Arriverà nel 2022 con frontale ispirato a quello della Roma e un inedito motore V6 per le versioni d'accesso, V8 per le più potenti

Dallo stile del frontale, o meglio da quello che si percepisce del frontale, potrebbe sembrare che sotto le classiche camuffature si nasconda una qualche versione inedita della Maserati Levante. In realtà ci troviamo davanti, ancora una volta, ad un muletto della Ferrari Purosangue, il primo SUV (ma chiamatelo FUV) di Maranello.

Un modello a lungo anticipato e spiato in più occasioni, prima Ferrari con assetto che non sia a filo con l'asfalto e prossima avversaria di altri SUV esagerati come Lamborghini Urus, Bentley Bentayga e così via. Foto che mostrano per la prima volta modifiche a livello dei gruppi ottici anteriori, con nuovo disegno simile a quanto già visto in quel di Maranello.

Guarda alla Roma

A quanto sembra infatti la Ferrari Purosangue sfoggerà un frontale simile a quello della Ferrari Roma, con sottili luci a sviluppo orizzontale e un muso all'insegna della semplicità. Segno di come lo stile firmato da Flavio Manzoni potrebbe "spezzarsi" in 2 per il futuro: da una parte quello classico per le vetture più sportive, dall'altra di rottura per le Gran Turismo.

Ferrari Purosangue Spy Photos side

E all'universo delle GT apparterrà il SUV Ferrari, votato si alla sportività ma soprattutto al comfort di viaggio con altezza variabile grazie - molto probabilmente - alle sospensioni pneumatiche. Ma non bisogna certo aspettarsi che la Purosangue possa affrontare percorsi in offroad: davvero portereste una Ferrari in mezzo a pietre e fango?

Foto dell'abitacolo non ce ne sono, lasciando quindi spazio all'immaginazione e a rumors che vorrebbero uno stile in linea con quello del resto della gamma, quindi con strumentazione che mescola analogico e digitale e monitor touch centrale per l'infotainment, al quale potrebbe aggiungersene un secondo sistemato davanti al passeggero anteriore.

Ferrari Purosangue Spy Foto vista posteriore

Anche V12?

Lato motorizzazioni sembra certa l'adozione del pluripremiato V8 biturbo in versione da 620 CV, come su Ferrari Roma e Portofino M, affiancato dalla trasmissione doppia frizione a 8 rapporti. Se sarà questa la versione più potente o meno della Purosangue non lo sappiamo: da più parti infatti si parla anche della presenza del V12 aspirato - magari affiancato da un qualche tipo di elettrificazione.

Elettrificazione che dovrebbe fare parte anche delle versioni col nuovo V6 ibrido derivato dalla F171, nome in codice della prossima sportiva di Maranello per la quale si parla di 700 CV di potenza.