sentire Michael Knight di Kitt, perché nei 10 secondi in cui il boost è in funzione sembra di essere al centro di quei filmati velocizzati dove tutto scorre troppo velocemente. Il motore elettrico è alimentato da una batteria da 13,6 kWh (si trova nel baule) e può essere utilizzato per 10 o 15 volte prima che inizi a surriscaldarsi, a patto che la pila sia carica. Dieci secondi in questo caso possono rivelarsi particolarmente lunghi, visto che la RS6-E ha bisogno di 3,3 secondi per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo e ne impiega solo altri 5,8 per toccare i 200 km/h, quindi dopo 900 metri vediamo sul tachimetro i 240 km/h. ABT non ci ha detto se ha dovuto modificare il cambio automatico a 8 marce e il sistema di trazione integrale.

ABT Audi RS6-E, la prova

Curiosità

L'ausilio del motore elettrico rischia di mettere in ombra il potenziamento del motore V8 4.0, che guadagna il 30% della potenza originale. La RS 6 in realtà ha mostrato di sapere “digerire” un aumento così significativo, visto che la versione speciale RS 6 Nogaro Edition ha raggiunto i 695 CV. Anche in questo caso il kit di potenziamento è stato messo a punto dalla ABT, ma l'edizione speciale è stata venduta direttamente dalla casa tedesca, segno che il V8 si rivela affidabile e non dà problemi nemmeno quando “spremuto” così a fondo.

ABT Audi RS6-E, la prova

Quanto costa

Per il momento ABT non intende vendere il kit della RS6-E, che per quanto curata e ben costruita rimane pur sempre un prototipo dimostrativo, messo a punto per far capire in quale direzione va il settore del tuning. Di conseguenza il preparatore non ha affrontato il tema del prezzo. Dobbiamo “accontentarci” quindi della serie speciale RS6+, dotata di un motore da 730 CV, che allestita di tutto punto in Germania costa 46.000 euro in più della RS 6 di partenza.

Audi RS 6 Avant

Motore V8 biturbo 4.0 + motore elettrico
Potenza 1.018 CV
Coppia Massima 1.291 Nm
Trasmissione Automatico 8 marce
Trazione Integrale
Accelerazione 0-100 km/h 3,5 secondi
Velocità Massima 320 km/h circa
Peso 2.205 kg
Prezzo base N.D. (prototipo)

Gallery: ABT Audi RS6-E, la prova