Aggiornare una best seller non è mai facile ma in Mercedes hanno capito perfettamente che il trucco è uno e, tra l'altro, è anche molto semplice: non bisogna snaturare i tratti caratteristici che, negli anni, hanno contribuito alla fortuna di un modello.

Nel caso della GLC, SUV premium di segmento D che dal 2015 ha venduto oltre 2,5 milioni di esemplari, parliamo delle proporzioni, dell'estetica e della tecnologia, sia in termini di intrattenimento di bordo che di motori. Sotto tutti questi aspetti, la nuova generazione ha fatto decisi passi avanti: siamo volati in Spagna, sui Pirenei, per metterla alla prova con il diesel ibrido plug-in da 355 CV sotto il cofano. Ecco come va. 

Clicca per leggere: 

Esterni Interni Guida Curiosità Prezzi 

Esterni

Basta una rapida occhiata per riconoscere subito la nuova GLC dato che le proporzioni sono le stesse della precedente generazione, con le linee e i tratti che, però, si sono fatti decisamente più moderne e attuali. La forma dei fari è stata completamente aggiornata, con quelli posteriori sdoppiati dalla firma luminosa tridimensionale che esaltano la larghezza della coda. La pulizia delle linee ha portato ad un miglioramento del cx dell'auto che passa da 0,31 a 0,29.

Mercedes GLC 2022

Anche il frontale è nuovo con i fari che si raccordano direttamente alla griglia, mentre il profilo è slanciato dai cerchi da 18 a 20" di diametro a seconda degli allestimenti. Per quanto riguarda le dimensioni, è cresciuta di 6 cm di lunghezza (4,71 m), è più bassa e larga uguale. Anche le carreggiate sono cresciute e lo stesso discorso vale per il passo che arriva adesso a 2,88 metri. Lo sportellino per la ricarica elettrica è posizionato sul lato sinistro.

Interni

Salendo a bordo, l'attenzione viene attirata dai due grandi schermi di strumentazione (12,3") e infotainment (11,9"), con quest'ultimo che è montato a sbalzo in posizione verticale e flottante rispetto alla plancia. Poco sopra, le tre bocchette dell'areazione richiamano alle turbine di un aereo e sono anche retroilluminate. I materiali di rivestimento sono per lo più rigidi, ma la sensazione di qualità percepita è alta dato che le lavorazioni superficiali sono di ottima fattura con elementi che richiamano al gessato, all'alluminio e al legno.

Mercedes GLC 2022

I sedili (morbidi e comodi) e i poggiatesta hanno un nuovo design così come il grande tetto panoramico apribile che, rispetto alla versione precedente, offre una superficie vetrata più ampia. A richiesta è possibile avere il pacchetto Energizing Plus con sette programmi Comfort in grado di suggerire al guidatore un percorso personalizzato di fitness o wellness in base ai dati analizzati attraverso dispositivi portatili collegabili alla macchina come uno smartphone o un orologio smart. Tramite lo schermo dell'infotainment si possono anche scegliere diverse profumazioni o filtrare le polveri sottile che entrano in abitacolo dall'esterno.

Lo spazio per i passeggeri è abbondante così come il bagagliaio che è cresciuto di 50 litri (arriva ora a 600). Sulla plug-in però è più piccolo, non supera i 470, perché le batterie del sistema ibrido sono posizionate sotto il piano e tolgono spazio utile ai bagagli. Il vano è regolare nelle forme e ben rifinito, i sedili sono abbattibili in configurazione 40-20-40 e il portellone è di serie ad apertura elettrica.

Guida

Nel pieno della corsa verso l’elettrificazione totale, Mercedes non rinuncia al diesel sulla nuova GLC proponendolo in fase di lancio in due versioni da 2 litri, un mild hybrid e un plug-in che, sulla carta, è quello più interessante. Grazie ad una batteria da 31,2 kWh assicura sulla carta oltre 100 km di autonomia in modalità completamente elettrica e consumi bassissimi potendo sfruttare l’energia della batteria a supporto del motore principale a gasolio.

Scegliendola in questa configurazione, la GLC può viaggiare nel massimo silenzio fino a 140 km/h grazie ad un motore elettrico da 100 kW (circa 136 CV) con la batteria che, avendo una dimensione importante, deve essere ricaricata alla colonnina o alla wallbox per poter garantire la massima efficienza a 360°. Il caricatore di bordo assorbe 11 kW in corrente alternata ma, a richiesta, si può avere quello in continua fino a 60 kW per una ricarica completa in circa mezz’ora.

