Se volete divertirvi, provate a buttarla nel fango. Nel segmento dei SUV compatti questo è l'unico modello realmente specializzato

La Compass è una delle auto attualmente più importanti per il mercato europeo di FCA, visto che presidia un segmento dove, fino a prima di lei, il gruppo italo-americano era completamente assente, cioè quello dei SUV compatti, con una lunghezza minore di quattro metri e mezzo.

Insieme ai SUV più piccoli - come la Renegade, per rimanere in casa - questo è il genere di auto che cresce di più nelle preferenze degli europei e anche degli italiani. È un mercato fondamentale, con una crescita a due cifre, che per il 99% è fatto di vetture che non vedranno mai il fuoristrada, al massimo qualche strada bianca per raggiungere un agriturismo o una spruzzata di neve in inverno.

E infatti le due ruote motrici sono preponderanti, ma ogni regola ha la sua eccezione e così la Compass Trailhawk si rivolge a tutti quelli che vogliono sì un crossover, ma hanno anche intenzione o bisogno di usarlo per fare del fuoristrada di media difficoltà.

Come è fuori

Jeep Compass Trailhawk

L'estetica della Compass non è stata stravolta, ma modificata in alcuni dettagli da cui si capisce subito che questa è una versione particolare, che non ha problemi a sporcarsi di fango. Il primo indizio è nei passaruota, con gli pneumatici dalla spalla bella “cicciotta” (60) calzati su cerchi altrettanto robusti.

L'assetto, poi, è lievemente rialzato e ci sono alcuni elementi distintivi, come la parte bassa del paraurti anteriore e di quello posteriore che mette in risalto anche un bel gancio di traino rosso, molto utile se ci si dovesse impantanare.

Come è dentro

Jeep Compass Trailhawk

All'interno la Compass Trailhawk si distingue sostanzialmente per le sellerie, che sono in misto pelle e tessuto, per alcune plastiche colorate a contrasto e per le differenti opzioni presenti sul selettore della trazione integrale.

Solo su questa versione, infatti, c'è l'Active Drive Low, ovvero la configurazione per le marce ridotte, e la quinta modalità di guida “Rock”. Per il resto è la Compass che conosciamo, con uno spazio adeguato per tutti gli occupanti e un bagagliaio piuttosto capiente da 438 litri.

Piacere di guida

Jeep Compass Trailhawk

Essendo studiata apposta per il fuoristrada, la Trailhawk ha equipaggiamenti e regolazioni specifiche: l'altezza da terra è di 22,9 cm, le piastre di protezione sottoscocca e i paraurti garantiscono un angolo di attacco di 29,1 gradi, di dosso di 23,7 gradi e di uscita di 33,1 gradi. Tutto questo si traduce in una buona mobilità, anche se non a livello dei modelli più specializzati.

Noi abbiamo affrontato senza problemi solchi infangati abbastanza profondi e anche una salita con pendenza di circa 30°, senza che la Compass facesse una piega. Il motore 2,0 litri da 170 CV dà una grossa mano, con i suoi 380 Nm di coppia ottimamente gestiti dal cambio automatico a 9 rapporti, che in fuoristrada utilizza le ridotte con rapporto di riduzione 20:1.

Sull'asfalto, invece, la regolazione del software potrebbe essere più precisa, soprattutto nel riconoscere le intenzioni del guidatore quando effettua il kick-down per sorpassare. Non è un problema di hardware, visto che quasi sempre risulta più veloce in scalata che in salita, ma solo di gestione elettronica.

Comfort

Jeep Compass Trailhawk 2019

Complice la taratura tendente al morbido, il comfort è un punto di forza della Compass Trailhawk, che assorbe senza pensieri qualsiasi tipo di buca e sconnessione si possa trovare in città. L'insonorizzazione è ben curata e non ci sono fruscii aerodinamici. L'unico disturbo, in alcuni frangenti, arriva dalla voce del motore diesel che penetra nell'abitacolo con un po' troppa insistenza.

Curiosità

Jeep Compass Trailhawk

Jeep è il marchio perfetto per trarre il massimo da un periodo storico in cui i SUV sono particolarmente amati: in Europa una nuova auto su tre è un SUV ed è un trend destinato a crescere ancora, arrivando a una su due nel giro di pochi anni.

Così è più facile capire perché la gamma Compass sia la più aggiornata dell'intero gruppo FCA: ha debuttato al Salone di Detroit nel 2017 e pochi mesi dopo è stata svelata a quello di Ginevra nella versione europea. Nel 2018, primo anno intero di commercializzazione, ha venduto oltre 70.000 auto in tutta Europa, entrando anche spesso nella classifica delle 10 auto più vendute in Italia.

Quanto costa

La gamma della Compass è piuttosto articolata, si può scegliere tra due unità a benzina e tre diesel. C'è il 1.4 MultiAir2 sia da 140 che 170 CV (la coppia è rispettivamente di 230 e 250 Nm), stessi livelli di potenza in cui è stato declinato il 2.0 Multijet che è l'unico disponibile con l'allestimento Trailhawk, che rappresenta anche il top di gamma. Infine, c'è anche la 1.6 Multijet da 120 CV a due ruote motrici. I prezzi vanno da 28.250 a 41.500 euro.

Fotogallery: Jeep Compass Trailhawk, prova su strada 2019