La convenienza è uno dei punti di forza del SUV Dacia, capiamo però a che prezzo

La Dacia Duster è un’auto che piace a chi l’acquista per il prezzo, ma anche a chi ne apprezza lo spazio e la concretezza, come abbiamo raccontato nella prova del Perché Comprarla della Duster

Il suo carattere si può riassumere con la parola spensieratezza, per il senso di libertà che trasmette usandola e considerando anche che la Duster ha costi di esercizio ridotti rispetto alle concorrenti. Tenendo a mente questo risparmio, vale dunque la pena spendere qualcosa in più per una versione più accessoriata?

La gamma

I livelli di allestimento della Dacia Duster sono cinque. È interessante quindi capire se sia effettivamente una buona scelta puntare su quello “base”. Si chiama Duster Access: ecco perché conviene e perché no l’offerta in promozione.

Come termine di paragone per il nostro ragionamento consideriamo anche i due allestimenti successivi (Essential e Comfort), scegliendo come motore di riferimento il 3 cilindri 1.0 turbo benzina e GPL da 100 CV, abbinato al cambio manuale a 5 marce e alla trazione anteriore.

Dacia Duster, Come Configurarla

Gli optional

Una delle caratteristiche che contraddistingue la Dacia Duster è la possibilità di averla anche con cerchi in acciaio a vista, in alternativa ai cerchi in lega. Cosa che dona a questo SUV una personalità rustica e “all’avventura”.Questa impostazione non è un’esclusiva della versione meno costosa, che invece obbliga a rinunciare ad accessori importanti, come viene spiegato nel video

Dacia Duster, Come Configurarla

Interessante, in ogni caso, è la differenza di prezzo inferiore ai 400 euro che separa la motorizzazione alimentata a GPL dalla sorella a benzina. Di solito per passare al gas bisogna spendere circa 2.000 euro in più, in questo caso invece servono meno chilometri per arrivare al punto di pareggio.

Dacia Duster, Come Configurarla

Il prezzo finale

Continuando nella configurazione illustrata nel filmato, il confronto fra due versioni con un buon equipaggiamento porta ad una differenza di circa 1.000 euro, rimanendo tra l’altro nell’intorno dei 15.000 euro di spesa complessiva. 

Duster Essential 4x2 1.0 TCe 100 CV GPL Duster Comfort 4x2 1.0 TCe 100 CV GPL
14.150 €
15.850 €

DOTAZIONE DI SERIE

  • Cerchi in acciaio da 16"
  • Sellerie Carbone scuro
  • Radio Dacia Plug&Play
  • Alzacristalli elettrici anteriori
  • Hill Start Assist + ESP
  • Fari Fendinebbia

DOTAZIONE DI SERIE

  • Cerchi in lega da 16''
  • Sellerie specifiche Comfort
  • Volante in pelle TEP
  • Navigatore Media Nav Evolution con schermo 7''
  • Hill Start Assist + ESP
  • Radar parking posteriore
  • Fari Fendinebbia
  • Alzacristalli elettrici posteriori
  • Climatizzatore manuale
  • Volante regolabile in altezza e profondita'
  • Sedile conducente regolabile in altezza
  • Panchetta frazionabile 2/3-1/3
  • Cruise Control


OPTIONAL

  • Vernice metallizzata
  • Radar parking posteriore
  • Climatizzatore manuale
  • Sedile conducente regolabile in altezza
  • Panchetta frazionabile 2/3-1/3
  • Volante regolabile in altezza e profondita'

OPTIONAL

  • Vernice metallizzata
  • Retrocamera di parcheggio

15.740 €

 16.720 €

Le alternative

Per rendersi conto ancora meglio della configurazione è utile anche capire quanto viene a costare una Dacia Duster 4x4, non disponibile con il motore 1.0. Un’alternativa come la Suzuki Vitara, d'altro canto, si può avere integrale anche in variante ibrida a benzina come quella di questa prima prova su strada. Senza dimenticare la Renault Captur protagonista della nostra prova del perché comprarla, da confrontare con la Duster perché entrambe fanno parte del Gruppo Renault.

Fotogallery: Dacia Duster, Come Configurarla