Per alcuni, il SUV sportivo è un valido modo di far coincidere dinamica di guida e sfruttabilità quotidiana, mentre per altri è un mix che impedisce all'auto di esprimersi a fondo in nessuna delle due caratteristiche. Se poi ci si aggiunge la corsa all'elettrificazione, che dona grande coppia ma allo stesso tempo aumenta il peso generale delle vetture, tutto diventa più complesso.

In questo senso Mercedes ha deciso di creare un SUV a zero emissioni capace di brillare particolarmente in un campo, quello della sfruttabilità e dello spazio nelle dimensioni contenute, senza dover necessariamente essere dinamicamente sportivo. Il risultato è la Mercedes EQB, controparte elettrica della sorella GLB, che fin dal primo momento non nasconde la sua vera filosofia. Ecco la video prova di come va.

Clicca per leggere:

Esterni Interni Guida Curiosità Prezzi

Esterni

La Mercedes EQB si basa sulla stessa piattaforma della EQA, e riprende le forme generali della GLB. Le dimensioni esterne registrano 4,68 metri di lunghezza, 1,83 metri di larghezza e 1,66 metri di altezza - misure che la rendono un SUV medio. A distinguerla dalla GLB ci pensa il design caratteristico dei modelli EQ di Mercedes, con il frontale che unisce i gruppi ottici tramite la fascia nera della mascherina e la striscia di LED superiore.

Mercedes EQB (2021), la prova su strada

Il posteriore è più simile alla sorella termica, con il tetto che arriva dritto fino al portellone, per poi scendere quasi in verticale per massimizzare lo spazio interno. Anche qui comunque non manca il design tipico delle elettriche della Stella, con i fari uniti tramite la linea coast-to-coast a LED. E naturalmente non ci sono tubi di scarico, nemmeno finti.

Dal profilo laterale spiccano i cerchioni da 20 pollici, con un design multiraggio diamantato, montati su pneumatici Pirelli P Zero misura 235/45 R20 100T "Elect", e cioè specifici per reggere il peso e la spinta delle vetture elettriche. L'unica pecca è che, trattandosi di una piattaforma termica riconvertita per l'elettrico, non c'è a disposizione un bagagliaio anteriore sotto il cofano.

Mercedes EQB (2021), la prova su strada

Interni

La parola d'ordine è "sfruttabilità". Le dimensioni sono relativamente contenute, e ciononostante la EQB può essere equipaggiata con l'optional dei 7 posti che sono comodi per persone fino ai 175 centimetri di altezza. La capacità di carico parte da 495 litri (465 per la 7 posti), e si arriva fino a 1.710 litri ripiegando tutti i sedili.

Mercedes EQB (2021), la prova su strada
Mercedes EQB (2021), la prova su strada
Mercedes EQB (2021), la prova su strada

Parlando della plancia, lo stile è molto più tradizionale rispetto all'esterno, un po' come se si volesse "far sentire chi guida in un ambiente familiare". E dunque spicca in primis il sistema MBUX con i tipici due schermi di strumentazione e infotelematica uniti in un unico blocco, insieme alle caratteristiche tre bocchette del clima subito al di sotto dell'infotainment.

Il tutto contornato da materiali morbidi in alto e sulle portiere, e da plastica più rigida ma comunque non sgradevole al tatto più in basso. Peccato per la zona non imbottita dove si appoggia il ginocchio durante la guida.

Mercedes EQB (2021), la prova su strada

I sedili sono morbidi e ben profilati, chi siede dietro ha moltissimo spazio per le gambe, per i piedi e per la testa, e anche il posto centrale non è troppo sacrificato. Sul bracciolo posteriore sono presenti le bocchette del clima e anche prese USB.

Guida

Basandosi sulla stessa piattaforma della Mercedes EQA, ne condivide la disposizione "meccanica": dunque anche la EQB si può avere in configurazione a singolo motore sull'asse anteriore, oppure in versione a doppio motore e trazione integrale. La versione in prova è una EQB 350 4Matic (cioè con due motori) con una potenza di 215 kW, equivalenti a circa 290 CV.

