Mettere insieme la raffinatezza di un'auto di lusso con la capacità di carico di una station wagon; il comfort di una berlina da viaggio con le possibilità di andare ovunque tipiche di un fuoristrada. È sempre stato questo l'obiettivo di una Range Rover: unire esigenze opposte, in un'unica auto, realizzando la macchina "totale". 

Ed è su queste premesse che la nuova Range Rover debutta sul mercato con la quinta generazione, introducendo un'inedita piattaforma telaistica che permette di alzare il livello di elettrificazione, versione 100% elettrica inclusa.

L'ho guidata per la prima volta in California, vicino a San Francisco, sia su strada che in fuoristrada.

Clicca per leggere: 

Esterni Interni Guida Curiosità Prezzi 

Esterni

Come se fosse "ricavata dal pieno". È con questa espressione - riferita alla lavorazione dei metalli - che i designer sottolineano il colpo d'occhio della nuova Range Rover. Lo stile è dominato infatti da un trattamento delle superfici che enfatizza i volumi, grazie anche all'utilizzo di poche linee e perché i raccordi sono dolci, morbidi, eleganti.  

A colpire in modo particolare è la coda, che chiude le fiancate ricordando la poppa di una barca, con una soluzione molto tecnologica per i fanali posteriori: quando sono spenti, mostrano una superficie "nero lucido" che li mimetizza, dando alla nuova Range Rover l'aspetto di un prototipo mentre, a luci accese, si riempiono di un rosso che sembra liquido. E anche il look del frontale è caratterizzato da fari a LED molto ricercati, con 1 milione e 200 mila micro specchi. 

Foto - Prova della nuova Range Rover (2022)
Foto - Prova della nuova Range Rover (2022)

La pulizia stilistica della carrozzeria, del resto, ha permesso di ottenere un coefficiente di penetrazione aerodinamica Cx molto ridotto per un SUV, pari a 0,30. Con dimensioni che sono cresciute rispetto al passato, perché l'adozione della piattaforma chiamata MLA-Flex ha allungato il passo fino a sfiorare i 3 metri nella versione normale, e quasi 3,20 metri scegliendo la carrozzeria a passo lungo.

Anche la lunghezza totale dell’auto è aumentata, arrivando a 5,05 metri nella versione corta, 5,25 metri per la long wheel base. Come larghezza, invece, ci sono un paio di centimetri in meno, per un totale di 2,05 metri mentre, rispetto alla Range Rover precedente, è cresciuto il peso, in media di 150 kg considerando le diverse motorizzazioni.

Interni

L'abitacolo della nuova Range Rover segue il minimalismo estetico che caratterizza l'aspetto esterno, con soluzioni che aiutano a pulire il design. Come le bocchette del climatizzatore (dotato di filtri per ridurre CO2, polveri sottili, batteri e virus), integrate nella parte alta (e più scura) della plancia; o come la scelta di usare un unico touchscreen centrale da 13.1” al posto dei due schermi del modello precedente. 

Davanti al guidatore c'è poi una strumentazione digitale da 13.7”, che interagisce con l’head-up display e con l’infotainmet, chiamato Pivi Pro e dotato di Apple CarPlay e Android Auto senza fili, Spotify, Amazon Alexa e di un hotspot Wi-Fi che può connettere fino a 8 dispositivi. E con la possibilità di fare aggiornamenti software over-the-air. 

Foto - Prova della nuova Range Rover (2022)

Nei poggiatesta dei sedili anteriori, poi, è possibile avere schermi da 11.4” per i passeggeri posteriori, che possono dare i vari comandi attraverso uno schermo touch montato nel bracciolo centrale. Sempre nei poggiatesta dei sedili, tra l'altro, è integrato un sistema che emette onde a bassa frequenza per contrastare i disturbi provenienti dall'esterno dell'abitacolo. È un dispositivo che riprende la tecnologia delle cuffie con cancellazione del rumore. L'isolamento acustico, comunque, è garantito anche dai vetri doppi e dall'attenta progettazione delle forme della carrozzeria nella zona degli specchietti retrovisori.

Guida

La sensazione di comfort che una Range Rover trasmette quando è in movimento non è dovuta solo al silenzio, o all'assorbimento delle sospensioni. Il relax che si prova viaggiando deriva più in generale dall'atmosfera che si respira a bordo, grazie anche alla superficie vetrata che da sempre caratterizza questo SUV inglese. Un aspetto che rende i trasferimenti più piacevoli per i passeggeri, e che permette a chi guida di rilassarsi, perché poter percepire con naturalezza gli ingombri dell'auto fa impostare in maniera intuitiva le traiettorie, nonostante le dimensioni della carrozzeria. 

