La Honda Civic Type R è da sempre una delle hot hatch più desiderate sul mercato: aggressiva, vistosa e con quel pizzico di ignoranza (nel senso buono del termine) che tanto piace a chi cerca una hot hatch velocissima in pista ma, allo stesso tempo, sfruttabile tutti i giorni.

Con l’ultimo restyling del 2020 è arrivata sul mercato anche la giallissima Civic Type R in edizione speciale Limited Edition protagonista di questa prova. Rispetto alla standard, è più estrema e sviluppata per dare il massimo in pista, va fortissimo ma obbliga a qualche compromesso. L'abbiamo provata all'Autodromo di Vallelunga: ecco come va.

Clicca per leggere:

Esterni | Interni | Guida | Curiosità | Prezzi

Esterni

Se ci fosse un posto libero tra gli incursori Decepticon.. bhe, questo spetterebbe di diritto alla Civic Type R. E non solo perché il colore giallo Sunlight specifico per questa Limited Edition la mette direttamente in competizione con Bumblebee (per chi non fosse un amante del cinema, ci riferiamo a Transformers) ma perché dai tratti tagliati, dalle forme massicce e dallo sguardo arcigno trasuda aggressività e anche un po’ di ignoranza, nel senso buono del termine.

L’ultimo restyling è arrivato nel corso del 2020 ma la Type R restyling ha debuttato solamente ora per via dei ritardi legati alla pandemia di Covid-19: il facelift ne ha aggiornato leggermente i tratti soprattutto all’anteriore, dove le prese d’aria sono state allargate con la macchina che, ora, sembra avere una maggior presenza su strada (come se prima non fosse già notevole).

Rispetto alla Civic normale, la Limited Edition - che in gamma va ad affiancare la GT e la più sobria Sport Line - si riconosce dalla presa d'aria e dalle calotte degli specchietti neri e poi è più bassa e ha i cerchi più grandi, BBS forgiati da 20”, il che ne slancia ancora di più il profilo.

2021 Honda Civic Type R Limited Edition

Al posteriore le linee sono sempre tagliate e appuntite con l'enorme ala che rimane la protagonista assoluta della scena. Più in basso, ad attirare lo sguardo sono i tre terminali di scarico, con quello centrale che è più piccolo rispetto agli altri due. Perché? Quelli laterali servono per la regolare emissione dei gas di scarico, il terzo invece genera una contropressione nell'impianto ai medi e agli alti facendo risaltare di più il suono.

Interni

Le novità più importanti che distinguono la Limited Edition dalla GT si concentrano all'interno. I sedili sono a guscio e rivestiti in Alcantara rosso, il volante è sempre in Alcantara e, per risparmiare peso, in Honda hanno rinunciato all’infotainment, all’aria condizionata e ai pannelli fonoassorbenti su tetto, plancia e passaruota riuscendo a togliere circa 47 kg in totale contando anche i cerchi forgiati e altre piccole accortezze. Al centro del tunnel centrale, sotto la leva del cambio, trova spazio la targhetta celebrativa dell'edizione speciale, vicino al selettore delle modalità di guida.

2021 Honda Civic Type R Limited Edition

A parte lo schermo in meno e i dettagli rossi come le cinture di sicurezza, i sedili e le impunture sull’Alcantara, l’abitacolo della Limited Edition è tale e quale a quello della Civic standard. C’è tanto spazio in tutte le direzioni anche per chi viaggia dietro e il bagagliaio da 420 litri è grande e sfruttabile. Per saperne di più, cliccate qui per dare un'occhiata al Perché Comprarla della Civic restyling.

Guida

Ma che goduria è questo cambio? Insieme a quello Mazda (ancora il migliore in assoluto), il manuale Honda è tra i più belli da usare: leva corta, innesti precisissimi, quasi chirurgici, non si impunta e la frizione è leggera e ha uno stacco perfetto. Il piacere di guida, spesso, passa da qui, piacere che però sulla Civic Type R è esaltato da un insieme di elementi che lavorano alla perfezione in sincronia tra di loro.

Il livello di potenza, quindi, è rimasto invariato: le sospensioni a controllo elettronico hanno ottenuto un nuovo software di gestione e sono ora più rigide e dieci volte più reattive rispetto alla Civic prerestyling; lo sterzo è stato ricalibrato (se già prima era comunicativo, ora ha raggiunto il vertice) e la griglia anteriore è stata ampliata aumentando del 13% il flusso d’aria e riducendo di 10 °C i picchi di calore in esercizio.

2021 Honda Civic Type R Limited Edition

All'inizio, il motore è stato tanto criticato: è un VTEC, ma non l'iconico VTEC aspirato da 9.000 giri/min della S2000, ma un turbo, su cui però gli ingegneri hanno lavorato per ridurne gli attriti interni per farlo lavorare ad alti regimi. Il picco di potenza massimo è in alto, 320 CV a 6.500 giri, mentre la coppia è spalmata egregiamente tra i 2.500 e i 4.500. Insomma, è un turbo ma ama lavorare al limite della zona rossa, ama essere maltrattato e incarna alla perfezione lo spirito della Type R.

È come se ti supplicasse di sfruttare ogni singolo cavallo, di arrivare impiccato alla curva successiva per poi affidarsi ai freni (Brembo, instancabili e sempre con tanto mordente) e all'avantreno che, al contrario del posteriore che è piuttosto ballerino in staccata, è praticamente granitico. Non c'è sottosterzo, e il merito è anche dei pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 di serie che permettono di tenere una velocità straordinaria in percorrenza senza la minima deriva.

2021 Honda Civic Type R Limited Edition

Certo, se c'è una cosa a cui forse non avrei rinunciato, questa è l'aria condizionata. Avrei fatto a meno più volentieri dei sedili posteriori considerando che in gamma ci sono altre due Type R per chi avesse necessità di tre sedute in più, ma avrei esasperato questa Limited Edition non togliendo una componente vitale in una calda giornata di track day. Senza dimenticare che questo genere di auto potrebbero essere usate tranquillamente tutti i giorni senza alcun problema.

Curiosità

Vediamo punto per punto cosa ha contribuito a ridurre il peso della Limited Edition: aria condizionata (-10,4 kg), casse impianto audio (-5,4 kg), ruote forgiate e pneumatici specifici (-10,4 kg), pannelli fonoassorbenti (-14,3 kg), extra (-6,9 kg).

2021 Honda Civic Type R Limited Edition

Prezzi

La Honda Civic Type R in allestimento Sport Line (quello più sobrio senza ala posteriore) ha un prezzo di partenza di 42.400 euro, cifra che sale a 42.900 euro per la Type R GT standard. Per parcheggiarsi in garage uno dei cento esemplari previsti della Limited Edition, invece, servono 50.000 euro tondi tondi.

Fotogallery: Honda Civic Type R Limited Edition

Honda Civic Type R Limited Edition (2020)

Lunghezza 4,56 m
Altezza 1,43 m
Larghezza 1,88 m
Peso 1.364 kg
Trazione Anteriore
Motore 2.0 quattro cilindri turbo benzina
Potenza 320 CV
Coppia Massima 400 Nm
Accelerazione 0-100 km/h 5,8 secondi
Velocità Massima 272 km/h
Prezzo base 50.000 euro