La piccola coreana cambia look e si aggiorna nei contenuti. Arriverà anche a GPL e nell'allestimento più cattivo N-Line

Razionalità, praticità e spazio a disposizione (in circa 3 metri e mezzo) sono stati gli ingredienti che hanno fatto la fortuna delle citycar nell’ultimo decennio. Ora però le cose stanno cambiando perché le segmento A crescono in termini di dimensioni e tecnologia ma, a parte eccezioni, vendono poco (ecco perché molte piccole smetteranno di essere prodotte nei prossimi anni), con i costruttori che le stanno togliendo dai piani di sviluppo dei nuovi modelli.

Hyundai però ci crede ancora e presenta la nuova generazione di i10 che, grazie ad un look tutto nuovo e a una buona dotazione di partenza punta a conquistare il vertice della categoria che, oggi come negli ultimi anni, è in mano alla Fiat Panda. Vediamo da vicino.

Com'è fuori

Con una lunghezza di 3,67 metri e una larghezza di 1,68 di larghezza, le dimensioni della nuova Hyundai i10 sono di poco superiori a quelle della Panda. I designer hanno lavorato molto sul colpo d'occhio, con il look che trasmette una bella idea di dinamicità - e quasi sportività - grazie ai cerchi in lega da 16" e alle linee tese che convergono verso le estremità della carrozzeria. I pannelli della carrozzeria sono stati ridisegnati: il posteriore è sempre tondeggiante ma nuove nervature lo attraversano in orizzontale; davanti invece lo stile è più elaborato, con le nervature sul cofano che, unite ai fari che sembrano allungarsi sulla fiancata, creano dei giochi di luce interessanti.

Nuova Hyundai i10

Ai lati della grande mascherina ci sono le luci diurne a LED di forma circolare - uno dei tratti distintivi della i10 - mentre i fendinebbia sono stati inseriti in due finte prese d’aria verticali in plastica. A richiesta si può scegliere la carrozzeria bicolore, con dieci tinte abbinabili al tetto che si può avere nero o rosso.

Com'è dentro

Pratica e razionale, esattamente come ci si aspetta da una segmento A. Nell'abitacolo dominano le plastiche dure e non ci sono materiali pregiati, ma nonostante questo le lavorazioni zigrinate trasmettono comunque una sensazione di grande solidità.

2020 Hyundai i10 N Line

A sbalzo al centro della consolle trova posto lo schermo da 8” dell’infotainment (il più grande della categoria) che, attraverso la connessione alla rete, può mostrare, tra le tante informazioni, i parcheggi disponibili e i prezzi della benzina. I comandi del climatizzatore per praticità rimangono separati, con più in basso due prese USB e la piastra per ricaricare il telefono ad induzione.

Il divano posteriore non è scorrevole ma l’aumento di passo rispetto alla seconda generazione permette di sfruttare meglio lo spazio. Il bagagliaio da 252 litri è regolare nelle forme e ha un doppiofondo abbastanza capiente. 

Piacere di guida

Guidandola in città gli ingombri si percepiscono molto bene perché gli sbalzi sono ridotti e la visibilità è buona, anche se per le manovre di precisione la retrocamera potrebbe far comodo perché i montanti C sono inclinati e limitano la superficie vetrata. Lo sterzo è leggero, mancano un po' di carico e "corposità" nella guida extraurbana, e la frizione non stanca mai anche se il pedale ha una corsa abbastanza lunga. Volendo la si può scegliere anche con il cambio automatico a cinque rapporti, con il manuale di serie che non è tra i più precisi ma nella media della categoria.

2020 Hyundai i10

In Italia, al lancio la i10 può essere scelta esclusivamente con il 1.0 aspirato a 3 cilindri da 67 CV, non brillante in quando a prestazioni e un po’ rumoroso, ma decisamente parco nei consumi. Durante il test abbiamo infatti registrato una media vicina ai 20 km al litro su un percorso fatto di molta statale, città e un po’ di autostrada. Per una prova più approfondita però vi rimandiamo al nostro Perché Comprarla e alla prova dei consumi reali che arriveranno su Motor1.com nei prossimi mesi.

Comfort

A seconda dell’omologazione, il divano posteriore può ospitare 2 o 3 adulti di altezza media senza problemi, ma anche i più alti non avranno problemi di spazio per la testa o per le ginocchia a patto che non si intraprendano viaggi medio lunghi. Per essere una cittadina l’assetto è rigido, soprattutto con i cerchi da 16" dell'esemplare della prova, ma scegliendo quelli da 15 si può sicuramente migliore il comfort a discapito però di estetica e handling.

2020 Hyundai i10

Curiosità

Nel secondo trimestre di quest’anno la i10 arriverà anche in versione GPL. Un mercato in crescita nell'ultimo periodo che, per il momento, vede ancora pochissime concorrenti.

Quanto costa

La Hyundai i10 è già nelle concessionarie con prezzi a partire da poco più di 10.500 euro. Interessante l'offerta lancio che riguarda l'accessoriata Tech (prezzo di listino 15.000 euro): prevede un anticipo di 3.490 euro e rate mensili da 99 euro, anche senza permuta o rottamazione. Con il finanziamento Hyundai i-Plus Gold il prezzo scende a 12.300 euro con un risparmio a listino di 2.700 euro.

Hyundai i10 1.0 MPi

Lunghezza 3,67 metri
Larghezza 1,68 metri
Altezza 1,48 metri
Capacità di carico 252 litri
Motore 1.0 tre cilindri
Trasmissione Manuale 5 marce
Potenza 67 CV
Coppia Massima 96,1 Nm
Velocità Massima 156 km/h
Prezzo base 12.900 euro

Fotogallery: Nuova Hyundai i10