Questa impostazione filosofica nasce da considerazioni fatte per la guida in fuoristrada (di cui trovate un assaggio nel video), con effetti positivi però anche nell'utilizzo quotidiano, nel traffico. Dove peraltro questo nuovo modello ha il vantaggio delle ruote posteriori sterzanti, che portano ad ottenere il minor diametro di sterzata (11 metri) fra tutti i modelli Land Rover. 

Il retrotreno sterzante migliora anche l'agilità nella guida più dinamica, tenuto conto del peso di 2.500 kg della versione a passo corto protagonista di questa prova, con il motore 3.0 turbo diesel 6 cilindri in linea mild hybrid. La potenza di 350 CV e la coppia massima di 700 Nm a 1.500 giri permettono riprese corpose, piene, con il cambio automatico a 8 rapporti invogliato a inserire subito le marce lunghe, tenendo bassi i giri pur garantendo un ritmo sostenuto. 

Foto - Prova della nuova Range Rover (2022)
Foto - Prova della nuova Range Rover (2022)

La risposta delle sospensioni pneumatiche e delle barre antirollio attive, poi, cambia in base ai programmi di guida selezionati. Se ci si fa prendere la mano dalle potenzialità del motore, è bene rimanere sempre nella modalità più sportiva, per avere più sostegno in curva.

Oppure, meglio ancora, scegliendo l'opzione che permette di configurare separatamente la calibrazione dello sterzo, per renderlo meno reattivo e favorire così la fluidità di guida, visto che parliamo di una macchina con baricentro alto. Le sospensioni, inoltre, hanno la funzione predittiva Dynamic Response Pro che, attraverso i dati del navigatore, le prepara per assorbire al meglio le asperità.

In questo primo test drive ho percorso tra i 15 e i 16 km/litro (circa 6,5 litri per 100 km), guidando quasi sempre su strade extraurbane a 80 km/h e poco in autostrada, a velocità inferiori ai 120 km/h. 

Tra gli ADAS, invece, ho apprezzato come anche il limitatore di velocità - non solo il cruise control – sia riuscito a leggere i cartelli stradali con i limiti americani, lasciandomi la tranquillità di guidare senza preoccuparmi di andare oltre il consentito.

Curiosità

La lussuosità della nuova Range Rover passa anche dalla sostenibilità, un aspetto a cui i clienti di questo tipo di auto danno sempre più importanza: i rivestimenti dei sedili, infatti, possono essere di un tessuto più eco-compatibile rispetto alla pelle.

Ma la ricerca di nuovi materiali per gli interni passa anche per la ceramica, che è possibile avere sull'allestimento SV per componenti come la leva del cambio, i rotori dei comandi audio e del climatizzatore o per i pannelli porta. 

Land Rover Range Rover SV (2022)

Prezzi

Oltre alla variante da 350 CV, il 3.0 Diesel mild hybrid ha potenze anche di 250 CV e 300 CV. E nella gamma della nuova Range Rover si può scegliere poi un 3.0 turbo benzina, sempre mild Hybrid 6 cilindri in linea, con 400 CV. Si tratta di un motore condiviso anche con la versione ibrida plug-in, che monta in aggiunta un motore elettrico da 143 CV e una batteria da 38,2 kWh, per un’autonomia elettrica dichiarata di 100 km. E potenze complessive di 440 CV o 510 CV. 

L’unico motore esclusivamente termico del listino, invece, è il 4.4 V8 bi-turbo da 530 CV. E, nel 2024, è previsto l’arrivo anche della Range Rover completamente elettrica. I prezzi oggi partono da 129.100 euro per la diesel da 250 CV con carrozzeria a passo corto, da 141.300 euro per la plug-in, oppure da 145.200 euro per la 6 cilindri 3.0 benzina mild hybrid e da quasi 158.700 euro per la V8 4.4 benzina. 

Con un sovrapprezzo di circa 4.000 euro per avere, a parità di motorizzazione, la carrozzeria a passo lungo. 

Fotogallery: Foto - La prova della nuova Range Rover (2022)

Range Rover 2022 3.0 diesel 350 CV

Lunghezza 505 cm (passo corto)
Larghezza 204 cm
Altezza 187 cm
Capacità di carico 725 -1.841 L
Motore 6 cilindri 3.0 turbo diesel
Trasmissione cambio automatico 8 marce
Trazione trazione integrale
Potenza 350 CV
Coppia Massima 700 Nm
Accelerazione 0-100 km/h 6,1 s
Velocità Massima 234 km/h
Consumi 7,6 L/100 km
Emissioni 198 g/km CO2