La compatta francese avrà una variante ad emissioni zero, come la “sorella” Opel Astra, per sfidare la Volkswagen ID.3

La nuova Peugeot 308 ha debuttato da qualche settimana con motorizzazioni a benzina, diesel e ibride plug-in, ma si parla già delle future versioni.

Una di queste è la variante completamente elettrica che arriverà entro il 2023 per inserirsi in un segmento C sempre più affollato di versioni ad emissioni zero. Anche la “sorella” della 308, l’Opel Astra di nuova generazione, sarà elettrica e verrà presentata nei prossimi anni.

308 elettrica: quello che sappiamo

Un portavoce di Peugeot ha confermato ad Automotive News Europe che la versione full electric della 308 è stata approvata dai “piani alti”, ma non ha rivelato altri dettagli. Riguardo alla piattaforma si parla di un’architettura già prevista all’interno della galassia di Stellantis.

Peugeot 308

La prima ipotesi è che venga usata l’architettura CMP sulla quale è costruita la C4 e che verrà impiegata per i modelli compatti dei marchi francesi. Un’alternativa più probabile è però la e-VMP, una piattaforma che arriverà nei prossimi anni e che è di fatto una versione evoluta della EMP2 (la stessa della nuova 308) che ospiterà la nuova 3008 e i futuri modelli elettrici.

La prossima generazione della 3008 è prevista per il 2023 e verrà prodotta nello stabilimento di Sochaux, mentre la 308 sarà costruita a Mulhouse, sempre in Francia.

Sempre più compatte elettriche

La nuova Astra, disponibile anche con varianti ibride plug-in, arriverà nei prossimi mesi e sarà assemblata nell’impianto tedesco di Ruesselsheim. Qui viene prodotta anche la DS 4 che utilizza la stessa piattaforma EMP2 dell’Astra. La versione elettrica non sarà presente al debutto, ma arriverà nei mesi successivi.

Nissan Leaf10
Nissan Leaf
Volkswagen ID.3 1st, Prova su Strada
Volkswagen ID.3

Insomma, il segmento C, il terzo più redditizio in Europa nel 2020, si sta convertendo sempre di più all’elettrico. Per tanto tempo abbiamo visto la Nissan Leaf dominare incontrastata, ma la ID.3 ha cambiato completamente le carte in tavola. Secondo i dati forniti da JATO Dynamic, la Volkswagen elettrica è stata venduta in 6.858 esemplari in tutta Europa nel solo mese di febbraio, mentre la Leaf si è fermata a quota 3.514.

Recentemente si è aggiunta anche la C4 full electric e prossimamente vedremo anche la Renault Megane-e (qui le prime foto spia) e la Cupra Born, entrambe attese nel 2022. Infine, è probabile che Skoda presenti una sua versione della ID.3, mentre Ford utilizzerà la piattaforma MEB di Volkswagen per costruire la sua compatta elettrica.

Fotogallery: Peugeot 308