Chevrolet lo aveva detto: la nuova Corvette Z06 sarebbe stata presentata il 26 ottobre. La Casa americana, però, un po' a sorpresa, ha rilasciato la prima immagine del nuovo modello, il primo a nascere su una vettura a motore posteriore centrale (come il resto della gamma dell'ottava generazione).

L'auto, che era già stata avvistata con pesanti camuffare durante lo sviluppo, presenta il solito look super aggressivo che le precedenti versioni Z06 ci hanno insegnato a conoscere, ma manca del grosso alettone posteriore che si era visto proprio sui primi prototipi.

Un modello (ormai) immancabile

La prima Corvette Z06 è stata presentata come variante ad alte prestazioni della Corvette C2 (la seconda generazione) e fu realizzata nel 1963 a scopi agonistici, come base per i clienti che volevano intraprendere un qualche programma sportivo. 

Non fu proposta con le Corvette C3 e C4 e tornò a listino solo nel 2001, con la C5. Da allora, ogni modello di Corvette ha avuto una sua versione Z06, seconda in termini di prestazioni soltanto alla ZR1, in genere la più cattiva a listino.

Aspettando il 2023

Tornando al presente, dall'immagine rilasciata dalla Chevrolet si nota come la Corvette Z06 abbia paraurti e cerchi specifici e una serie di appendici aerodinamiche leggermente rivisitate. Nulla, purtroppo, si vede del posteriore, dove sicuramente l'auto presenterà un sistema di scarico appositamente progettato. Non dovrebbero invece ricevere grandi aggiornamenti gli interni, che cambieranno soltanto in qualche dettaglio.

Nulla si sa neanche riguardo alle specifiche tecniche, ma l'auto avrà assetto specifico e un motore V8 da 5,5 litri con diversa taratura in grado di sprigionare più dei 500 CV del modello "di serie". Di sicuro ne avrà meno dello strano esemplare con due motori. Non si sa ancora di preciso neanche quando l'auto sarà ufficialmente in vendita, ma la Casa parla di questa versione come Z06 2023, quindi è probabile che si debba aspettare almeno un altro anno prima di vederla in concessionaria.