È la sorella con la coda della Serie 1, ma ha anche i vetri delle porte senza cornice: ecco come va

Le auto ibride sono quelle che hanno due motori - uno "termico" e uno elettrico - ma ci sono macchine che nascono da un altro tipo di incrocio, e cioè dall'unione di carrozzerie diverse. La BMW Serie 2 Gran Coupé appartiene proprio a questa categoria: vediamo insieme perché nel racconto di questa prima prova sulle strade attorno a Lisbona, in Portogallo.

Com’è fuori

Le carrozzerie delle auto si classificano per il numero di porte, ma non solo. La BMW Serie 2 Gran Coupé, nel caso specifico, non ha il portellone che si apre in un tutt’uno con il lunotto come la sorella maggiore BMW Serie 4 Gran Coupé (o come le macchine che in inglese vengono chiamate hatchback a 5 porte), ma ha la classica coda delle berline "a 3 volumi”.

Ovvero quelle a 4 porte, che però su questa nuova Serie 2 si ispirano alle auto coupé, cioè senza cornici attorno ai finestrini. Da coupé è anche il tetto molto inclinato, con le proporzioni della coda che ricordano un altro tipo di carrozzeria ancora - quella della SUV coupé BMW X4 - e con il frontale che non si discosta troppo dalla BMW Serie 1, rispetto alla quale la Serie 2 Gran Coupé è più bassa e più larga.

Fotogallery: BMW Serie 2 Gran Coupé, la prova

Com’è dentro

La capacità minima di 430 litri del bagagliaio è superiore a quella della Serie 1, che - va detto - è anche più corta come carrozzeria (4,32 metri contro 4,53 metri). Lo spazio posteriore può bastare per le persone alte fino a 1,75 metri: oltre si va a toccare con la testa il tetto, che scende in fretta verso il terreno.

Niente di nuovo da segnalare, invece, per quanto riguarda la parte restante dell'abitacolo, che eredita plancia e console centrale dalle BMW più recenti.

Le informazioni della strumentazione digitale, in particolare, sono molto raccolte nel cruscotto (senza tra l’altro la stessa possibilità di personalizzazione dei sistemi Mercedes o Audi) e il display è posizionato sulla stessa linea visiva dello schermo centrale dell’infotainment.

I comandi del clima restano separati dal touchscreen, mentre la zona dei tasti attorno alla leva del cambio ha una qualità realizzativa un po’ inferiore alle aspettative.

BMW Serie 2, Gran Coupé di nome e anche di fatto?

Piacere di guida

Dici BMW e pensi alla trazione posteriore. Ma questo non vuol dire che gli ingegneri di questo marchio non abbiano saputo realizzare una trazione anteriore in grado di divertire.

E sulla base della nuova piattaforma sviluppata per la BMW Serie 1, la Serie 2 Gran Coupé aggiunge un assetto più sportivo nella geometria e nelle tarature, così come uno sterzo rivisto nella taratura. Il risultato è una macchina molto precisa in traiettoria, rapida in inserimento e solida e progressiva nella risposta dei comandi.

Il cambio automatico idraulico a 8 marce con convertitore di coppia è fluido e veloce e il motore 4 cilindri 2.0 turbo diesel da 190 CV è elastico e silenzioso, con una riserva di spinta in ripresa sempre molto presente.

BMW Serie 2, Gran Coupé di nome e anche di fatto?
BMW Serie 2, Gran Coupé di nome e anche di fatto?

Comfort

Se l’isolamento dell’abitacolo dalla meccanica è uno dei punti di forza di questa nuova piattaforma BMW a trazione anteriore, sulla Serie 2 Gran Coupé bisogna rinunciare a qualcosa in termini di capacità di filtrare le irregolarità del terreno, soprattutto in autostrada, nonostante la presenza della posizione Comfort degli ammortizzatori elettronici.

Anche il rotolamento delle gomme si fa sentire più del dovuto, mentre sui fruscii aerodinamici non mi posso esprimere, perché durante questo test drive sulla costa portoghese il vento proveniente dall’Atlantico era molto intenso.

BMW Serie 2, Gran Coupé di nome e anche di fatto?

Curiosità

La nuova BMW Serie 2 Coupé - quella senza le porte posteriori, per intenderci - continuerà ad avere una piattaforma a trazione posteriore, che sarà sviluppata separatamente dal pianale condiviso da Serie 1 e Serie 2 Gran Coupé. 

È quanto mi hanno confermato gli uomini BMW con cui ho parlato durante questa prova e la notizia non può che far piacere agli appassionati del marchio bavarese e della guida sportiva.

Quanto costa

Il listino prezzi della BMW Serie 2 Gran Coupé parte da 32.000 euro con il motore 3 cilindri 1.5 turbo benzina da 140 CV della versione 218i. Per una 216d - sempre con motore 3 cilindri 1.5, ma turbo diesel con 116 CV - ci vogliono almeno 34.000 euro, salendo ai 41.500 euro di partenza della 220d turbo diesel 4 cilindri 2.0 da 190 CV e ai 53.500 euro della Serie 2 Gran Coupé più potente e sportiva: la 235i duemila turbo benzina 4 cilindri con trazione integrale e 306 CV.

BMW Serie 2 Gran Coupé 220d

Lunghezza 4,53 m
Larghezza 1,80 m
Altezza 1,42 m
Peso 1.580 kg
Capacità di carico 430 litri
Motore 2.0 turbodiesel 4 cilindri Euro 6d
Potenza 190 CV @ 4.000 rpm
Coppia Massima 400 Nm @ 1.750 - 2.250 rpm
Trasmissione 8 rapporti automatico con convertitore di coppia
Accelerazione 0-100 km/h 7,5 secondi
Velocità Massima 235 km/h
Consumi 4,2 l/100 km
Emissioni 110 g/km con FAP e SCR