Promossi i marchi premium (con riserva) e la Fiat Punto. Tra i modelli più soggetti a problemi le “vecchie” Hyundai i20 e Kia Ceed

Oltre all’estetica, all’equipaggiamento e alle motorizzazioni, quando bisogna scegliere un nuovo modello, i clienti guardano anche all’affidabilità. Per questa ragione, sono numerose le classifiche che ordinano i vari marchi secondo una serie di punteggi.

In questo caso, analizziamo i risultati dello studio svolto da ADAC, il club automobilistico tedesco, basato sule chiamate per assistenza stradale del 2020. Il primo dato da evidenziare è il calo delle chiamate rispetto al 2019 (3,4 contro 3,8 milioni), causato verosimilmente dal lockdown.

Una diretta conseguenza delle serrate e degli stop alla circolazione è stato anche l’aumento delle chiamate per la batteria scarica, le quali sono passati dal 41,8% al 46,3% nell’arco di un anno.

Ecco, invece, quali sono i marchi più e meno affidabili.

I marchi promossi

La ricerca ha preso in considerazione 109 modelli di 25 marchi diversi immatricolati tra il 2011 e il 2018 e con almeno 10 mila esemplari venduti. Nella tabella sono riportati il numero di interventi ogni 1000 auto effettuati nel corso di uno specifico anno. L’analisi è stata suddivisa per segmenti di ricerca: ad esempio, nella stessa tabella troviamo modelli compatti, medi, grandi o furgoni.

Citycar

Ciò che emerge è che 40 modelli hanno avuto pochi problemi, mentre 16 hanno avuto risultati negativi. Circa metà delle auto analizzate, invece, ha un’affidabilità “media”.

Tra i risultati positivi, l’ADAC registra quelli di vari modelli Audi, BMW e MINI. A stretto contatto con le rivali c’è Mercedes con Classe A, CLA, GLA, Classe C, GLC e GLK. Tuttavia, occorre sottolineare che tutti questi brand hanno un servizio di assistenza “interno”. Di conseguenza, lo studio potrebbe non rappresentare effettivamente i problemi rilevati dai proprietari.

Piuttosto positivi anche i risultati della Fiat Punto, i cui esemplari più vecchi hanno avuto risultati simili a quelli di modelli premium per Audi A1 e MINI.

 

Le meno affidabili

Tra le meno affidabili ci sono la smart forfour e la fortwo. In questi modelli i problemi sono più evidenti soprattutto sulle vetture immatricolate tra il 2015 e il 2016. Agli ultimi posti della classifica ci sono anche Hyundai i20 e Opel Meriva. Nel primo caso, gli esemplari del 2011 e 2012 hanno riscontrato 42-43 problemi ogni 1000 auto, mentre per l’Opel sono state registrate numerose chiamate anche su vetture recenti (2016-2017).

Il modello meno affidabile della ricerca, comunque, è la Kia Ceed con oltre 52 problemi sulle auto del 2011. Tuttavia, sia Kia che Hyundai appaiono migliorate negli ultimi anni con risultati in media col resto dei modelli analizzati.  

Scarica il file ADAC, le auto più e meno affidabili del 2020  

Fotogallery: Le auto più affidabili secondo l'ADAC