L’espansione della gamma di Alpine, lo sappiamo, è al centro dei programmi del Gruppo Renault. Un SUV e una compatta elettrica si aggiungeranno ad un listino che sarà più ricco, ma che avrà sempre come riferimento un modello sportivo.

Quest’ultimo sarà, con ogni probabilità, l’erede a zero emissioni dell’attuale A110. A tal proposito, il ceo di Alpine Laurent Rossi ha rilasciato una lunga intervista ad Autocar spiegando le prossime mosse del brand.

Tutto sulla nuova A110

Per continuare a contraddistinguersi come marchio sportivo, secondo Rossi Alpine ha la necessità di continuare a proporre una sportiva pura nella sua gamma:

“E’ un valore centrale. Il marchio nasce dal mondo delle corse e per giustificare la sua esistenza ci dovrà essere sempre un modello sportivo. Per la prossima Alpine cercheremo di preservare il DNA dell’A110, anche se andremo incontro ad una condivisione della piattaforma o dei powertrain.

L’importante sarà mantenere le caratteristiche di agilità e dinamicità dell’A110 e per fare questo bisognerà lavorare tanto sul telaio preferendo l’alluminio all’acciaio per contenere il peso dell’auto”.

La nuova A110 potrebbe condividere diversi elementi con la Lotus Type 135:

“Noi e Lotus condividiamo gli stessi obiettivi, ossia quello di realizzare sportive leggere, nonostante l’aumento di peso dovuto all’elettrificazione. È normale, quindi, che si cerchino strade comuni per raggiungere questo scopo. Vedremo se riusciremo a collaborare. Abbiamo tempo fino a fine 2022 per capire il tipo di piattaforma e di soluzioni tecnologiche che saranno presenti sulla nuova sportiva. E Lotus ha le stesse tempistiche”.

Infine, Rossi ha rivelato i tratti principali delle prossime Alpine:

“Forse nelle nostre auto non ci saranno tutte le tecnologie più recenti per la guida autonoma. Ma ci saranno sempre soluzioni per creare un’esperienza di guida sportiva, anche in un SUV”.

Le prossime Alpine

Come detto, oltre all’erede dell’A110 (il cui arrivo è previsto intorno al 2026), la gamma futura di Alpine conterà su un modello di segmento B e su un SUV crossover.

La prima dovrebbe debuttare nel 2024, si baserà sulla piattaforma CMF-B EV e dovrebbe essere la versione “hot” della Renault R5, mentre il modello a ruote alte s’inserirà nel segmento C e sarà costruito sull’architettura CMF-EV. Il lancio sul mercato dovrebbe avvenire nel 2025 e potrebbe chiamarsi GT X-Over.

Alpine GT X-Over Test - Mule da spionaggio
Alpine GT X-Over, le foto spia dei test
Renault: i teaser di nuova R4, Megane, SUV e Alpine elettriche
Il teaser dell'Alpine R5

Tutte le Alpine del domani continueranno ad essere prodotte nell’impianto di Dieppe, in Francia, il quale sarà ampliato e rinnovato in modo importante nei prossimi anni.

Fotogallery: Alpine A110 (2022), prova su strada