La BMW X2 è pronta a cambiare completamente. La seconda generazione del SUV crossover bavarese avrà la “coda” proprio come X4 e X6, per confermare ancora una volta la tradizione del marchio che ai numeri pari abbina le forme da coupé.

La Casa ha già iniziato i test su strada, coi primi prototipi che hanno già attirato l’attenzione degli appassionati. Anche se il debutto dovrebbe avvenire solo a fine 2023, proviamo a immaginare come sarà questa nuova BMW.

Più slanciata e più lunga

Il nostro render prende spunto dalle numerose foto spia degli scorsi mesi. Ci attendiamo un frontale molto simile a quello della X1, con una caratterizzazione specifica per la calandra, che dovrebbe essere più larga per dare ancora più risalto alla dinamicità dell’auto. Nel paraurti anteriore dovrebbero esserci nuovi inserti e mascherine specifiche, anche se alcuni dettagli saranno esclusivi per alcuni allestimenti come X-Line e MSport.

BMW X2 (2023), il render di Motor1.com

BMW X2 (2023), il render di Motor1.com

La vera novità riguarderà il look della fiancata. La nuova X2 dirà addio al posteriore raccolto per sfoggiare una “coda” ispirata alla X4. D’altro canto, da tempo si parla di un possibile pensionamento proprio della X4 che potrebbe avvenire nei prossimi anni, con la X2 pronta a diventare l’unico SUV coupé della gamma insieme alla X6.

BMW X2 (2023), il render di Motor1.com

BMW X2 (2023), il render di Motor1.com

Proprio per questo motivo, BMW potrebbe far crescere di dimensioni la X2 passando dagli attuali 4,36 metri di lunghezza fino ad almeno 4,5 m. A guadagnarne saranno abitabilità e spazio per passeggeri e bagagli.

Tutte le motorizzazioni previste

La gamma di motorizzazioni sarà piuttosto variegata, con versioni benzina e diesel in varie forme di elettrificazione. E potenze per tutti i gusti.

La nuova X2, infatti, dovrebbe condividere buona parte dei motori presenti nei listini delle nuove X1 e Serie 2 Active Tourer, con varianti mild hybrid a benzina da 170 e 218 CV, mild hybrid a gasolio da 163 e 211 CV e ibride plug-in a benzina da 245 e 326 CV.

Le uniche motorizzazioni non elettrificate potrebbero essere la 18i a benzina da 136 CV e la 18d diesel da 150 CV. A completare il listino dovrebbe arrivare in un secondo momento anche una M35i da oltre 300 CV e orientamento sportivo.

Nuova BMW X2, le prime foto spia

Nuova BMW X2, le prime foto spia

In vista ci sarebbe anche l’elettrica iX2 con un powertrain praticamente identico alla iX1. I primi prototipi sono già stati spiati, con la prima X2 a emissioni zero che dovrebbe avere 313 CV e un’autonomia vicina ai 450 km (leggermente più elevata della iX1 grazie alla coda più aerodinamica).

Infine, tutte le versioni (tranne l’elettrica) avranno un cambio automatico (forse il nuovo doppia frizione a 7 marce della X1). Le X2 meno potenti saranno equipaggiate con la sola trazione anteriore sDrive, mentre le più potenti avranno le quattro ruote motrici xDrive.

La nuova identità porterà con sé un inevitabile aumento dei prezzi, con un listino che potrebbe partire da almeno 40.000 euro.

Fotogallery: BMW X2 (2023), il render di Motor1.com