Con ZTL Pass non c’è più il rischio di attraversare inconsapevolmente zone a traffico limitato

Quali sono gli incubi più ricorrenti di chi si reca in centro città in auto, specialmente se la città non è quella in cui vive? Di sicuro il parcheggio e gli ingorghi (per evitare i quali, peraltro, Waze dà una gran mano), ma negli ultimi anni anche le zone a traffico limitato. Sarà capitato anche a voi di avere il dubbio: “Potrò imboccare quella via?”; “A cosa serviranno quelle telecamere”; “Mi arriverà una multa a casa?”.

Circolare con serenità

Certo, le ZTL sono in genere ben indicate e l’automobilista attento difficilmente riceve a casa una foto autografata (e molto costosa…) che lo ritrae mentre attraversa in modo inconsapevole una zona per entrare nella quale era richiesto il pagamento di un ticket. Però si sa: il traffico è tanto, l’automobilista medio - specialmente in centro - non ha la pazienza di stare ad aspettare che quello davanti a sé rallenti per leggere un cartello… Ed ecco che la multa è servita.

Si inizia da Milano e Roma

Il nuovo servizio verrà lanciato inizialmente a Milano e a Roma, per poi essere allargato anche ad altre città, grazie al contributo in real time della community. Nella pratica, con questa funzionalità Waze informa l’automobilista che il suo percorso attraversa una zona a traffico limitato affinché, in assenza di specifici permessi, possa selezionare una via differente allo scopo di evitare multeSarà inoltre possibile integrare gratuitamente sul proprio dispositivo un permesso dedicato ad una specifica ZTL cittadina attivando la funzione “Aggiungi ZTL pass”che consentirà a Waze di calcolare, in tempo reale, il percorso ottimale in base ai permessi e agli orari specifici della ZTL aggiunta, tenendo anche in considerazione le condizioni del traffico.