Era il 1986 quando nasceva il primo Pirelli Scorpion, pneumatico specifico per i fuoristrada in grado di supportare elevati pesi e inerzie e sfruttabile sia su strada asfaltata che su sterrato. Oggi, molte Case auto offrono lo Scorpion come primo equipaggiamento di oltre 90 tra modelli e versioni, un prodotto in continua evoluzione che, oggi come mai prima, deve adattarsi alle sfide dei SUV moderni che con l'avvento dell'elettrificazione necessitano di performance superiori (per far fronte al peso extra e garantire consumi bassi e tenuta laterale).

L'intera gamma è stata rinnovata nelle tre stagionalità, con notevoli miglioramenti rispetto alla precedente generazione nei diversi indici di prestazione riportati dall’etichetta europea, a partire dall’ottima performance su bagnato. Per metterle alla prova siamo volati in Svezia, precisamente a Lulea, in Lapponia, sede del Pirelli Sottozero Center, proving ground dedicato allo sviluppo e al collaudo di gomme invernali e quattro stagioni che, per la prima volta nel 2022, apre anche in estate per far fronte alla richiesta di mercato sempre maggiore.

Numeri da prima classe

Rispetto alla precedente generazione, i nuovi Scorpion migliorano soprattutto per quanto riguarda le performance sul bagnato, con tutti e tre i componenti della famiglia che registrano valori da classe A (80%) o B (20%), i massimi livelli definiti dagli standard europei. Per quanto riguarda la resistenza al rotolamento, il 60% degli Scorpion rientra in classe A o B, media abbassata dalle invernali dato che il 100% della gamma di estive e quattro stagioni è in prima classe. Ottimi risultati anche per quanto riguarda la silenziosità: tutte e tre le stagionalità vantano il 100% dei prodotti in classe A o B.

Foto - La gamma Pirelli Scorpion 2022

Oltre a soddisfare livelli prestabiliti di comfort, sicurezza e performance, alcune misure della famiglia Scorpion sono ottimizzate per l’utilizzo su SUV elettrici e ibridi plug-in, con il 30% della gamma che è dotata della tecnologia Elect. Altre tecnologie poi permettono di affrontare viaggi più silenziosamente (PNCS) oppure con la sicurezza di non rimanere a piedi in caso di foratura (Seal Inside e Run Flat).

Scorpion estivo: nessuna indecisione anche sul bagnato

Il nuovo pneumatico estivo Pirelli Scorpion presenta battistrada dal disegno asimmetrico che, grazie alla maggiore rigidezza e alla conformazione degli incavi longitudinali e laterali, migliora la frenata sia sull'asciutto che sul bagnato, come abbiamo avuto modo di provare a bordo di una Mercedes GLC. La macchina mantiene un'ottima percorrenza in curva anche a velocità sostenuta, con la gomma che ha dimostrato di avere grip a sufficienza anche in caso di manovre di emergenza come frenate o cambi di direzione improvvisi.

In più, le caratteristiche di rigidità del battistrada e della mescola permettono di ridurre la resistenza al rotolamento e, di conseguenza, i consumi di carburante  - o delle batterie - garantendo al tempo stesso un ottimo isolamento acustico (fino a 3dB in meno del precedente Scorpion sul valore di emissione sonora dell’etichetta europea).

La mescola del nuovo Scorpion contiene gomma sintetica di nuova generazione arricchita con silice, resine specifiche per un grip maggiore e polimeri speciali in grado di variare il proprio comportamento in base alle temperature di esercizio. Questo nuovo pneumatico è già disponibile in 26 misure dai 18 ai 21", con già oltre 48 omologazioni raggiunte delle quali oltre il 75% per veicoli elettrici.

All Season SF2: come funziona la gomma "adattiva"

Il nuovo Scorpion All Season SF2 è la scelta migliore per chi vuole essere sempre in regola con le normative invernali senza però preoccuparsi del cambio gomme stagionale. Il battistrada, è caratterizzato dalla presenza di incavi a V fatti ad hoc per trattenere la neve e avere più grip su fondi ghiacciati. In situazioni di pioggia, invece, servono a far defluire l’acqua dall’impronta mantenendo sempre il contatto con il suolo, aiutando così a prevenire il fenomeno dell'aquaplaning. A questo contribuiscono anche gli incavi laterali a sezione progressiva che, insieme a quello centrale, favoriscono l'espulsione dell’acqua quando piove.

Durante la marcia alle basse temperature, le lamelle del battistrada restano aperte per migliorare la frenata sulla neve, mentre si chiudono sull'asciutto o sul bagnato aumentando la rigidità dei tasselli per una maggior aderenza. Questo comportamento "adattivo" è dovuto ad una nuova tecnologia che, grazie alla capacità di aprire e chiudere le lamelle, permette al quattro stagioni di avere le qualità di un invernale sulla neve e di un estivo in tutte le altre circostanze. Rispetto ad altre allseason, i tasselli dello Scorpion sono stati rinforzati e hanno una sezione maggiore per supportare il peso dei SUV attuali.

Foto - La gamma Pirelli Scorpion 2022

La mescola è stata studiata per essere morbida e adattabile in condizioni di freddo e bagnato, rigida e stabile sull'asciutto. È composta da materiali polimerici bifasici legati alle particelle di silice, soluzione che garantisce, oltre che una mobilità alle basse temperature, anche una bassa resistenza al rotolamento per un minor consumo di carburante o una maggior durata delle batterie. Presenta inoltre un maggior spettro di temperature di esercizio rispetto al precedente Scorpion e un minor consumo del battistrada per garantire prestazioni equiparabili lungo tutto il ciclo di vita. Oltre a una resa chilometrica maggiore.

In fase di lancio è disponibile in 33 misure da 17 a 21" e si riconosce dalle lettere M+S sulla spalla accompagnate dalla marcatura 3PMSF (il simbolo di un fiocco di neve inserito in una montagna stilizzata a tre cime).

SCORPION WINTER 2: IL NUOVO INVERNALE CON LAMELLA ALLUNGABIL

Efficacia, durabilità (+30%) e prestazioni elevate anche a pneumatico usurato. Sono queste le caratteristiche principali del nuovo Scorpion Winter 2 che adotta un battistrada a lamelle "a geometria variabile allungabili”: queste possono cambiare forma in base allo stato di consumo del battistrada, passando da una lineare ad una sinusoidale a zig zag che ne aumenta la superficie. Le lamelle favoriscono la presa sul terreno innevato, con i tasselli che sono stati ingranditi e rinforzati secondo le specifiche dei moderni SUV per avere sempre grip sia in frenata che in accelerazione su neve e bagnato.

Foto - La gamma Pirelli Scorpion 2022

L'abbiamo provato sulla neve equipaggiato a una Volkswagen ID.4 e a una Audi Q4 e-tron Sportback, due modelli elettrici che, sulla carta, grazie all'erogazione istantanea della coppia avrebbero potuto mettere in difficoltà la gomma. Per motivi di spazio non abbiamo potuto raggiungere velocità elevate: a 50-60 km/h hanno dimostrato una buona tenuta laterale e un ottimo grip sia in fase di partenza che di frenata, anche in simulazioni di manovre di emergenza. In fase di lancio, lo Scorpion Winter 2 è disponibile in 47 misure tra i 18 e i 23".

Fotogallery: La gamma Pirelli Scorpion 2022