Mercedes accelera sulla transizione energetica lanciandosi anche nel segmento del lusso e del superlusso. Ha annunciato infatti che l’ammiraglia a zero emissioni EQS sarà declinata in due varianti SUV, una a marchio Mercedes e l’altra, addirittura, a marchio Maybach.

Proprio quest’ultima, ancora sotto forma di concept, è esposta al Salone di Monaco e segna l’esordio del brand di punta di Mercedes in fatto di eleganza ed esclusività nel campo della mobilità a zero emissioni.

Dal punto di vista meccanico non dovrebbero esserci sorprese. La Concept Maybach-Mercedes EQS (questo il nome ufficiale) nasce sulla piattaforma EVA e adotta la stessa meccanica della EQS berlina che è appena arrivata in commercio.

iaa-mobility-2021

Vedi tutte le notizie su Salone di Monaco

Per il resto, invece, l’auto si presenta come punto di unione tra la famiglia EQ della Casa della Stella e l’eleganza e la sartorialità che da sempre contraddistinguono le vetture a marchio Maybach, Casa che tra l’altro proprio quest’anno festeggia il centenario dall’inizio dell’attività come costruttore di automobili (aveva iniziato con i dirigibili, ma questa è un’altra storia).

Eleganza classica

Torniamo al presente, la Concept Maybach-Mercedes EQS, che al Salone di Monaco 2021 anticipa molto da vicino quello che sarà il futuro modello di serie, ha linee fluide e filanti. Ogni elemento si raccorda agli altri con continuità per creare un corpo vettura imponente ma anche dinamico, nel pieno rispetto a quel corso stilistico che la Casa ha battezzato Seamless Design.

Imponente, non fosse altro che per una lunghezza che supera abbondantemente i 5 metri, richiama la tradizione Maybach in molti dettagli. Nella carrozzeria bicolore, ad esempio, che in questo caso ha corpo vettura in rosso zircone metallizzato e montanti e tetto in nero ossidiana, o nelle cromature che impreziosiscono vari elementi, tra cui slitte paracolpi, cornici dei finestrini e montante centrale.

Gigantesca, nel vero senso della parola, la mascherina. Che ha la stessa forma delle altre Mercedes della famiglia EQ ma qui assume dimensioni imponenti, andando ad occupare buona parte del frontale. Inoltre, introduce un’inedita finitura a listelle verticali cromate annegate all’interno di una copertura lucida. Restando all’esterno, colpiscono i fari full Led con blocchi luminosi “a diamante”, ma soprattutto gli enormi cerchi in lega con il tipico design “Bowl” di Maybach, con 5 razze corte e parte centrale piatta: hanno diametro di 24”.

Fotogallery: Foto in anteprima Mercedes-Maybach EQS, Monaco

Autonomia di 600 km

Inutile dire che anche all’interno dell’abitacolo l’opulenza permea ogni dettaglio. Già solo salire a bordo è un’esperienza unica, vista la presenza di porte dotate di un meccanismo che fa sporgere le maniglie quando ci si avvicina all’auto e spalanca la portiera conducente quando vi ci si trova davanti.

Dentro, soprattutto a livello di sedili, si trovano analogie con la Mercedes-Maybach Classe S, con sedute lounge che garantiscono il massimo comfort di bordo. Dietro, i due posti singoli sono dotati anche di poggiagambe, così da consentire di assumere una posizione quasi distesa. Meno male, perché questa vettura ha un'autonomia di 600 km. Dovrebbe essere garantita da uno schema meccanico con due motori elettrici identico a quello della EQS 580 4Matic, ma su questo si attendono conferme. 

Fotogallery: Mercedes-Maybach EQS SUV Concept