Mercedes GLC 2022

La protagonista di questa prova è proprio la plug-in che, sotto il cofano, nasconde un 2.0 turbodiesel che, con l'elettrico, tocca i 335 CV di potenza e i 750 Nm di coppia massima. Quando si preme l’acceleratore la risposta è immediata dato che la componente elettrica va a colmare il fisiologico lag del diesel e anche in fase di rilascio si sente come tutto il sistema favorisca il veleggiamento e stimoli l’intervento anticipato dello Stop&Start.

Il diesel è sempre stato un motore ruvido e rumoroso, ma questo quattro cilindri si conferma tra i migliori in circolazione perché è sempre molto fluido e in abitacolo non arrivano vibrazioni di alcun tipo. Il merito è anche del cambio automatico a 9 marce - di serie insieme alla trazione integrale su tutte le GLC - che è sempre preciso e nella guida rilassata decisamente morbido nel salire e scendere di rapporto.

Questa taratura può essere modificata selezionando una diversa modalità di guida dal selettore che si trova subito al di sotto dello schermo dell'infotainment. Ci sono diverse mappature che intervengono sul cambio, sull’acceleratore e sull’assetto (se a controllo elettronico): le classiche Sport e Individual, quella personalizzabile, e tre specifiche per questa versione, la Hybrid, la Battery Hold che mantiene stabile il livello di carica della batteria, e la Electric.

Mercedes GLC 2022

Per circa 500 euro si può scegliere un pacchetto dedicato alla guida in fuoristrada, l'Offroad, che aumenta l'altezza da terra dell'auto di 2 cm e aggiunge le protezioni sottoscocca anteriore, posteriore e laterali. Con le sospensioni a controllo elettronico, queste due dita di distanza extra triplicano permettendo alla GLC di affrontare tratti in fuoristrada anche impegnativi. In queste situazioni, l'infotainment mostra in primo piano una serie di parametri specifici per queste situazioni e sfrutta le telecamere a 360° per dare una mano là dove l'occhio del pilota non riuscirebbe a vedere.

Parlando dell’assetto, una delle principali novità di questa nuova generazione di GLC è l’asse posteriore sterzante che si può avere a richiesta insieme alle sospensioni Airmatic. Le ruote dietro girano fino a 4,5º in controfase rispetto alle anteriori sotto 60 all’ora accorciando virtualmente il passo per una maggiore agilità, mentre quando si va più veloce ruotano in fase a vantaggio della stabilità. 

Questo sistema fa miracoli in città e in tutte quelle situazioni dove non c'è sufficiente margine di manovra. Alle alte velocità, a meno che non siate allenati o ultrasensibili, non lo percepirete alla guida dato che la macchina è stabile anche in appoggio in curva nonostante il peso non sia cosa da poco, sui 2.355 kg circa, 400 in più rispetto ad una GLC senza batteria.

Mercedes GLC 2022

Prezzi

La nuova Mercedes GLC è già ordinabile nelle concessionarie con prezzi a partire da poco più di 61 mila euro sconti esclusi. Sei gli allestimenti previsti contro i 5 della precedente generazione che però vanno a posizionarsi più in alto e con la dotazione di serie che, quindi, è più completa. Tra quello base, l'Advanced, e il top di gamma AMG Premium Plus ballano circa 12.500 euro di differenza a parità di motorizzazione.

Su tutte le versioni ci sono, per citarne alcune, dotazioni come la strumentazione digitale, il sistema di infotainment MBUX con schermo grande da 11,9", connesso alla rete e compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, i vetri posteriori oscurati, il selettore delle modalità di guida, l'illuminazione ambientale interna a 64 colori e i sedili anteriori riscaldabili.

Tra gli optional più interessanti, il pacchetto completo di assistenti alla guida costa 2.900 euro, le sospensioni pneumatiche con l'asse posteriore sterzante 3.400 e circa 1.600 i fari Digital Light a matrice di LED. Come da tradizione Mercedes, poi, la scelta tra rivestimenti e finiture è vastissima. Prima di chiudere però vi avevo promesso un resoconto del viaggio.

Fotogallery: Mercedes GLC (2022)

Mercedes GLC 300de

Lunghezza 4,71 m
Larghezza 1,89 m
Altezza 1,64 m
Motore 2.0 turbodiesel + elettrico
Potenza 355 CV
Coppia Massima 750 Nm
Velocità Massima -
Accelerazione 0-100 km/h -
Autonomia in elettrico Più di 100 km
Batteria 31,2 kWh
Prezzo base -