Cupra si appresta a svelare al Salone di Monaco di inizio settembre la concept UrbanRebel. Il brand spagnolo, nato all’insegna della sportività, ha rilasciato oggi il primo teaser di quella che definisce una citycar elettrica ad alte prestazioni.

A giudicare dall’immagine diffusa dalla Casa, che mostra un enorme alettone posteriore, non si fa fatica a credere a quanto affermato. Anzi, Cupra ha specificato che ha voluto dare forma a un’auto che esteticamente prendesse spunto dal mondo del digitale e dei videogiochi e non è scesa a compromessi per esaltare la grinta di questo modello che sin dal nome promette emozioni forti.

Piccola e cattiva

Ma l’aspetto della Cupra UrbanRebel Concept non è fine a se stesso. Anticipa un nuovo linguaggio stilistico che la Casa proporrà sull’elettrica compatta del futuro, attesa nel 2025.

Si tratta della famosa "piccola" e zero emissioni prodotta sulla versione accorciata della piattaforma elettrica MEB, che sarà condivisa anche dalle piccole Volkswagen, che dovrebbero chiamarsi ID.1 e ID.2, e da vetture equivalenti a marchio Seat e Skoda, che a quanto pare per i nuovi modelli potrebbero usare i nomi Acanda ed Elroq. Resta ancora da capire, però, se la Cupra UrbanRebel si trasformerà in una Cupra Acanda o se avrà una personalità e un nome tutti suoi.

Le prime immagini della Cupra UrbanRebel Concept

Come la Born o anche di più?

Vista la piattaforma su cui nascerà il modello di serie di questa Cupra UrbanRebel Concept, si può supporre che avrà batterie modulari, come tutta l’odierna famiglia ID e derivate.

La concept attesa al Salone di Monaco potrebbe puntare su un solo motore elettrico, arrivando a potenze dell’ordine dei 200-230 CV (come la Cupra Born), o magari, potrebbe sfruttare lo stesso schema meccanico proposto dalla Volkswagen ID.4 GTX, prima auto elettrica del nuovo corso del gruppo tedesco ad avere la trazione integrale (ora anche su Skoda Enyaq) e forte di ben 299 CV. Ma da qui al 2025 tanto potrebbe ancora cambiare.

Fotogallery: Cupra UrbanRebel Concept