Faccia a faccia fra le ultime due generazioni del grande SUV tedesco

Abbiamo perso il conto di tutte le volte che abbiamo avvistato i prototipi e i muletti pre-produzione del nuovissimo Mercedes GLE. Nonostante, a colpo d'occhio, il nuovo SUV di Stoccarda non sembri molto diverso, è una macchina completamente nuova. Il passo è stato leggermente allungato, con conseguente maggiore spazio per le gambe e per la testa, grazie al quale la nuova generazione di GLE offrirà anche come optional la terza fila di posti. È stato fatto un grande passo avanti anche dal punto di vista tecnologico, con il cockpit che incorpora adesso una coppia di schermi digitali da 12,3 pollici con l'ultimo sistema di infotainment MBUX derivato dalla Mercedes Classe A. È disponibile anche un nuovo sistema di sospensioni, disponibile a richiesta, denominato E-Active Body Control, che può regolare gli smorzatori e l'altezza di guida indipendentemente su ciascuna ruota. Diamo un'occhiata più da vicino alle differenze più significative tra la nuova e la precedente generazione.

Linee più morbide e tondeggianti

Mercedes-Benz GLE-Class
Mercedes-Benz GLE-Class

Confrontando i profili sono evidenti le linee più arrotondate e morbide del nuovo GLE. I fari, simili nelle forme a quelli delle sorelle Classe A e CLS, sono meno scolpiti e danno al SUV una forma più pulita, più elegante. I più attenti noteranno da questa prospettiva anche il passo più lungo e le porte posteriori leggermente più grandi. E tutto a beneficio dell'abitabilità.

Frontale più massiccio ma meno aggressivo

Mercedes-Benz GLE-Class
Mercedes-Benz GLE-Class

Guardando negli occhi la nuova Mercedes GLE vediamo subito il lavoro svolto dai designer sulle forme per ridurre il coefficiente di penetrazione aerodinamica del SUV a 0,29, un importante calo rispetto allo 0,32 della precedente generazione.

Posteriore più alto e largo

Mercedes-Benz GLE-Class Changes
Mercedes-Benz GLE-Class Changes

Questa è la migliore angolazione per vedere quanto sia liscia e pulita la nuova fiancata della GLE rispetto al modello in uscita. Cambia poco la parte inferiore del paraurti posteriore, con gli scarichi trapezoidali e i catarifrangenti rossi che rimangono pressoché uguali. La novità è rappresentata dai nuovi gruppi ottici posteriori, di derivazione Classe A e più sottili e montati molto più in alto. Il portellone del bagagliaio inoltre è adesso a filo con il paraurti.

Leggi anche

Dentro un tripudio di tecnologia 

Mercedes-Benz GLE-Class
Mercedes-Benz GLE-Class

Dove la GLE cambia radicalmente è all'interno. L'unica cosa che ricorda il modello precedente è il volante, nonostante sia anch'esso completamente nuovo. Due display digitali da 12,3 pollici danno agli interni un tocco fresco ed elegante che si abbina perfettamente con l'esterno e raccolgono tutti i tasti e le manopole che prima riempivano la plancia e il tunnel centrale.

Dentro c'è spazio anche per sette

2019 Mercedes-Benz GLE-Class Third Row

Qui non si possono fare paragoni, in quanto la terza fila di sedili esordisce con la nuova generazione di GLE. Certo, non sembra esserci troppo spazioso per due adulti, ma per le famiglie più numerose i posti extra possono sicuramente tornare utili. Non vediamo l'ora di dare un'occhiata più da vicino alla nuova GLE quando, tra poche settimane, farà il suo debutto internazionale al Salone di Parigi.

Gallery: Nuova Mercedes GLE, ecco tutte le foto