Nel Circolo Polare Artico nasce il Sottozero Center, proving ground di proprietà di Pirelli dove si sviluppano pneumatici estivi, invernali e quattro stagioni in condizioni ambientali limite. Per la prima volta, nel 2022, apre l’estate per far fronte alle crescenti necessità di sviluppo e alla velocità di aggiornamento dei modelli di auto in commercio, e noi ne abbiamo approfittato per vedere come e in che condizioni si collaudano questa tipologia di gomme.

Siamo stati invitati per provare la nuova gamma Pirelli Scorpion nelle tre stagionalità, non prima però di una visita guidata al proving ground con un Cicerone d’eccezione, Miki Biasion, due volte campione del mondo rally nell’88 e 89 con la Lancia Delta Integrale, che ci ha accolto con un paio di giri a bordo di una Hyundai i20 R5. Cliccate sul video per vedere cosa vuol dire viaggiare a 150 km/h tra gli alberi!

L'elettrificazione ha aperto la porta a nuove sfide

In estate, nonostante queste zone siano molto vicine al Circolo Polare Artico, la temperatura media durante il giorno oscilla tra i 12 e i 18 gradi, per cui troppo calda per poter avere neve naturale. Il Sottozero Center dispone di diverse piste all'aperto che, in caso, possono essere bagnate o ghiacciate, ma non nelle condizioni metereologiche attuali. Qui entra in gioco un'altra particolare struttura, una sorta di "freezer gigante" che permette agli ingegneri di proseguire con i test anche lì dove il clima non lo consentirebbe.

Foto - La gamma Pirelli Scorpion 2022

Sembra esagerato? Tenete conto che il mondo dell’auto, con l’elettrificazione sempre più diffusa, sta cambiando velocemente. Un’elettrica, per esempio, pesa di più, per cui le gomme devono essere più rigide per limitarne le inerzie e l’usura e al tempo stesso garantire una buona tenuta e uno standard di prestazioni elevato. La tecnologia si sta evolvendo esponenzialmente, sia per quanto riguarda il campo dell’elettronica vera e propria che quello legato alla sostenibilità ambientale, con la ricerca e lo sviluppo di nuovi materiali di origine naturale che, nel caso di Pirelli, rappresenta una parte importante degli investimenti attuali.

Come vanno le nuove Pirelli Scorpion estive, invernali e AllSeason

La nuova generazione di Scorpion ha un battistrada dal disegno asimmetrico che, grazie alla maggiore rigidezza e alla conformazione degli incavi longitudinali e laterali, migliora la frenata sia sull'asciutto che sul bagnato. Ottima la percorrenza in curva anche a velocità sostenuta, con un buon grip anche in caso di manovre di emergenza come frenate o cambi di direzione improvvisi. In più, queste caratteristiche di rigidità riducono la resistenza al rotolamento e, di conseguenza, i consumi di carburante. Cliccate sul link per la prova approfondita!

Fotogallery: La gamma Pirelli Scorpion 2022