Porsche, come ogni altro produttore di grandi dimensioni, utilizza oggi molti robot per assemblare le proprie auto. Ma non è sempre stato così. Per la maggior parte della sua esistenza, infatti, la casa ha costruito a mano le sue macchine.

Il video che trovate in fondo all'articolo è stato girato da un americano in visita in Germania nel 1986 e mostra come venivano costruite le 911 e le 928 ormai quasi 40 anni fa.

A mano è meglio

Il video è stato pubblicato su YouTube nel 2022 dall'utente tasturbo86, un uomo americano che all'epoca acquistò una 911 Turbo nuova e scelse la consegna europea in fabbrica.

Si tratta di un'opzione che esiste ancora oggi e che consente ai fortunati acquirenti d'oltreoceano di volare fino a Zuffenhausen (Stoccarda) per ritirare di persona la propria nuova Cavallina tedesca, effettuando un tour guidato della fabbrica per poi compiere magari il rodaggio proprio sulle strade del Vecchio Continente.

Il video è costituito da quasi 20 minuti di riprese dall'interno dello stabilimento, che mostrano il processo di produzione, dalla costruzione dei motori flat-six e V8 all'assemblaggio della carrozzeria, ai test al banco di prova e altro ancora.

Foto - Porsche 911 GT3 (996)

Porsche 911 GT3 (996)

Non come oggi

Il processo di produzione a mano che si vede nel video è stato adottato fino alla generazione 993 della 911, quindi fino alla fine degli anni '90. Se da un lato l'auto fatta a mano costituiva un buon "motivo" di vendita per i concessionari, dall'altro i costi elevati associati a questo metodo di produzione stavano gradualmente contribuendo a far sfiorare il fallimento all'intera azienda in quel periodo.

Nel passaggio alla generazione 996 della 911 e ad altre vetture, come la più compatta Boxer e la ben più redditizzia Cayenne, infatti, sono state utilizzate più macchine, riducendo i costi.

Il video storico