Da sempre famosa per i suoi modelli ultracompatti, smart è entrata di recente dal mondo dei SUV presentando la #1. Non è la prima volta però che la Casa propone alternative dalle dimensioni ben maggiori (e con carrozzeria 4 porte) rispetto all'iconica fortwo.

Subito il pensiero va alla forfour, la smart a quattro presentata per la prima volta nel 2004, ma nella storia del brand sono esistiti anche altri modelli, tutti molto originali e mai entrati in produzione.

smart forfour

smart forfour (2004-2006)
smart forfour (2004-2006)
smart forfour (2014-2019)
smart forfour (2014-2021)

La forfour è stata la prima smart ad avere più di due porte e due posti. L’auto è vissuta in due generazioni, la prima dal 2004 al 2006 e la seconda dal 2014 al 2021, con la produzione interrotta proprio per far spazio alla #1. Lunga 3,75 metri, la prima versione si caratterizzava per un design sopra le righe per l’epoca con tanti elementi tondi e curvilinei e una carrozzeria bicolore.

Il modello fu progettato e sviluppato in collaborazione con Mitsubishi, tanto che la forfour condivideva la base meccanica della Colt. Erano disponibili motori a benzina fino a 122 CV (più la sportiva Brabus da 177 CV venduta solo in alcuni mercati) e diesel da 68 e 95 CV.

smart EQ fortwo e EQ forfour restyling
smart EQ forfour

Dopo soli due anni di produzione, i dati di vendita troppo bassi indussero smart ad archiviare il progetto. Il brand diede nuova fiducia al modello nel 2014 col lancio della seconda generazione (lunga 3,5 metri) nata dall’alleanza con Renault.

Fino al 2019, la seconda smart forfour fu proposta con motorizzazioni a benzina 1.0 e 0.9. Queste ultime erano turbocompresse e raggiungevano i 109 CV nella variante Brabus. A seguito del restyling, la Casa decise di offrire solo l’elettrica EQ con batteria da 16,7 kWh e 81 CV.

smart forfour (2004-2006) tutti i motori

Modello 1.1 1.1 1.3 1.5 1.5 Sportstyle 1.5 Brabus 1.5 cdi 1.5 cdi
Cilindrata 1.124 cc 1.124 cc 1.332 cc 1.499 cc 1.499 cc 1.468 cc 1.493 cc 1.493 cc
Potenza 64 CV 75 CV 95 CV 109 CV 122 CV 177 CV 68 CV 95 CV
Coppia 92 Nm 100 Nm 125 Nm 145 Nm 160 Nm 230 Nm 160 Nm 210 Nm
Cambio Manuale 5 marce Manuale 5 marce
Automatico 6 rapporti
Manuale 5 marce
Automatico 6 rapporti
Manuale 5 marce
Automatico 6 rapporti
Manuale 5 marce
Automatico 6 rapporti
Manuale 5 marce Manuale 5 marce

 

Manuale 5 marce
Automatico 6 rapporti
Vel. Max 158 km/h 165 km/h 180 km/h 190 km/h 195 km/h 221 km/h 160 km/h 180 km/h
Accelerazione 0-100 km/h 15,3 s 13,4 s 10,8 s 9,8 s 9,5 s 6,9 s 13,9 s 10,5 s

smart forfour (2014-2021), tutti i motori

Modello 1.0 1.0 0.9 0.9 Brabus EQ
Cilindrata 999 cc 999 cc 898 cc 898 cc Batteria da 16,7 kWh
Potenza 61 CV 71 CV 90 CV 109 CV 81 CV
Coppia 91 Nm 91 Nm 135 Nm 170 Nm 160 Nm
Cambio Manuale 5 marce Manuale 5 marce
Automatico 6 rapporti
Manuale 5 marce (Doppia frizione 6 marce) Doppia frizione 6 marce assente
Vel. Max 151 km/h 151 km/h 165 km/h 180 km/h 130 km/h (limitata el.)
Accelerazione 0-100 km/h 16,7 s 15,9 s 11,2 s 10,5 s 12,7 s

smart fourjoy

smart fourjoy Concept (2013)

Ad anticipare - in parte - le forme della seconda generazione della forfour ci pensò nel 2013 fourjoy, originale concept presentata al Salone di Francoforte e caratterizzata da uno stile decisamente "spinto". 

Prima tra tutte l'assenza delle portiere, a mostrare l'originale abitacolo occupato da sedili dalla forma essenziale, con quelli posteriori a ricordare una sorta di anello. La futuristica plancia integrava una postazione per lo smartphone, il volante ad una sola razza e un quadro strumenti a sfera.

Il motore elettrico e le batterie erano le stesse poi utilizzate sulla forfour di serie e, in più, la fourjoy poteva contare su due skateboard elettrici forniti con tanto di casco e telecamera in alta definizione per filmare le proprie evoluzioni.

smart Tridion4

smart Tridion4 Concept (2001)

La prima smart a quattro porte in assoluto è stata la Tridion4, concept apparsa nel 2001 al Salone di Francoforte. Se vi sembra famigliare è perché proprio da lei vennero riprese le linee della prima forfour di serie. Il telaio Tridion, infatti, è lo stesso del modello che debuttò tre anni dopo.

A dimostrazione della sua spaziosità, il sedile posteriore poteva diventare un vero e proprio divano ribaltando le poltrone anteriori. Così, i passeggeri potevano rilassarsi durante una sosta guardando un film riprodotto dal sistema multimediale dotato di tv e lettore DVD (una chicca per l'epoca).

Curiosamente, smart cercò di risolvere il problema di costruire dei portabibite adatti alle diverse bottiglie in commercio realizzando da sé delle bottiglie ideali per tutti i modelli del marchio.

smart formore

smart formore

Cosa sarebbe successo se la prima smart forfour avesse avuto davvero successo? Probabilmente avremmo visto lei, la smart formore, il primo vero crossover a quattro posti del marchio, ben in anticipo rispetto alla smart #1.

Annunciato come un SUV compatto con trazione integrale, il modello aveva un design molto simile alla forfour e sarebbe stato destinato soprattutto al mercato nordamericano. Smart aveva programmi importanti per il crossover tanto che avrebbe dovuto essere sviluppato su una piattaforma inedita ed equipaggiato con motore V6.

Fotogallery: Foto - Le smart più grandi della storia prima della #1