Gli incentivi 2022 ci mettono di fronte a situazioni un po' paradossali: gran parte dei modelli 100% elettrici e i più virtuosi ibridi plug-in che rientrerebbero nella fascia 0-20 g/km di CO2 sono infatti più costosi dei 35.000 euro +Iva fissati come tetto massimo di spesa. 

Discorso simile per molti ibridi plug-in dai consumi-record nella fascia 21-60 g/km, che malgrado una soglia più permissiva (45.000 euro + Iva) sono ancora troppo cari per beneficiare dello sconto.

I modelli più a loro agio nella categoria di appartenenza risultano quindi i classici full hybrid o HEV (Hybrid Electric Vehicle), vale a dire gli ibridi senza spina che hanno come capostipite Toyota Prius.

Buona parte di questi rientrano più o meno comodamente nella terza fascia, quella tra 61 e 135 g/km, e nel limite di prezzo fino a 35.000 euro netti (42.700 con Iva) dove devono però spartirsi il "montepremi" più risicato (170 milioni di euro, le altre fasce ne hanno 225 ciascuna) e i soli 2.000 euro di contributo, per di più ottenibili soltanto in caso di rottamazione di usato, con molti modelli a benzina e diesel mild hybrid oppure non elettrificati.

La Top 10 degli HEV che consumano meno acquistabili con gli incentivi:

news-ripartono-incentivi

Vedi tutte le notizie su Incentivi auto 2022: guida all'acquisto, regole e problemi

  1. Toyota Yaris Hybrid/Mazda2 Hybrid - 3,8 l/100 km
  2. Toyota Prius 1.8 Hybrid - 4,2 l/100 km
  3. Toyota Corolla 1.8 Hybrid Business - 4,2 l/100 km
  4. Renault Clio E-Tech Hybrid - 4,3 l/100 km
  5. Hyundai Ioniq Hybrid - 4,4 l/100 km
  6. Kia Niro 1.6 GDI Hybrid - 4,4 l/100 km
  7. Toyota Yaris Cross - 4,4 l/100 km
  8. Suzuki Swace - 4,5 l/100 km
  9. Honda Jazz 1.5 HEV - 4,5 l/100 km
  10. Toyota C-HR Hybrid - 4,9 l/100 km

Soltanto "vere" ibride

Nella graduatoria abbiamo selezionato unicamente i modelli davvero "full-hybrid", che non sono poi moltissimi in un panorama sempre più elettrificato ma in prevalenza con soluzioni mild hybrid, ossia ibridi leggeri spesso definiti indifferentemente "hybrid" con il rischio di confondere le idee. 

Dov'è la differenza? In modo lapidario, un vero ibrido è un sistema che consente all'auto di muoversi anche a sola trazione elettrica, sebbene spesso per tratte brevi di pochi km e a velocità limitata. Le loro batterie sono piccole, ma già più potenti di quelle dei mild hybrid che non hanno questa capacità e si limitano a dare un "aiutino" al motore a scoppio.  

La classifica

Come per i plug-in hybrid, la classifica è stilata in base al consumo medio dichiarato secondo il ciclo WLTP e anche qui per i "pari merito" abbiamo preso in esame altri dati come dimensioni, peso, carrozzeria, riconoscendo una posizione migliore ai modelli che a parità di consumo offrono taglia e potenza superiori. Ecco le prime 10 nel dettaglio:

Toyota Yaris Hybrid

Test Toyota Yaris
  • Consumo dichiarato: 3,8 l/100 km
  • Potenza: 116 CV
  • Peso: 1.040 kg
  • Emissioni CO2: 87 g/km
  • Prezzo di listino: da 22.900 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 20.900

Nuova reginetta del mercato con numeri da capogiro anche nel periodo Covid, l'accattivante nuova Toyota Yaris Hybrid dimostra che l'ibrido classico è ancora un valido compromesso tra costi e praticità d'uso. A pari merito va citata anche la "gemella" Mazda2 Hybrid, a tutti gli effetti il rebadging del modello Toyota, con caratteristiche identiche

Toyota Prius 1.8 Hybrid

Toyota Prius AWD-i 2019
  • Consumo dichiarato: 4,2 l/100 km
  • Potenza: 122 CV
  • Peso: 1.450 kg 
  • Emissioni CO2: 94 g/km
  • Prezzo di listino: da 30.400 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 28.400 euro

A quasi trent'anni dal debutto della prima generazione ('95), la capostipite delle ibride Toyota Prius resta vicinissima alla vetta della classifica dell'efficienza. Nel suo caso è interessante sottolineare che anche la variante i-AWD a trazione integrale, ottenuta grazie a un secondo motore elettrico per le ruote posteriori, sarebbe nella top 10, poco più in basso, con 4,8 litri per 100 km dichiarati e 35.600 euro di listino.

Toyota Corolla 1.8 Hybrid Business

Toyota Corolla
  • Consumo dichiarato: 4,2 l/100 km
  • Potenza: 122 CV
  • Peso: 1.420 kg
  • Emissioni CO2: 102 g/km
  • Prezzo di listino: da 29.000 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 27.000 euro

Il podio "tutto Toyota" è completato dalla Corolla, che normalmente si posizionerebbe poco più sotto con 4,5 l/100 km ma che nella specifica versione Business, grazie al particolare allestimento, spunta un valore di appena 4,2 litri. Corolla è tra le pochissime ibride a offrire ben due motorizzazioni, questa con il 1.8 e batterie al litio e la più potente 2.0 con batterie al nickel, tutte comprese (anche le wagon Touring Sport) nei limiti degli incentivi.

