La roadster guarda alle origini e si prepara al debutto in versione "spinta". Ecco la nostra anticipazione

Mercedes si sta preparando per un'importante revisione della gamma: il CEO Ola Kallenius ha infatti recentemente ammesso che il colosso tedesco potrebbe aver esagerato un po' nel voler riempire tutti i segmenti di mercato esistenti. Senza contare, aggiungiamo noi, quelli che ha creato, come le coupé a 4 porte inaugurate dalla CLS...

In realtà il dirigente ha parlato principalmente di auto compatte a trazione anteriore, ma sappiamo che cambiamenti significativi si verificheranno anche nella zona superiore della gamma, quella ad esempio della nuova Mercedes SL dove pare che la diversificazione non premi a dovere.

Di nuovo regina delle "soft top"

Infatti, Mercedes ha già confermato che la nuova Classe S rinuncerà sia alla variante Coupè sia alla Cabriolet, quest'ultima reintrodotta dopo anni proprio con la serie precedente e già sacrificata. Dunque, la prima grande Mercedes di lusso scoperta, la 280SE degli Anni '60, perderà nuovamente la sua erede, anche se Mercedes non rinuncia ad un modello "open" alto di gamma. Quel ruolo tornerà esclusiva della SL Roadster e noi abbiamo un'idea di come potrebbe essere.

Fotogallery: Mercedes SL, i rendering della prossima in versione AMG

I nostri grafici si sono ispirati alle numerose foto dei prototipi mimetizzati sorpresi durante i test o diffuse dalla stessa Casa che ha iniziato i collaudi al chiuso per poi, alla fine dell'estate, portarle su strada. In questi scatti i dettagli che fanno capolino attraverso il camuffamento, inclusi i fari e le luci posteriori, sembrerebbero già pronti per la catena di montaggio.

Si ispira alle corse e ripropone il tetto in tela

Ulteriori elementi li ha offerti il capo progettista di Daimler Gorden Wagener, che aveva precedentemente affermato come la nuova roadster sia stata ispirata proprio dalla 300 SL da corsa del 1952 più che dalla stradale del '54.

Rendering Mercedes-AMG SL

La differenza più evidente rispetto al modello precedente sarà il tetto in tessuto, accantonato dopo la serie R129 e ora nuovamente preferito a quello metallico retrattile come del resto sta accadendo anche altrove (vedasi BMW Z4 e Serie 4), con risparmio di spazio, peso e complessità costruttiva.

Subito "cattiva"?

La produzione delle Classe S Coupé e Cabriolet terminerà il prossimo anno e più o meno nello stesso periodo è attesa la nuova generazione di SL che dunque darà continuità commerciale alle decapottabili con tetto "morbido".

Rendering Mercedes-AMG SL

Il debutto potrebbe anche avvenire direttamente con la versione AMG che sappiamo essere in fase avanzata di sviluppo. Quindi nei rendering abbiamo scelto di esplorare direttamente quella variante, inserendo la griglia con nervature verticali tipica dei modelli odierni "Made in Affalterbach" e ispirata alla 300 SL "Panamericana ". Più kit aerodinamico, pinze dei freni rosse e l'emblema V8 Biturbo.

Ipotesi di ibrido plug-in

In realtà non sappiamo ancora con esattezza quale sarà il motore della versione top della nuova roadster: secondo alcune fonti si tratterà del V8 da 730 CV della Mercedes-AMG GT Black Series, secondo altri di un ibrido plug-in basato ancora sul V8 turbo, ma contrassegnata dalla nuova sigla SL 73e e sviluppo per puntare agli 800 CV

Rendering Mercedes-AMG SL

In ogni caso, sono attualmente in fase di sperimentazione almeno due potenti versioni con scarico a "quattro canne", una con i terminali tondi, l'altra con quelli a sezione trapezoidale.