Il 7 luglio 2023 la Ford Fiesta è andata definitivamente in pensione dopo 47 anni di vita e 7 generazioni. Un addio per lasciare posto, nella fabbrica di Colonia, ai futuri modelli elettrici dell'Ovale Blu basati sulla piattaforma MEB di Volkswagen, a partire dalla nuova Explorer.

Proprio la MEB, nella sua variante Entry, potrebbe essere la chiave di volta per far tornare la Ford Fiesta, naturalmente in versione 100% elettrica. Questo almeno è quanto ha detto Martin Sander, responsabile della divisione veicoli di Ford Europe, ad Automotive News. 

Solo ipotesi 

Alla domanda se Ford potrebbe utilizzare la piattaforma MEB Entry, prossima base per le piccole del Gruppo Volkswagen come la versione di serie della ID.2, Sander ha detto che l'Ovale Blu ha "una cooperazione costruttiva e positiva con Volkswagen e possiamo esplorare le opportunità di portarla al livello successivo. Nulla è stato ancora deciso, ma non vogliamo escluderlo".

Ford Fiesta restyling (2022)

Ford Fiesta ST

La Ford Fiesta quindi potrebbe tornare, ma a deciderlo saranno non solo le opportunità di collaborazione con Volkswagen. Sander ha infatti sottolineato come i margini nel segmento delle piccole siano minimi e attualmente Ford non punta su modelli di segmento B come la Fiesta. L'Ovale Blu infatti ha intenzione di lanciare sempre più modelli a ruote alte e dimensioni maggiori.

Ford Explorer elettrica (2023)

Ford Explorer elettrica

Modelli per i quali si utilizzerà anche la seconda generazione della piattaforma dedicata alle auto elettriche, prodotte in Europa nella fabbrica di Valencia.

“La nostra priorità è di avere la nostra piattaforma e la nostra tecnologia in Europa, perché credo che sia davvero davvero competitiva" ha dichiarato Sander, aggiungendo come  sia facile "creare dei modelli derivati con investimenti minimi per renderli più sostenibili in alcuni mercati. Ma non creeremo auto unicamente per il mercato europeo".