Per la serie "essere nel posto giusto al momento giusto". È quello che è successo allo youtuber 19Bozzy92 che, in una piovosa giornata al Mugello, si è ritrovato a potersi gustare dal vivo la Aston Martin Valkyrie, attesissima hypercar inglese mossa da 1.160 CV elettrificati.

Furibonda potenza generata dalla combinazione di un V12 aspirato firmato Cosworth e una parte elettrica sviluppata da Rimac, per mettersi alle spalle la concorrenza. E proprio il V12 è protagonista del video, a far sentire la propria voce lungo i cordoli del tracciato toscano.

Echi del passato

Un urlo che sembra non finire mai e che richiama le Formula 1 degli anni '90, grazie anche alla capacità di toccare quota 11.100 giri. Una follia nell'era dei turbo. Secondo i dati ufficiali il solo V12 aspirato di 6,5 litri produce 1.000 CV, mentre il resto è a carico del sistema elettrico.

Elettrificazione per dare quel boost in più, a rendere la Aston Martin Valkyrie ancora più veloce e potente, lasciando però al V12 la parte del vero protagonista. Di dati ufficiali sulle prestazioni non ce ne sono ancora e il video, complice anche la pioggia che ha caratterizzato buona parte dei test, non riesce a dare l'idea di quanto effettivamente possa andare veloce l'hypercar inglese.

Di certo con 1.160 CV "spalmati" su appena 1.030 kg potrebbe ambire a diventare l'auto più veloce del mondo. Ci sono però elementi comunque interessanti, come l'aerodinamica attiva che si mostra all'opera verso il minuto 2.

Sold out

Annunciata per la prima volta nel 2017 l'Aston Martin Valkyrie rappresenterà il non plus ultra della produzione della Casa inglese, con 150 esemplari già tutti venduti alla cifra di 3,1 milioni di euro ciascuno, personalizzazioni escluse. Arriveranno poi anche la versione Spider, prodotta in 85 unità, e la ancor più estrema AMR Pro, dedicata unicamente alla pista e mossa esclusivamente dal V12 aspirato.

Fotogallery: Foto - I primi modelli di serie della Aston Martin Valkyrie