Il SUV compatto spagnolo si rinnova nelle forme e nelle tecnologie, abbracciando anche il nuovo motore del Gruppo VW

Compie 4 anni la Seat Ateca, il primo SUV della Casa spagnola, e arriva così il momento del classico restyling di metà carriera. Un rinnovamento che agisce in maniera leggera sullo stile, concentrandosi maggiormente su tecnologia e motori, per mantenere il passo una concorrenza sempre più agguerrita.

Un’operazione che non ne ha stravolto linee e comportamento su strada, assi nella manica per un SUV compatto capace di vendere più di 300.000 unità e per il quale non bisognava quindi correre il rischio di stravolgere l’alchimia di ingredienti che ne hanno decretato il successo.

Com’è fuori

Il design Seat è cambiato con la Tarraco e ha continuato il proprio nuovo corso con la Leon; proprio a questi 2 modelli si ispira la Ateca restyling, modificata nella mascherina (ora esagonale) e nel disegno delle luci full LED. Modifiche in punta di matita che danno un aspetto più aggressivo al SUV spagnolo, assieme a paraurti rinnovati ed altri piccoli dettagli modificati.

Seat Ateca restyling 2020
Seat Ateca restyling 2020

Si rinnova anche la gamma allestimenti, con la sportiva Ateca FR con i suoi dettagli in Cosmo Grey e la più “avventurosa” Xperience, col suo stile che strizza l’occhio al mondo del fuoristrada senza però esagerare e diventare troppo “selvaggio”.

Com’è dentro

L’arredamento generale rimane invariato, ma le novità ci sono. Eccome se ci sono, a partire dal nuovo sistema di infotainment, basato su monitor con diagonali da 8,25 o 9,2” a seconda degli allestimenti. Ora è sempre connesso e dotato dell’assistente vocale derivato dalla nuova Leon e attivabile con le parole “Hola Hola”, per comandare differenti parametri dell’auto. E naturalmente non mancano Android Auto ed Apple CarPlay, anche wireless.

2021 SEAT Ateca lifting
2021 SEAT Ateca lifting

Disponibile anche la strumentazione 100% digitale, visualizzata su un monitor a colori da 10,25”, con numerose schermate e sempre ben visibile in ogni condizione di luce. Da qui si possono controllare le funzioni di assistenza alla guida, anch’esse rinnovate, ora con cruise control adattivo e predittivo, travel assist, assistente per l’uscita dal parcheggio e molto altro.

Per il resto tutto rimane come prima, con qualità generale più che buona e spazio a sufficienza per occupanti e bagagli, grazie ai 510 litri minimi di capienza del vano di carico.

Piacere di guida

È il focus principale sul quale si basa la Seat Ateca e anche con questo restyling rimane in primo piano: l’impressione è sempre quella di trovarsi a bordo di un’auto con assetto più basso, tale è la solidità dell’assetto, mai in crisi anche quando si affrontano curve veloci.

Seat Ateca restyling 2020

Lo scotto da pagare è, specialmente se si montano cerchi da 19”, quello di risposte secche quando si viaggia su asfalti con buche o imperfezioni. Una situazione di certo non tragica e che non penalizza troppo il comfort e che può essere mitigata con ruote più piccole.

Il piacere di guida continua anche per quanto riguarda la gamma motori, che saluta il vecchio 1.6 TDI per adottare il nuovo 2.0 del Gruppo Volkswagen, disponibile al lancio con 150 CV e successivamente anche in versione da 115 CV.

Proprio il più potente è stato oggetto della mia breve prova nei dintorni di Verona, affiancato dal sempre ottimo cambio DSG doppia frizione a 7 rapporti e dalla trazione integrale. Un terzetto sempre fluido nel suo funzionamento e capace di percorrere circa 16 km/l. Ma per rilevamenti più precisi aspetteremo una prova più approfondita.

Comfort

Di buon livello, al netto del già citato assetto piuttosto secco su asfalti non perfettamente curati. Bocchette dall’aria posteriori, prese USB anteriori e posteriori, sedile passeggero regolabile elettricamente e volante riscaldato sono elementi presenti (di serie o come optional) che rendono sempre più piacevole ogni spostamento.

2020 SEAT Ateca lifting

Curiosità

La personalizzazione è ormai un tema sempre più importante per le Case auto, così la Ateca approfitta del restyling per proporre nuove tinte carrozzeria e ben 14 differenti tipi di cerchi in lega.

Quanto costa

Già disponibile per gli ordini la Seat Ateca restyling parte da 19.900 euro con l’allestimento Reference, con dotazione di serie già ricca: luci full LED, monitor da 8,25”, avviamento keyless, frenata d’emergenza con riconoscimento pedoni e cruise control.

Fotogallery: Seat Ateca restyling (2020)