Dettagli sofisticati e interni più raffinati, ma anche nuove motorizzazioni ed un innovativo sistema di infotainment

In occasione del suo 50esimo anniversario, la famiglia Range Rover ha tolto dal cilindro una nuova versione dell’allestimento Autobiography dell'Evoque, la cui prima volta risale al 2010. Si tratta di un’edizione speciale con dettagli esclusivi, sia dentro che fuori, che rappresentano la reincarnazione del lusso secondo Range Rover.

Insieme ad una rivisitazione di design, interni e tecnologia a bordo, saranno disponibili anche nuovi propulsori diesel e benzina con tecnologia mild hybrid. Se, come e quando arriva in Italia lo sapremo nei prossimi giorni, intanto guardar non nuoce.

Cosa c’è a bordo

Sull'allestimento Autobiography è montata un’evoluzione del sistema di infotainment con l’impiego della piattaforma Pivi. Quest’ultima permette aggiornamenti del software, delle app e delle mappe a costo zero ed in tempo reale, tramite la connessione dati integrata nel veicolo.

Fotogallery: Nuova Range Rover Evoque Autobiography

Spotify è ingrato al sistema per la prima volta e la connettività Bluetooth è disponibile per due telefoni contemporaneamente. Con l’Activity Key di seconda generazione i clienti possono gestire l’apertura delle portiere e persino avviare il veicolo, stando nelle vicinanze. Per farlo basta utilizzare il dispositivo da polso resistente all'acqua, dotato ora anche di un orologio LCD.

Da non dimenticare poi la nuova funzione del climatizzatore in grado di filtrare le polveri sottili e purificare l’aria a bordo.

Sotto il cofano

Oltre alle motorizzazioni già in circolazione sono in arrivo alcune novità. Per chi preferisce il diesel si potrà optare tra due Ingenium 4 cilindri da 165 e 200 CV, mentre per il benzina sarà disponibile una versione entry-level da 160CV. Un 3 cilindri, quest’ultimo, da 1.5 litri, con cambio automatico ad 8 rapporti.