Renault Clio E-Tech Hybrid

Renault Clio E-Tech
  • Consumo dichiarato: 4,3 l/100 km
  • Potenza: 143 CV
  • Peso: 1.313 kg
  • Emissioni CO2: 97 g/km
  • Prezzo di listino: da 21.600 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 19.600 euro

La Renault Clio E-Tech Hybrid è l'unica non giapponese della classifica oltre che la prima Renault a montare il nuovo sistema ibrido con cambio multimodale senza frizione nella prima versione che evidentemente valorizza nel modo migliore. Tanto da potersi permettere di avere come base un motore 1.6 aspirato grazie al quale contiene i costi offrendo anche un listino accessibile che con l'incentivo parte da meno di 20.000 euro. 

Hyundai Ioniq Hybrid

Hyundai Ioniq Hybrid
  • Consumi dichiarati: 4,4 l/100 km
  • Potenza: 141 CV
  • Peso: 1.445 kg
  • Emissioni CO2: 110 g/km
  • Prezzo di listino: da 30.100 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 28.100 euro

La prima generazione di Hyundai Ioniq, ormai quasi a fine carriera, è stata una delle prime vetture "green" costruite su una piattaforma multienergetica progettata per l'elettrificazione a diversi livelli e dunque la prima a proporsi come ibrida full, ibrida plug-in ed elettrica al 100%. La Ioniq Hybrid rimane tuttora una delle migliori della sua classe e fra le più interessanti nel rapporto tra prezzo, prestazioni ed economia di marcia.

Kia Niro 1.6 GDI Hybrid

Kia Niro Hybrid 2019
  • Consumo dichiarato: 4,4 l/100 km
  • Potenza: 141 CV
  • Peso: 1.415 kg
  • Emissioni CO2: 100 g/km
  • Prezzo di listino: da 28.250 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 26.250 euro

Kia Niro ha la stessa piattaforma di Hyundai Ioniq e come lei si propone nelle 3 versioni ibrida full, plug-in ed elettrica, con cifre quasi identiche. La differenza è che nel suo caso è stata sviluppata una carrozzeria da crossover, più corta ma più alta e spaziosa, che risulta anche più leggera e consente emissioni inferiori. Interessante in tutte le declinazioni, con la prossima generazione, già svelata, promette di fare anche meglio.

Toyota Yaris Cross

Toyota Yaris Cross Hybrid, prima prova
  • Consumo dichiarato: 4,4 l/100 km
  • Potenza: 116 CV
  • Peso: 1.250 kg
  • Emissioni CO2: 100 g/km
  • Prezzo di listino: da 26.650 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 24.650 euroo

Variante "SUV" dell'apprezzata Yaris e quarta Toyota della top 10 (ma non ultima), Yaris Cross non ha bisogno che si specifichi che è ibrida perché l'unica motorizzazione che offre è quella. C'è però l'interessante variante a trazione integrale i-AWD con un secondo motore elettrico sulle ruote posteriori, che consuma 4,7 l/100 km, emette appena 106 g/km di CO2 e costa tra i 31.600 e i 34.100 euro, dunque incentivi sì per tutta la gamma.

Suzuki Swace

Suzuki Swace (2021) - Test Drive
  • Consumo dichiarato: 4,5 l/100 km
  • Potenza: 122 CV
  • Peso: 1.475 kg
  • Emissioni CO2: 103 g/km
  • Prezzo di listino: da 29.500 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 27.500 euro

Altro modello che non ha bisogno di specificare i dettagli perché è disponibile unicamente così, Suzuki Swace è di fatto una Toyota Corolla Touring Sports personalizzata con loghi e design della Casa di Hamamatsu. Utilizza il powertrain ibrido meno potente, con motore 1.8 e 122 CV, e offre due allestimenti di cui il più costoso si ferma a 32.000 euro.

Honda Jazz 1.5 e:HEV

Honda Jazz 2020, la prova
  • Consumo dichiarato: 4,5/100 km
  • Potenza: 109 CV
  • Peso: 1.300 kg
  • Emissioni CO2: 102 g/km
  • Prezzo di listino: da 22.900 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 20.900 euro

L'ultima generazione della piccola e versatile monovolume giapponese Honda Jazz si presenta esclusivamente ibrida e dotata di uno dei sistemi più interessanti, il sistema e:HEV proposto anche su CR-V, HR-V e a breve su Civic. Si muove in elettrico a basse e medie velocità, alimentata se serve dal motore a benzina che fa da generatore e che soltanto alle andature maggiori si collega (senza cambio) alla trasmissione.

A listino c'è anche la variante Crosstar, con un abbigliamento un po' più crossover che per la Casa è quasi un modello a sé. Ha consumi ed emissioni lievemente superiori (come l'allestimento Executive del modello base), ma rientra tranquillamente nella fascia incentivabile.

Toyota C-HR 1.8 Hybrid

Toyota C-HR GR Sport
  • Consumo dichiarato: 4,9 l/100 km
  • Potenza: 122 CV
  • Peso: 1.495 kg
  • Emissioni CO2: 110 g/km
  • Prezzo di listino: da 31.650 euro
  • Con incentivo (rottamazione): 29.650 euro

Come Corolla, anche il compatto crossover Toyota C-HR è a listino in due varianti entrambe ibride ed entrambe incentivabili. La più potente 2.0 Hybrid da 184 CV infatti non supera i 120 g/km di CO2 e i 5,3 l/100 km dichiarati, mentre come prezzo negli allestimenti superiori (come l'accattivante GR Sport della foto) si avvicina al limite dei 42.700 euro Iva inclusa, ma rimane ancora al di sotto.

Fotogallery: Foto - Incentivi 2022, la top 10 dei modelli full hybrid