L'attesa è finita. Il sipario sulla nuova BMW M5 berlina (G90) si alza e c'è un netto distacco da tutto ciò che ha caratterizzato una M5 fino a oggi.

Innanzitutto il design dimostra un'assoluta avanguardia (e ci aspettiamo che non tutti lo apprezzeranno), in secondo luogo assistiamo alla prima elettrificazione della leggendaria berlina ad alte prestazioni.

BMW M5 (2024), gli esterni

Come potete vedere voi stessi, per la BMW M5 i giorni del sobrio understatement sono finiti. La nuova M5 apre strade inedite ed è visivamente sorprendente. I fianchi sono "sottilmente" disegnati nella lamiera e la griglia del rene è nera lucida e quasi completamente chiusa. Anche le grembiulature sono di grande effetto. All'anteriore con una presa d'aria centrale molto grande e sfalsata in nero, al posteriore con un grande diffusore, che - anch'esso sfalsato in nero - sporge in modo molto ampio e vivace dalla grembiulatura posteriore. La stessa BMW parla di un design "monolitico".

Le ruote di serie misurano 20 pollici all'anteriore e 21 pollici al posteriore mentre gli pneumatici sono da 285/40 ZR20 all'anteriore e 295/35 ZR21 al posteriore. Piuttosto insolito per una berlina sportiva: il tetto panoramico in vetro è di serie, mentre quello in carbonio, più leggero di 30 chili, è disponibile con un sovrapprezzo nel pacchetto carbonio. I quattro terminali di scarico misurano ciascuno 100 millimetri di diametro.

BMW M5 (2024)

BMW M5 (2024)

BMW M5 (2024), le dimensioni

Che ci crediate o no, rispetto alla Serie 5 tradizionale la nuova M5 berlina è più larga di 78 millimetri nella parte anteriore e di 45 millimetri in quella posteriore (è lunga 5,09 metri e larga 1,97 metri). La capacità del bagagliaio è di 466 litri e la capacità massima di traino è di 2.000 kg.

BMW M5 (2024)  
Lunghezza 5,09 metri
Larghezza 1,97 metri
Altezza 1,51 metri
Capacità del bagagliaio 466 litri

BMW M5 (2024), gli interni

Gli interni della nuova BMW M5 sono, come da tradizione, all'insegna della sportività e ora adottano nuovi materiali e colori, per personalizzare maggiormente i vari dettagli. Fanno parte dell'equipaggiamento di serie il volante con corona tagliata nella parte inferiore, sedili avvolgenti e via dicendo. Sono poi compresi climatizzatore automatico a 4 zone e un impianto audio Bowers Wilkins con 18 altoparlanti.

2025 BMW M5

BMW M5 2024, gli interni

A dominare la plancia c'è l'ormai noto curver display composto da strumentazione digitale da 12,3" e monitor centrale da 14,9", gestiti dal BMW Operating System 8.5, con grafiche dedicate. Completa l'opera l'head up display proiettato direttamente sul parabrezza. 

BMW M5 (2024), i motori

Oltre al peso che supera le 2,5 tonnellate con il conducente, della nuova BMW M5 potrebbe far discutere il nuovo powertrain plug-in, composto dal V8 biturbo di 4,4 litri e un elettrico sincrono a magneti permanenti. Lo stesso della XM e che sulla nuova M5 arriva a 727 CV e 1.000 Nm di coppia. 

La principale responsabile del peso aggiuntivo è la batteria, sistemata sotto il pavimento, con capacità netta di 18,6 kWh, per un'autonomia dichiarata in modalità 100% elettrica di 69 km e ricarica massima in corrente alternata di 7,4 kW.  

Così la super berlina bavarese scatta da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi. La vecchia M5 Competition impiegava 3,3 secondi, la M5 CS solo 3,0. I 200 km/h vengono raggiunti in 10,9 secondi, ma la M5 CS è anche mezzo secondo più veloce. La velocità massima è di 250 km/h e può essere aumentata a 305 km/h come optional. 

La potenza e coppia vengono trasmesse a tutte e quattro le ruote tramite un cambio automatico a 8 rapporti, con la possibilità di privilegiare maggiormente l'asse posteriore, fino a lasciare unicamente a esso il compito di muovere la nuova M5, con la possibilità di prodursi in fumosissime derapate quando l'ESP è disattivato. 

La Casa di Monaco di Baviera ha inserito nella sua nuova ammiraglia ibrida fino a cinque modalità di funzionamento: Hybrid, Electric ed eControl, che mantiene lo stato di carica, sono standard. Come opzioni sono disponibili anche le modalità Dynamic e Dynamic Plus per la pista. In questo caso, il sistema di raffreddamento e le prestazioni del sistema vengono condizionati di conseguenza. Costante per più tempo in Dynamic, massima per un breve periodo inDynamic Plus.

BMW M5 (2024)

BMW M5 (2024), dinamica di guida

BMW M5 (2024), dinamica di guida

Come è ormai noto da diversi veicoli M, anche la nuova M5 dispone di un massiccio arsenale di montanti e pannelli di taglio aggiuntivi per aumentare la rigidità torsionale. A ciò contribuiscono anche il collegamento più rigido del telaio alla carrozzeria e lo sterzo, che è rigidamente imbullonato al supporto dell'asse anteriore.

La G90 è dotata di un assale a doppio braccio oscillante all'anteriore e di un assale multilink al posteriore. Entrambi sono dotati di bracci di controllo appositamente progettati, cuscinetti più rigidi e una cinematica dell'assale più mirata. Inoltre per la prima volta BMW ha optato per una carrozzeria larga e quindi una carreggiata più ampia.

Il telaio adattivo M e, per la prima volta in una M5, lo sterzo posteriore con angolo di sterzata fino a 1,5 gradi sono di serie. Quest'ultimo, ovviamente, contribuisce a togliere un po' di peso e di chili virtuali a questa limousine dalle prestazioni ormai notevoli.

L'impianto frenante in acciaio con pinze a sei pistoncini all'anteriore e pinze flottanti a singolo pistoncino al posteriore è montato di serie. Le dimensioni dei dischi sono 410 e 398 millimetri. Con un sovrapprezzo, l'azienda di Monaco di Baviera fornisce freni carboceramici con dischi da 420 mm all'anteriore, per un risparmio totale di 25 chili di peso.

BMW M5 (2024), i prezzi

La produzione della BMW M5 inizia a luglio 2024 nello stabilimento tedesco di Dingolfing e il lancio sul mercatoè previsto per novembre, contemporaneamente alla M5 Touring, che debutta a metà agosto. I prezzi in Italia sono ancora da comunicare, ma in Germania partono da 144.000 euro per la berlina, mentre la station wagon costa 2.000 euro in più.

Fotogallery: BMW M5 (2024)