Arriva il brand dedicato al business dell’usato garantito, con un sito nuovo e tre tipi di offerta basati su età e chilometraggio

I programmi di certificazione dell’usato garantito sono una realtà sempre più diffusa soprattutto tra i marchi premium che ne fanno anche e soprattutto uno strumento di tutela della propria immagine, mai prima d’ora però un gruppo automobilistico aveva deciso di brandizzare l’attività di rivendita dell’usato e trasformarla in una voce importante del proprio business plan.

Lo fa, anzi, lo ha fatto PSA, che ha introdotto Spoticar a partire da metà 2019 su alcuni mercati ai quali ora si aggiunge l’Italia.

Spoticar, il nuovo sito PSA dell'usato garantito

Il quinto brand

Spoticar è un vero e proprio marchio che dunque da quest’anno campeggerà sulle insegne dei concessionari, 160 entro la fine dell’anno, accanto a quelli dei marchi stessi, assorbendo e sostituendo i programmi come Citroën Select, Peugeot Occasioni, Opel Selection.

Alla base non c’è soltanto l’idea di riunire e coordinare la rivendita dell’usato ritirato in permuta, finora affidata in prevalenza all’iniziativa dei concessionari stessi, ma quella di fornire un servizio centralizzato con alle spalle una nuova piattaforma online, il sito www.spoticar.it, su coi sarà possibile trovare la propria auto d’occasione scandagliando l’intera rete dei concessionari PSA.

Spoticar, il nuovo sito PSA dell'usato garantito
Spoticar, il nuovo sito PSA dell'usato garantito

Tre livelli

Le auto che entreranno a far parte dell’offerta Spoticar saranno, come di consueto per i programmi di usato garantito, sottoposte a 100 controlli e classificate secondo tre categorie basate su età e chilometraggio, alle quali corrispondono altrettante garanzie, da 12 a 48 mesi, tutte senza limiti di percorrenza.

Livello Anzianità vettura Garanzia offerta
Premium fino a 4 anni e 100.000 km 48 mesi senza limiti di km
Advanced 4-7 anni e fino a 150.000 km 24 mesi senza limiti di km
Essential 7-10 anni e senza limiti di km 12 mesi senza limiti di km

Nuovi servizi, “medico” incluso

Oltre alla possibilità di restituire la vettura entro 10 giorni dall’acquisto, l’assistenza stradale H24 e la possibilità del test derive gratuito, il programma Spoticar prevede di implementare i benefit concessi ai clienti con almeno una novità l’anno.

Iniziando dal servizio MyClinic, offerto in collaborazione con EuropAssistance, che permetterà di accedere via smartphone a un programma di autodiagnosi o consultare direttamente un medico.

Più valore all’usato

L’idea di PSA non è semplicemente un’operazione di immagine o di customer care avanzata, ma rispende all’esigenza di trovare nuove forme di business da integrare alla vendita e alla fornitura di servizi, dal noleggio allo sharing alla mobilità in senso più ampio, racchiusa nel programma Free2Move. Un business che il colosso francese ha individuato proprio nel mercato dell’usato, ancora fortemente sottosfruttato in Paesi come il nostro.

Spoticar, il nuovo sito PSA dell'usato garantito

Un bacino da 1,5 milioni di auto

Pochi lo sanno, ma il mercato dell’usato in Italia vale una volta e mezza quello del nuovo in termini di volumi (3 milioni e 100 mila passaggi di proprietà nel 2019 a fronte dei poco più di 2 milioni di immatricolazioni di auto nuove) e quel che è più importante vede per quasi la metà trasferimenti tra privati.

Un terreno di conquista da un milione e mezzo di vetture l’anno su cui tra l’altro assume una particolare importanza l’elemento web, visto che a tutti gli effetti si compra più facilmente un’auto usata online di una nuova, per la quale internet è per lo più usato per consultazione e ricerca ma molto raramente per concludere l’acquisto.

Spoticar, il nuovo sito PSA dell'usato garantito

Ossigeno per la rete

Ampliare e riorganizzare l’attività di commercio dell’usato dovrà consentire al di recuperare parte dei margini di guadagno che l’elettrificazione sta facendo perdere alla rete, in parte per i maggiori costi delle tecnologie che riducono i ricavi sui prodotti in parte dai minori costi di assistenza e manutenzione che si traducono in una perdita di utile.

L’obiettivo di PSA è di arrivare già nel 2021 a 1 milione di vetture usate l’anno a livello europeo, mentre per l’Italia il target è di 100.000 unità, a fronte delle 37.000 del 2018 che già nell’anno in corso ci si aspetta di portare a 50.000.

“Intendiamo trattare Spoticar come tutti gli altri nostri brand, con prodotti finanziari dedicati e la possibilità di integrarlo nei programmi di noleggio – ha ribadito Gaetano Thorel, Direttore Generale di PSA Italia - e da cui ci aspettiamo una redditività soprattutto per la rete. in altri Paesi il commercio di usato è molto meglio integrato nell’attività. Un concessionario che abbia una visione “illuminata” oggi dovrebbe avere come obiettivo un rapporto di almeno 1 vettura usata per ogni vettura nuova, come accade in molti mercati europei. E trattare i due canali allo stesso modo”.

Spoticar, il nuovo sito PSA dell'usato garantito
Spoticar, il nuovo sito PSA dell'usato garantito

Commerciali sì, DS no

L’offerta di vetture usate comprenderà anche veicoli commerciali, anche se lo stesso Thorel ammette che “In quel settore c’è ancora molto da imparare”, ma non proporrà i nuovi modelli DS 3 e 7. Il giovane brand premium, entrato nella sua fase di consolidamento da appena un paio d’anni, è l’unico che PSA intende tener fuori dalla nuova realtà, e che continuerà a gestire “direttamente” anche le proprie vetture usate della nuova generazione.

Fotogallery: Spoticar, il nuovo sito PSA dell'usato garantito