Mercedes EQB (2021), la prova su strada

La prima cosa che si nota una volta alla guida è la seduta molto rialzata, il che fa trasparire la filosofia di questa vettura a cui ho accennato poco sopra: è un SUV morbido, confortevole da guidare e capace di assorbire praticamente ogni asperità della strada, garantendo fra l'altro una buona visibilità grazie alla posizione di guida alta. Ciononostante, lo sterzo è molto rapido e preciso, e la EQB soffre il rollio meno di quanto ci si aspetterebbe da un SUV volto al comfort.

Mercedes EQB (2021), la prova su strada

La coppia istantanea c'è e si fa sentire, il che è utile per i sorpassi o per sgomberare un incrocio rapidamente, ma in generale non fa venir voglia di spingere la vettura al limite della dinamica. E così diventa sensata anche la scelta di limitare la velocità massima a 160 km/h - per noi è comunque oltre il limite stabilito dalla legge in autostrada, ma nelle Autobahn tedesche la situazione cambia - per evitare di consumare troppo in fretta la batteria da 66,5 kWh, che permette alla EQB di percorrere fino a 419 km nel ciclo WLTP. 

La ricarica come sempre può essere a corrente alternata o a corrente continua. I relativi picchi di ricarica sono i seguenti:

  • Corrente alternata: 11 kW
  • Corrente continua: 100 kW
Mercedes EQB (2021), la prova su strada

Sul fronte ADAS, la EQB è ben dotata fra cruise control adattivo, lane keeping, controllo degli angoli ciechi e telecamere a 360 gradi che fra l'altro integrano le indicazioni del navigatore. Sono quasi tutti molto morbidi e intuitivi, sia da trovare che nel funzionamento, ad eccezione del lane assist - che a differenza del lane keeping citato sopra non mantiene la corsia, ma evita soltanto che si esca dalle linee della carreggiata - che a volte è un po' brusco sui freni.

Parlando di consumi, in un percorso misto fra città, extraurbano e autostrada di circa 100 km ho registrato circa 18 kWh/100 km, ma alzando un po' il ritmo non è difficile raggiungere i 25 kWh/100 km - meglio andare con il piede leggero dunque, così come Mercedes stessa ha previsto sia nell'impostazione di guida, sia nel limite elettronico della velocità massima. 

Curiosità

Rimanendo in tema "velocità massima", è curiosa la scelta di Mercedes di marcare anche qui la differenza fra gli step dei vari modelli: la EQA e la EQB si fermano a 160 km/h, la più grande EQC tocca i 180 km/h e la top di gamma EQS raggiunge i 210 km/h.

Ovviamente questa "scala" tiene presente delle diverse capacità delle batterie dei vari modelli dalle dimensioni differenti, ed è quindi logico che una EQB con 66,5 kWh abbia un limite di velocità inferiore rispetto a una berlina EQS da non meno di 90 kWh (o anche 108 kWh per la "dodici celle"). Eppure, volontario o meno che sia in questo senso, questo dettaglio aiuta a marcare bene le differenze fra i vari segmenti disponibili nella gamma elettriche della Stella.

Mercedes EQB (2021), la prova su strada
Mercedes EQB (2021), la prova su strada

Prezzi

Al momento della prova e della stesura di questo articolo, Mercedes non ha ancora rivelato i prezzi ufficiali della EQB. 

Facendo però delle supposizioni, è logico aspettarsi che il SUV medio della Stella possa costare qualcosa in meno di 60.000 euro di partenza per la versione a singolo motore, e arrivando a un massimo teorico di 70.000 euro per la 350 4Matic AMG Line 7-Seater (i 7 posti dovrebbero pesare di circa un migliaio d'euro) come quella in prova.

Questo perché la incastrerebbe - com'è giusto - a metà fra la EQA, che parte da circa 51.000 euro, e la più grande EQC con prezzo di partenza fissato a circa 73.000 euro.

Mercedes-Benz EQB

Lunghezza 4,68 m
Larghezza 1,83 m
Altezza 1,66 m
Motor Doppio motore elettrico
Potenza 215 kW | 292 CV
Velocità Massima 160 km/h (Limitata Elettronicamente)
Batteria 66,5 kWh
Autonomia in elettrico 419 km (WLTP)
Trazione Integrale
Capacità di carico 465/1620 litri (7-Seater)
Prezzo base N.D.