Qual è il modo più rapido per un'azienda di crescere nel mondo in maniera estremamente redditizia? Secondo Renault rispettando un piano ambizioso e ben studiato, dal nome International Game Plan 2027 e grazie al quale presentare ben 8 nuovi modelli dedicati ai mercati extraeuropei entro, appunto, il 2027.

Si tratta di un progetto che è iniziato ufficialmente oggi con la presentazione del primo modello: la Renault Kardian, cioè la nuova segmento B della Losanga destinata al Sud America e al Marocco.

Un grande investimento

L'investimento che Renault prevede di fare entro il 2027 è pari a 3 miliardi di euro, una cifra che servirà principalmente per lanciare, come anticipato, gli otto nuovi veicoli sui mercati internazionali.

In base a quanto comunicato dall'azienda cinque modelli saranno destinati ai segmenti C e D per posizionare la casa nei settori dal più alto valore, gli altri ai segmenti inferiori. Ma perché un'azienda come Renault vuole sfruttare a pieno i mercati globali? La risposta è nei numeri.

Nel 2022, infatti, Renault ha totalizzando il 43% delle consegne sui mercati internazionali, consegnando 634.124 auto. Un valore piuttosto elevato che ha spinto il direttivo ad ampliare l'offerta, con l'obiettivo di crescere ulteriormente anche nell'ambito della Renaulution voluta da Luca De Meo.

Renault Kardian

Renault Kardian, il posteriore

Renault Kardian

Renault Kardian, gli interni

Renault Kardian

Renault Kardian, il selettore del cambio automatico

Piattaforme valide

I nuovi modelli che saranno presentati nell'ambito del nuovo piano globale di Renault saranno basati principalmente su due piattaforme. Le auto destinate ad America Latina, Turchia, Marocco e India saranno basate per la maggior parte sulla nuova piattaforma modulare mondiale della losanga, con un’architettura modificabile a seconda delle esigenze.

I nuovi modelli progettati su questa base potranno essere lunghi tra i 4 e i 5 metri, con un passo compreso tra 2,60 metri e 3 metri e dotati di motori termici, flex fuel (E85), GPL, mild hybrid a 48 volt e full hybrid, sia con trazione anteriore che integrale.

Come anticipato, la prima di queste nuove auto è stata presentata in queste ore e si chiama Renault Kardian.

Renault Kardian

Renault Kardian 2024

La seconda piattaforma, invece, sarà la CMA, cioè la Compact Modular Architecture nata dalla partnership con il Gruppo Geely del 2022. Quest'ultima, in particolare, sarà destinata alle auto dei segmenti più alti, sia a trazione anteriore che integrale ed equipaggiati con i nuovi powertrain ibridi realizzati appunto dall'accordo.

Tutte le nuove auto che nasceranno su questa piattaforma saranno progettate a Seoul e prodotte nello stabilimento di Busan, con la prima che sarà presentata ufficialmente a metà 2024.

Foto - Renault Clio E-Tech Hybrid (2023), prova su strada

Il nuovo logo Renault

Il concept che anticipa tutto

In occasione della presentazione dell'International Game Plan 2027 la casa francese ha svelato anche un innovativo concept, che ha come obiettivo quello di racchiudere in sé quasi tutte le caratteristiche degli otto nuovi modelli destinati ai territori extraeuropei.

Si chiama Niagara Concept e si tratta di un pick-up ibrido con forme molto massicce, dotato di protezioni anteriori, posteriori, laterali e sottoscocca per poter affrontare i terreni più impervi del pianeta.

RENAULT-NIAGARA

Il pick-up Renault Niagara Concept

Niagara Concept (4)
WhatsApp Immagine 2023-10-25 alle 10.52.05 (1)

Basato a livello meccanico sulla nuova piattaforma della Losanga è equipaggiato con un powetrain ibrido a trazione integrale, con un motore mild hybrid a 48 volt destinato a muovere le ruote anteriori e un propulsore elettrico impiegato per generare la trazione al retrotreno. Non è chiaro se arriverà mai di serie. Continuate a seguirci per restare informati.

Fotogallery: Renault Niagara Concept