420 CV aspiratissimi per una delle sportive più “intelligenti” e veloci che Porsche abbia mai creato...

Puro, indiscutibile, ineluttabile piacere di guida. Potremmo riassumere così quel complesso di sensazioni che talune auto riescono a scatenare. Una in particolare riesce a riassumere al meglio tale animo. Elementi distintivi? motore aspirato, sei cilindri, cambio manuale. Nome sulla carta d'identità: Porsche 718 Cayman

Quella con la Cayman è una passione sbocciata anni fa, con la prima serie conosciuta durante le riprese di Save The Manuals. Lei, la Porsche 718 Cayman ci conquistò, inutile girarci troppo intorno. L'avvento dell'era turbo sembrava però aver chiuso la porta a quelle sensazioni aspirate. Romanticismo d'altri tempi si dirà. Vero, ma anche di questo si vive ed evidentemente, certe sensazioni sono ancora vivede dalle parti di Zuffenhausen. Oggi vogliamo riassaporarle: siamo volati sino in Scozia per mettere alla prova le 718 Boxster e 718 CaymanGT4. 

Com’è fuori

La 718 Cayman GT4 non è un'auto difficile da capire. Lei vive per i cordoli, pur non disdegnando la strada. Il suo habitat è quello del circuito, e questo è evidente dalle nuove appendici aerodinamiche che generano il 50% in più di spinta a terra rispetto alle normali 718 Cayman. Tradotto in numeri, a 200 km/h l’aria imprime sul nuovo alettone posteriore un carico di 122 chilogrammi, migliorando così la stabilità dell’asse posteriore e la reattività dell’auto.

Porsche 718 Cayman GT4

Ecco, l'ala posteriore è però solo un elemento che si aggiunge ad una lista di miglioramenti ed affinamenti. I più evidenti? Il design del paraurti anteriore dotato di prese d'aria maggiorate, gli scarichi posteriori, ridisegnati per ospitare nel fascione un nuovo estrattore dell’aria in grado di convogliare ancor più aria e produrre un 30% in più di carico aerodinamico al posteriore. Uno studio di fino, di dettaglio, volto alla ricerca prestazionale. Tutto, ad eccezione della tinta della carrozzeria; gialla, rossa o azzurro: la scelta è puramente cromatica. 

Com’è dentro

Una volta saliti a bordo, il colpo d'occhio è d'effetto. Il richiamo al mondo delle competizioni, delle prestazioni ad alta frequenza è evidente. Sedili sportivi di serie con regolazione della seduta elettrica, aria condizionata, schermo 7” ed impianto stereo con 8 altoparlanti: la Porsche 718 Cayman GT4 vuol però ricordarci che può esser vissuta anche nella vita, e nella guida, di tutti i giorni.  

Porsche 718 Cayman GT4

Ad offrire un'ulteriore firma in quanto a grinta contribuisce l'Alcantara del rivestimento dei sedili, le stringhe in tessuto per chiudere le portiere e la corta leva del cambio manuale. Come optional, segnaliamo i sedili alleggeriti a guscio, ed il pacchetto Clubsport, che prevede anche il roll-bar di sicurezza e una seduta con cinture a 6 punti.

Piacere di guida

Il cuore della sportiva tedesca è il motore 6 cilindri aspirato di 4.0 litri posteriore centrale evidentemente parente del quattro litri della 911 992, anche se i tecnici Porsche hanno lavorato sul peso di pistoni, bielle, valvole, albero motore, sistema di aspirazione e scarico. Ne deriva una potenza di 420 CV a 7600 giri/min.

Piace evidentemente la sua natura aspirata, con una coppia di 420 Nm a 5000 giri/min. ma è il suo arco di funzionamento a far venire il sorriso, perché sebbene non raggiunga i picchi della 911 GT3 RS (i 9000 giri del suo flat six restano un “miraggio”) ha una coppia regolare, capace di entrare già prima dei 5000 giri, allungando sino ad 8000.

Porsche 718 Cayman GT4

Menzione d'onore per il cambio: gli innesti sono corti e precisi come la lama di un bisturi. Peccato però che la rapportatura sia un po' troppo lunga. In un circuito come quello di Knockhill riuscivamo infatti a tirare la terza, poggiando talvolta la quarta. Prima e seconda infatti, risultavano decisamente lunghe. 

Capitolo peso: sulla bilancia si è passati dai 1320 chilogrammi della versione 2015, ai poco più che 1400 di questa Cayman GT4. Il motivo è presto detto: l'introduzione di elementi e sistemi quali lo start&stop hanno fatto lievitare il peso. Va però sottolineato come, essendo cambiate anche le modalità di omologazione, a detta dei tecnici di Stoccarda, con il giusto allestimento, l'aumento è contenuto a circa 40 kg. 

Un elemento che, oltretutto, sembra non aver inficiato sulle prestazioni. Il rapporto peso-potenza di questa Cayman GT4, unito anche alla dotazione di bracci posteriori longitudinali e traversali e ad un impianto frenante figlio della 911 GT3, ha contribuito ad una dinamica di guida prestazionalmente migliore.  

Porsche 718 Spyder

Comfort

L’assetto e le sospensioni non sono studiate per assorbire le buche della strada, ma come abbiamo visto la 718 Cayman GT4 è dotata di alcuni comfort per la guida di tutti i giorni. Altri sono disponibili a richiesta, come il clima bizona, il regolatore di velocità, il navigatore satellitare e lo stereo della Bose con 8 diffusori.

Porsche 718 Cayman GT4

Curiosità

Il potenziale di auto come la 718 Cayman GT4 si misura anche nel tempo sul giro al Nürburgring, ormai diventato un punto di riferimento per tutte le auto ad alte prestazioni. La GT4 non delude sotto questo punto di vista, perché secondo la casa tedesca è più veloce di circa 12 secondi rispetto al vecchio modello, che ad aprile 2015 aveva fermato il cronometro dopo 7:42 minuti. Questo nonostante il peso maggiore, come sottolineato sopra. In questo caso infatti, la valutazione deve spostarsi sul rapporto peso-potenza, ma non solo: di quei 12 secondi infatti, solo 3 sono imputabili al propulsore.  

Quanto costa

Mettersi in garage una Porsche 718 Cayman GT4 richiede un investimento di 99.523 euro, ma il prezzo base lievita mettendo mano alla lunghissima lista di optional: come per tutte le Porsche, infatti, si pagano a parte anche dotazioni che dovrebbero essere standard su un’auto di questo blasone, come i fari a led (2.025 euro), i sensori di parcheggio posteriori (524,60 euro) ed Apple CarPlay (306 euro). In molti però glielo perdoneranno, sapendo che la 718 Cayman GT4 diventerà un’auto da collezione e quindi vedrà aumentare le quotazioni nei prossimi anni.  

Porsche 718 Cayman GT4

Motore 6 cilindri 4.0 aspirato
Potenza 420 CV
Coppia Massima 420 Nm
Trasmissione Cambio manuale 6 marce
Velocità Massima 304 km/h
Accelerazione 0-100 km/h 4,4 secondi
Peso 1.420 kg
Prezzo base 99.523 euro

Fotogallery: Nuova Porsche 718 Spyder 2019