Le auto cinesi stanno ormai sbarcando in Europa e in Italia. Negli ultimi mesi abbiamo assistito all'arrivo di numerosi brand di origine asiatica sulle nostre strade e nei nostri concessionari e il prossimo a essere presente in pianta stabile potrebbe essere Great Wall Motor.

Secondo alcune indiscrezioni divulgate dalla rivista cinese Sina Tech, la casa, precedentemente specializzata nella produzione di fuoristrada e veicoli 4x4 e oggi dedicata quasi interamente alle auto elettriche e ibride plug-in marchiate Ora e WEY, starebbe sondando il terreno europeo in queste ore per trovare nuovi partner a cui "appoggiarsi" con l'obiettivo di aumentare le vendite in Europa, tra questi potrebbero esserci anche concessionari italiani.

In arrivo in Europa

In base a quanto riportato da Sina Tech, Great Wall Motor avrebbe già stretto accordi con diversi partner locali in Irlanda, Svezia, Germania e Regno Unito e avrebbe aperto i dialoghi con altri mercati, tra cui l'Italia.

L'arrivo in territorio europeo del Gruppo cinese è infatti iniziato proprio dalla Germania, primo Paese in cui l'azienda ha messo in vendita i veicoli WEY e Ora, in particolare la Funky Cat che è la "simpatica" auto elettrica compatta con linee tondeggianti.

Per l'avvio della commercializzazione la casa aveva chiesto aiuto - per il territorio teutonico - al gruppo di concessionari Emil Frey, attualmente il più grande d'Europa stando ai numeri generati, che ha iniziato così nel corso del 2023 a distribuire su licenza le auto.

WEY Coffee 01

GWM WEY 05 (WEY Coffee 01)

I modelli per l'Europa

Al momento Great Wall Motor propone in Europa una gamma composta dalle elettriche Ora 03 (nota in altri Paesi come Ora Funky Cat) e dalla prossima GWM Ora 07, la berlina elettrica conosciuta anche come Ora Lightning Cat.

ORA Funky Cat First Edition, vista frontale esterna a tre quarti, specifica britannica

ORA Funky Cat First Edition

A queste si aggiungono i SUV ibridi plug-in GWM WEY 03, venduto altrove come WEY Latte e GWM WEY 05, inizialmente commercializzato come WEY 01 Coffee.

Verso altri Paesi

Dopo la prima fase di commercializzazione, il gruppo, sempre secondo le indiscrezioni di Sina Tech, sarebbe ora pronto a espandersi in altri otto Paesi (oltre a quelli citati in precedenza), tra cui anche l'Italia, anche se in merito alla Penisola non si hanno ancora informazioni dettagliate e certe riguardo un possibile partner che sarà incaricato di commercializzare i veicoli del brand. 

Ma non è tutto. La casa infatti avrebbe anche l'intenzione di aprire un nuovo centro europeo di ricerca e sviluppo, con l'obiettivo futuro di "importare" qui anche la progettazione e la produzione, probabilmente per sfuggire a eventuali sanzioni istituite da Bruxelles. L'azienda sceglierà l'Italia per costruire la sua nuova sede? Per saperne di più non resta che attendere.

Fotogallery: Tutte le foto da Monaco del WEY Coffee 01