La nuova Honda Civic Type R ha stabilito il giro record al circuito di Suzuka tra tutte le auto a trazione anteriore. La sportiva giapponese ha percorso il tracciato del Suzuka International Racing Course in 2:23.120 superando il precedente primato di 2:23.993 stabilito nel 2020 dalla Type R Limited Edition.

Per l’Honda si tratta degli ultimi chilometri di test in vista di un debutto sempre più vicino.

L’ultimo prototipo

Nel tentativo di record, Honda ha utilizzato l’ultima evoluzione del prototipo della Type R, le cui prestazioni saranno identiche al modello di serie. Lo stile, invece, è ancora tutto da scoprire. Anche durante questi test, la Casa giapponese ha nascosto con camufatture e wrapping speciali le forme della Civic più cattiva rimandando a quest’estate la presentazione completa.

Esteticamente, comunque, la Type R si distinguerà confermando il triplo scarico centrale della precedente generazione. Inoltre, troveremo sempre la grande ala posteriore e cerchi in lega neri montati su pneumatici Michelin Pilot Sport 4 abbinati ad un impianto frenante Brembo.

C’è lo stesso 2.0 da 320 CV?

La motorizzazione della nuova Civic Type R resta un mistero. Honda parla del modello più “prestazionale di sempre” nella storia della gamma. Nei mesi precedenti, c’è chi aveva ipotizzato un nuovo powertrain ibrido intorno ai 400 CV, mentre altri rumors indicavano un’evoluzione dell’attuale 2 litri da 320 CV.

Nuova Honda Civic Type R, il record al circuito di Suzuka

Il fatto che il tempo sul giro sia migliorato di pochi decimi rispetto al modello precedente ci fa pensare che la nuova Type R sia equipaggiata probabilmente con lo stesso motore del modello tuttora in vendita.

Honda potrebbe aver migliorato sensibilmente l’erogazione della potenza e la taratura di componenti come sterzo, risposta dell’acceleratore e tonalità dello scarico. È certo, comunque, che verrà mantenuto il cambio manuale a 6 marce.

Fotogallery: Foto - Nuova Honda Civic Type R, il record al circuito di Suzuka