La piccola "Bimoto" di un tuner rumeno diventa più potente della Bugatti Chiron. Ecco il video dell'accelerazione bruciante

Forse non tutti ricordano che prima dell'attuale Volkswagen up! e della precedente Fox la gamma delle auto di Wolfsburg aveva come modello d'ingresso la Lupo. La citycar tedesca era venduta con motori a tre e quattro cilindri, benzina e diesel, compresa una versione sportiva chiamata Lupo GTI e dotata di motore 1.6 da 125 CV.

La "pepata" GTI sparisce però di fronte ad una Lupo modificata fino ai limiti della tencnica e trasformata in una piccola belva più potente di una Bugatti Chiron Super Sport 300+, l'auto più veloce del mondo. Parliamo della Lupo Bimoto rielaborata e "ricostruita" dal tuner rumeno DOP Motorsport che ha piazzato sotto il cofano anteriore il motore 2.0 TSI di una Golf R, portato alla stratosferica potenza di 900 CV.

Volkswagen Lupo, la bimotore da 1.800 CV

Trazione integrale bimotore da 1.800 CV

La metamorfosi della Lupo Bimoto by DOP Motorsport non finisce però qui, dato che dietro il sedile è alloggiato un secondo propulsore 2.0 TSI, come il primo accoppiato ad un cambio DSG, ma collegato alle ruote posteriori. I due motori agiscono quindi in maniera indipenmdente sui due assali, con trasmissioni separate e portano la potanza totale a quota 1.800 CV, con tanto di trazione integrale.

Volkswagen Lupo, la bimotore da 1.800 CV

Nel video che potete vedere in questa pagina è possibile notare che il pilota della mostruosa Lupo agisce su due diverse leve del cambio per gestire le due trasmissioni DQ250 a doppia frizione. La potenza viene invece scaricata a terra da speciali pneumatici da competizione Hoosier specifici per le gare di accelerazione. Sotto la "pelle" ultra larga di questa Lupo c'è un telaio in tubi d'acciaio.

'

9,22 secondi sui 400 metri

Le immagini sono state riprese al Santa Pod Raceway, pista per il drag racing allestita a Podington, in Inghilterra e fanno intuire quanto sia difficile tenere una traiettoria rettilina con questa "Hyper Lupo" vitaminizzata.

Volkswagen Lupo, la bimotore da 1.800 CV

Nonostante le difficoltà in partenza e gli slittamenti sull'asfalto, il miglior tempo nell'accelerazione sul quarto di miglio (402 metri) è di 9,22 secondi, con una velocità d'uscita di 259 km/h. A titolo di cronaca ricordiamo che l'attuale tempo record di accelerazione sui quattrocento metri, categoria "Top Fuel Dragster" è di 4,44 secondi.

Fotogallery: Volkswagen Lupo, la bimotore da 1.800 CV