Il Salone di Shanghai 2023 si è concluso da poche settimane. I modelli che lì hanno debuttato invece sono in rampa di lancio. Durante la kermesse cinese abbiamo avuto modo di vedere citycar elettriche, hypercar a zero emissioni, oltre a SUV e minivan per ogni esigenza.

Tra i tantissimi modelli mostrati in anteprima, ne abbiamo selezionati sette destinati ad essere uno degli argomenti principali dei prossimi mesi.

BYD Seagull

BYD Seagull

BYD Seagull

Partiamo dalla citycar cinese, che con le sue caratteristiche e il suo prezzo di partenza potrebbe essere un modello realmente rivoluzionario. La piccola creatura di BYD ha ricevuto oltre 11.000 ordini nel solo giorno della presentazione grazie ad un’autonomia di circa 405 km nel ciclo CLTC e ad un listino intorno ai 10.000 dollari.

La vera auto elettrica per il popolo, quindi, nell’attesa (e/o nella speranza) che possa raggiungere presto anche l’Europa, in cui servono modelli di questo tipo per accelerare la transizione all’elettrico.

BYD U9

BYD U9

BYD U9

Se la Seagull sarà destinata a “tutti”, la U9 si rivolgerà ad un pubblico più specifico in virtù dei suoi prezzi e delle sue prestazioni.

I quattro motori elettrici spingono da 0 a 100 km/h la prima supercar marchiata BYD in appena 2 secondi. C’è poi un innovativo sistema di controllo delle sospensioni chiamato “DiSus” che permette all’auto “saltare” sul posto o di viaggiare su tre ruote.

Hyundai Elantra N

Hyundai Elantra N 2023

Hyundai Elantra N 2023

A Shanghai il brand coreano ha annunciato l’avvio delle vendite dei modelli sportivi N. Il portabandiera della Casa è stata l’Elantra N, la berlina recentemente rinnovata che punta ulteriormente sullo stile e su prestazioni emozionanti.

Non la vedremo in Europa, ma il suo 2.0 turbo è lo stesso delle “nostre” i30 N e Kona N. Intanto, come nel Vecchio Continente, anche in Cina sarà venduta la Ioniq 5 N, il crossover elettrico da 600 CV.

Lexus LM

Lexus LM

Lexus LM

Per le sue dimensioni e la sua gigantesca calandra a clessidra, la Lexus LM non passa certo inosservata. Il minivan di lusso giapponese sarà venduto non solo il Cina, ma anche in Europa (forse nel 2024) e proverà a conquistare la clientela con l’elevatissimo spazio a bordo e con uno schermo da 48” per i passeggeri posteriori.

Nonostante le varie novità elettriche presentate al Salone, la LM sarà disponibile unicamente con motori full hybrid a benzina.

Polestar 4

Polestar 4

Polestar 4

Il quarto modello del marchio svedese è un SUV coupé elettrico che arriverà in Europa all’inizio del 2024 a circa 60.000 euro. Tra le sue particolarità, c’è il posteriore senza un lunotto, il tetto in vetro a tutta lunghezza e un doppio motore elettrico da 544 CV per 600 km di autonomia.

Toyota bZ Sport Crossover

Toyota bZ Sport Crossover concept

Toyota bZ Sport Crossover concept

La famiglia di modelli elettrici bZ di Toyota (inaugurata col crossover bZ4X) si espanderà presto con la Sport Crossover, la quale è stata mostrata come concept a Shanghai.

Il modello conserva gli stilemi tipici degli ultimi prodotti della Casa giapponese come la Crown e la Prius, pur adottando una linea più simile ad un SUV coupé. Ancora sconosciute le sue capacità e il suo debutto, ma le premesse sembrano molto interessanti.

Volkswagen ID.7

Volkswagen ID.7

Volkswagen ID.7

L’erede elettrica della Passat berlina sarà la Volkswagen ID.7, un’ammiraglia con linee più tradizionali e conservatrici rispetto agli altri modelli della gamma ID. Disponibile da fine 2023 anche in Italia con un prezzo di listino intorno ai 55.000 euro, l’ID.7 avrà due tagli di batteria da 77 e 86 kWh e un nuovo motore elettrico posteriore da 286 CV.

L’autonomia dovrebbe attestarsi intorno ai 700 km per mettere in seria difficoltà la Tesla Model 3, la sua rivale numero uno.

Fotogallery: Sette nuovi modelli che hanno lasciato il segno al Salone di Shanghai 2023